Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivi in sintonia col corpo. Vivi in sintonia con la vita. Vivi in sintonia con la Natura. Vivi in sintonia con la Terra. Noi siamo una parte della Natura e della Terra. Tutta la vita è sacra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivi in sintonia col corpo. Vivi in sintonia con la vita. Vivi in sintonia con la Natura. Vivi in sintonia con la Terra. Noi siamo una parte della Natura e della Terra. Tutta la vita è sacra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Una risata vi seppellirà


16 settembre 2017

Di partigiani, merda e risotto, di pericolose weltanschauung fideistiche e dogmatiche o ragionevoli weltanschauung realistiche ed empiriche ovverossia O SI PENSA O SI CREDE



I Lillipuziani sono in guerra con un'altra isola, quella di Blefuscu, 
distante ottocento iarde a nord-est dalla loro 
e popolata anch'essa da omini delle stesse dimensioni. 

I Lillipuziani e i Blefuschiani (o Blefuscudiani) 
sono divisi sino al fratricidio 
da un'annosa e irresolubile controversia 
sul modo più corretto di rompere le uova, 
se dalla parte più grossa o da quella più piccola

(Jonathan Swift - I viaggi di Gulliver)



Giamba Libero Pellei scrisse o scrivette:

"A Noli In Liguria targa in ricordo di Giuseppina Ghersi, una ragazzina di tredici anni violentata ed uccisa dai partigiani.

Il presidente dell' ANPI "spiega": "Era fascista !"

Attendiamo fiduciosi la condanna ferma e coerente della Fata Boldrina e di tutti i sinistri e le sinistre che giustamente si schierano contro la violenza sulle donne".

Pippo Franco rispose o rispondette:

"Mio nonno è stato derubato e picchiato da "partigiani" mio padre è stato picchiato dai fascisti perchè mio nonno non gli faceva mettere la camicia nera e il fez. erano tutti fascisti. i veri partigiani non avrebbero mai fatto una cosa del genere, non confondete la merda col risotto".

Giamba Libero Pellei spiegò o spieghette:

"Mi dispiace turbare la tua "Fede Nei Partigiani" ma lo stupro e l' uccisione della tredicenne Giuseppina Ghersi da parte di partigiani a Noli in Liguria è un fatto storicamente documentato.

Poi naturalmente se vuoi continuare a credere a dio, ai partigiani, alla befana, a babbo natale o in qualunque altra cosa perchè senza una Fede non ce la fai a vivere è un tuo diritto farlo.

Ricorda però che come diceva il buon vecchio Arturo: "O SI PENSA O SI CREDE" ed io preferisco pensare, cioè usare i cinque sensi per ricevere dati sensoriali dalla realtà ed il cervello per elaborare i dati sensoriali così ottenuti per costruire un' immagine della realtà che sia più simile possibile alla realtà effettiva.

P.S Per quanto detto qui sopra ti assicuro che non ho alcuna possibilità di scambiare il risotto per la merda. Consiglio invece vivamente a te, considerando la tua visione fideistica e dogmatica della vita, di stare un pò più attento quando mangi: sei così dogmaticamente convinto di mangiare risotto che non solo mangi merda ma la consigli anche agli altri come piatto prelibato di risotto.

Pippo Franco sbottò o sbottette:

"Povero ignorante, ti piace scrivere e sentirti un intelligentone vero? ma non hai capito un bel niente di quanto ho scritto. la visione fideistica ce l'hai tu nel duce, io la vedo diversamente e non fideisticamente. a te il risotto ti fa un baffo, è la merda che adori".

Giamba Libero Pellei precisò o precisette:

"Pippo sei in piena proiezione: attribuisci agli altri qualcosa per non vederla in te..

N.D.R. Proiezione (psicologia) La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche propri, o parti del Sé, su altri oggetti o persone".

A 'sto punto Pippo Franco esplose o esplodette:

"pellei non mi rompere i coglioni"

Giamba Libero Pellei concluse o concludette:

"Frase tipica dell' uomo di fede che vuole continuare a credere e considera un ROMPICOGLIONI chi cerca di fargli vedere la realtà.

Prova a stare calmo un attimo e cerca di ragionare.

Stiamo parlando di un fatto particolare, cioè dello stupro e dell' uccisione della tredicenne Giuseppina Ghersi da parte dei partigiani a Noli in LIguria, che è un fatto storicamente documentato.

Ne consegue che la tua ostinazione nel negarlo è un vero e proprio delirio psicotico. Poi sei tu vuoi negare un fatto storicamente documentato perche hai Fede Nei Partigiani fa pure.

La Terra è piena di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens che dleirano

Ce sta gente che per Fede afferma che i morti resuscitano e le vergini partortiscono.

Io ho molta comprensione umana per chi delira, naturalmente accompagnando questa comprensione umana a dei tentativi per cercare di riportarlo alla ragionevolezza, a volte riuscendoci a volte no, perchè sono consapevole di quanto i suoi deliri lo rendano pericoloso per se stesso e per gli altri".

A 'sto punto subentrò o subentrette Michele d'Orsi che scrisse o scrivette:

"Partigiani? Quali partigiani? C'erano partigiani comunisti, repubblicani, anarchici e persino realisti. E non tutti si comportavano allo stesso modo. Vero è che la figura del partigiano è stata idealizzata, e in molti erano criminali. A differenza dei fascisti che erano tutti criminali. State attenti anche a parlare di "comunismo": uno stalinista non è un trozkysta. Noi anarchici poi siamo tutta un'altra cosa, e ci dividiamo anche noi in fazioni violente o pacifiste, primitiviste o transumaniste, C'è davvero molta ignoranza sull'argomento"

Giamba Libero Pellei molto volentieri rispose o rispondette:

"Il mio discorso riguardava in primis la "Fede", nella fattispecie "la Fede Nei Partigiani" ERGO la tua precisazione è una conferma di quel che dico io, che non ho mai detto che "Tutti i partigiani sono strupratori e criminali", come non direi mai che "Tutti i i fascisti sono stupratori e criminali" , in secundis il fatto, documentato storicamente, di una ragazza tredicenne stuprata e violentata da "alcuni partigiani", e della frase di "alcuni componenti dell' ANPI", che hanno giustificato quello stupro e quella violenza, confermandone di fatto la realtà storica, dicendo "Era fascista".

'Nzomma volevo dire due cose precise: in primis che ogni Fede è un delirio pericoloso, che porta a sragionare e a non vedere la realtà, in secundis che lo stupro e l' uccisione di una ragazza di tredici anni va condannato sempre e comunque, come ogni forma di violenza sull' altro, semplicemente perchè la società umana si fonda sulla condanna della violenza ERGO non condannandola si mettono in discussione i fondamenti stessi della società umana"

Dopo di che Giamba Libero Pellei aggiunse o aggiungette:

"Bella l' Anarchia...

La Fede Nell' Uomo e nella capacità degli uomini di autoregolarsi e di autolimitarsi per convivere pacificamente e liberamente tra di loro , senza bisogno di regole ed autorità.

Ma siamo sempre lì...

E' una Fede...E un Dogma..

E' una visione fideistica e dogmatica della vita e degli uomini.

Ha come presupposto la Fede Nell' Uomo, una visione fideistica e dogmatica degli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, che secondo questa visione fideistica e dogmatica sarebbero capaci di autoregolarsi e di autolimitarsi per convivere pacificamente e liberamente tra di loro , senza bisogno di regole ed autorità.

Ma c'è un piccolo problema: 'sta cosa è un delirio...

Gli esemplari della specie Homo Sapiens Spaiens so' tutta n' altra cosa e non hanno nulla a che fare con questo delirio.

'Nzomma il solito Paradiso In Terra che poi diventa un inferno..."


I Lillipuziani sono in guerra con un'altra isola, quella di Blefuscu, 
distante ottocento iarde a nord-est dalla loro 
e popolata anch'essa da omini delle stesse dimensioni. 

I Lillipuziani e i Blefuschiani (o Blefuscudiani) 
sono divisi sino al fratricidio 
da un'annosa e irresolubile controversia 
sul modo più corretto di rompere le uova, 
se dalla parte più grossa o da quella più piccola

(Jonathan Swift - I viaggi di Gulliver)

Spaziate...
Respirate..
Pensate a 360°..

E dopo le parole per respirare musica per respirare.

https://www.youtube.com/watch?v=3iMrKlVvkDI





permalink | inviato da _Giamba_ il 16/9/2017 alle 18:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione
Change.org

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Il fatto quotidiano
Change
Wikileaks
NO TAV
Anticapitalismo
Altra Informazione
Cambiare stile di vita
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA
Liberarsi dal consumismo


 

 

Tutti i miei posts  

 sono pubblicati qui   

sul mio profilo facebook     

www.facebook.com/giamba.pellei

e sull' altro mio blog

www.giambalibero.wordpress.com

 

 

Il corpo è la mia grande ragione.

Esso non dice IO.

Esso fa IO.

C'è più verità nel corpo

che in tutte le religioni e le filosofie

della Terra.

L'unica realtà che esiste è l'individuo.

La cosiddetta "comunità" 

è un'invenzione di ricchi e potenti,

ed è sempre e comunque una mafia,

creata per annichilire gli individui,

omologarli in un gregge

e portarli tutti insieme a tosare

per far lana per il padrone.

 

CERCA