Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivi in sintonia col corpo. Vivi in sintonia con la vita. Vivi in sintonia con la Natura. Vivi in sintonia con la Terra. Noi siamo una parte della Natura e della Terra. Tutta la vita è sacra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita. Non esiste alcun senso della vita al di fuori della vita stessa. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivi in sintonia col corpo. Vivi in sintonia con la vita. Vivi in sintonia con la Natura. Vivi in sintonia con la Terra. Noi siamo una parte della Natura e della Terra. Tutta la vita è sacra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita. Non esiste alcun senso della vita al di fuori della vita stessa. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Diario


6 settembre 2016

Girando per la Terra vedo che tutti si affannano a simulare interesse per tutti, me compreso, e mi chiedo perchè lo fanno, visto che non ce n'è alcun bisogno e che io non ne ho alcun bisogno


Si affannano.

Si impegnano.

Si sforzano.


Tutti presi 

da questo immane sforzo 

di dimostrare, di rappresentare, di simulare

un interesse per tutti,

me compreso,

che in realtà essi

naturalmente, giustamente e legittimamente non hanno, 

di cui non c'è alcun bisogno

e di cui io non ho alcun bisogno.


Perchè lo fanno ?


Loro dicono 

che questa simulazione di interesse per gli altri 

è una convenzione necessaria 

per tenere in piedi la società umana.


Io dico 

che in realtà 'sta cosa non è affatto vera, 

perchè per tenere in piedi una società umana 

basta il rispetto formale standard, 

cioè il rispetto per l'altro, la sua vita, le sue cose e la sua prole, 

che non richiede affatto 

la necessità di simulare e rappresentare un interesse per gli altri.


Ed aggiungo 

che questa diffusissima tendenza di tutti

a dimostrare, rappresentare e simulare un interesse per tutti,

messa in scena ogni giorno e dovunque e da tutti,

in realtà ha come scopo effettivo 

quello di far credere 

che la rappresentazione e la simulazione dell'interesse per gli altri 

sia la sola possibilità, 

e che non sia possibile 

un interesse reale per l'altro,

in modo da lasciare in giro 

solo la rappresentazione e la simulazione dell' interesse per gli altri,

 che è molto più semplice da praticare 

e richiede un impegno estemporaneo e contingente, 

spazzando via ogni forma di interesse reale per l'altro, 

che è ben più complesso da praticare

e richiede costanza di impegno ed applicazione quotidiana.


In ogni caso per me non c'è alcun problema

perchè vivo quotidianamente solo rapporti reali,

 fondati su interesse reale per pochissime persone, 

caratterizzati da un impegno costante 

e da un' applicazione quotidiana verso di loro, 

e sono assolutamente in grado di distinguere l'interesse reale, 

che mi interessa profondamente, 

dalla simulazione e rappresentazione dell'interesse, 

che non mi interessa per nulla, 

tagliando immediatamente ogni rapporto 

con chi simula e rappresenta interesse nei miei confronti

e vorrebbe trascinarmi in quella pratica oscena 

di simulazione e rappresentazione, 

che non solo non mi diverte in alcun modo, 

ma mi ripugna profondamente, 

e per cui, pertanto, 

non ho voglia di spendere 

manco una stilla della mia energia

 ed un secondo del mio tempo.


Vattene amore
Amedeo Minghi e Mietta
https://www.youtube.com/watch?v=raTXqHYdejQ

Vattene amore che siamo ancora in tempo. 
Credi di no? 
Spensierato sei contento! 
Vattene amore che pace più non avrò nè avrai. 
Perderemo il sonno.
Credi di no? 
I treni e qualche ombrello pure il giornale leggeremo male.
Caro vedrai ci chiederemo come mai il mondo sa tutto di noi.
Magari ti chiamerò trottolino amoroso dudu dadadà
e il tuo nome sarà il nome di ogni città
di un gattino annaffiato che miagolerà 
il tuo nome sarà su un cartellone che fà della pubblicità
sulla strada per me ed io col naso in su la testa ci sbatterò
sempre là sempre tu
ancora un altro pò e poi ancora non lo so. 
Vattene amore mio barbaro invasore.
Credi di no? 
Sorridente truffatore vattene un pò che pace più non avrò nè avrai. 
Vattene o saranno guai. 
E piccoli incidenti caro vedrai la stellare guerra che ne verrà.
Il nostro amore sarà lì tremante e brillante così.
Ancora ti chiamerò trottolino amoroso dudù dadadà 
e il tuo nome sarà il freddo e l'oscurità
un gattone arruffato che mi graffierà
il tuo amore sarà un mese di siccità 
e nel cielo non c'è pioggia fresca per me
ed io col naso in sù la testa ci sbatterò.. 
sempre là sempre tu
ancora un altro pò e poi ancora non lo so. 
Magari ti chiamerò trottolino amoroso dudù dadadà 
e il tuo nome sarà il nome di ogni città. 
di un gattino annaffiato che miagolerà
il ruo nome sarà su un cartellone che fa della pubblicità 
sulla strada per me ed io col naso in sù la testa ci sbatterò.. 
sempre là sempre tu

ancora un altro pò e poi ancora non lo so.




permalink | inviato da _Giamba_ il 6/9/2016 alle 20:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     agosto   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>  
 
 




blog letto 2311077 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione
Change.org

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Altra Informazione
Anticapitalismo
Cambiare stile di vita
Il fatto quotidiano
Change
NO TAV
Wikileaks
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA
La società dei consumi sta distruggendo il pianeta Terra
Liberarsi dal consumismo


 

Il corpo è la mia grande ragione.

Esso non dice IO.

Esso fa IO.

C'è più verità nel corpo

che in tutte le religioni e le filosofie

della Terra.

L'unica realtà che esiste è l'individuo.

La cosiddetta "comunità" 

è un'invenzione di ricchi e potenti,

ed è sempre e comunque una mafia,

creata per annichilire gli individui,

omologarli in un gregge

e portarli tutti insieme a tosare

per far lana per il padrone.

 

 

CERCA