Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e dio come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e dio come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e dio come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e dio come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Comunicando con gli altri bloggers


7 gennaio 2021

Dialogo tra un animale terreno consapevole e un' illusa.




Giamba

Nessun esemplare della specie Homo Sapiens mi ha mai deluso.

Semplicemente perchè non ho mai avuto illusioni su di loro.

Semplicemente perchè fin dalla più tenera età ho avuto una visione molto realistica degli esemplari della specie Homo Sapiens

e mi sono sempre rapportato verso di loro concedendogli solo ciò che è necessario a tenere in piedi la convivenza civile e la società: il rispetto formale standard.

Solo e soltanto rispetto formale standard.

Ovviamente concesso solo a chi mi concede lo stesso rispetto.

Come mero espediente per tenere in piedi la società umana.

Nulla di più.

Senza mai farmi illusioni sugli esemplari della specie Homo Sapiens.

Visione realistica degli esemplari della specie Homo Sapiens.

Rispetto formale standard.

Nessuna illusione. Nessuna delusione.

Consiglio vivamente a tutti di fare così.

Laura

Però così si vive solo formalmente. E poi l' essere umano delude ma anche noi ne facciamo parte.

Giamba

Ho meravigliosi rapporti personali con mia moglie e i miei figli.

Ne facciamo parte ? Di cosa ? Parli per lei...

lo non faccio parte di nessuna comunità che comprenda esemplari della specie Homo Sapiens.

Laura

Non si confronta. Negli altri possono esserci tanti insegnamenti e rivelazioni.

Giamba

Lei deve essere una di quei disgraziati angosciati dalla realtà degli esemplari della specie Homo Sapiens che costruisce immagini ideali di uomo e poi si rapporta con quelle immagini. Non.si preoccupi. Ce ne sono milioni in giro di mentecatti di questo tipo.

P.S. Mentecatto non è un insulto. Viene dal latino mens capta, cioè mente presa, posseduta, quindi incapace di vedere la realtà.

Laura

Perché mi parla così? Neanche mi conosce. Potrei essere la piu' bella persona al mondo, quanti pregiudizi.

Giamba

I mentecatti sono "bellissime persone".

John Lennon, per esempio, quello che ha scritto "Images" era un mentecatto.

Delirava di uomini che si abbracciano tra loro. Di fine delle guerre. Delirava insomma.

Ed appariva bellissimo.

E' morto ammazzato da un esemplare della specie Homo Sapiens.

Io la conosco mi creda.

Nel senso che conosco milioni di mentecatti come lei.

E so quanto sono pericolosi per se stessi e per gli altri.

Come tutti i mentecatti, in quanto incapaci di intendere e di volere.

Laura

La vita senza relazioni non è vita. Se legge Dostojevskij si trae che in ciascuno dimora sia un lato bello che uno scuro. Io sarò mentecatta ma lei sembra paranoico, tipica personalità di chi non accetta il suo lato oscuro, attribuendolo agli altri.

Giamba

Ecchela là..Stavo aspettando la diagnosi...

E' sempre quella.

Una perfetta autodiagnosi.

Lei non è che accetta la sua parte oscura e quella degli altri.

Non la vede proprio perchè ne è angosciata.

E per non vederla costruisce immagini idilliache degli esseri umani.

E poi ogni giorno si rapporta a quella sua immagine, non agli esseri umani reali.

E per quanto ogni giorno gli esseri umani si propongano per quel che sono realmente, smentendo quella sua immagine ed infliggendole fregature e sofferenze possenti,

lei preferisce continuare a mantenere la sua immagine, a prendere fregature e soffrirli,

perchè rinunciare a quell' immagine le farebbe vedere quel che sono realmente gli esemplari della specie Homo Sapiens e la farebbe soffrire ancora di più.

Lei vive di illusioni. Lei è un' illusa.

Le persone non vogliono ascoltare la verità
perchè non vogliono vedere le loro illusioni distrutte.

(Friedrich Wilhelm Nietzsche)

Per quanto riguarda, poi, la mia parte oscura non solo la vedo e la conosco perfettamente ma la uso quotidianamente con chi mi manca di rispetto.

Provi a rompere la regola del rispetto e vedrà come la conosco e come la uso anche con lei.

Laura

Se fosse così la filosofia non dovrebbe esistere.

Da sempre si dibatte sulla natura dell' uomo e non si trova accordo.

Secondo Rousseau o Bentham non è come dice.

Ma non è questo quel che conta quanto, piuttosto, il suo ritenersi super partes.

Io in qualita' di essere umano non smetto di meravigliarmi nel conoscere le mie nuove parti oscure e quelle belle.

A proposito, ma chi ha deciso il senso del male o del bene?

Se legge Nietzsche si tratta di un'accezione molto individuale, che cambia a seconda se si è servi o padroni.

Giamba

Ma infatti io non ho mai parlato di bene e di male, due parole prive di referente, quindi prive di senso.

Le ha introdotte lei nel dialogo.

Io parlo molto semplicemente di rispetto, rispetto della vita, del corpo, della prole e delle cose degli altri, come mero espediente pratico per tenere in piedi la convivenza civile e la società umana, che conviene a tutti perchè consente di evitare lo stato di natura di guerra di tutti contro tutti.

Come un semaforo all'incrocio per non andare a sbattere.

Tutto lì. Niente di più.

Rispetto della vita, del corpo, della prole e delle cose da concedere beninteso solo a chi me lo concede.

Laura

La sua parte oscura é ben evidente.

Dimora in un orientamento sessuale che non accetta.

La paranoia, ovvero la sospettosita ' e di chi recita la parte in società.

Lei vive per la sua reputazione e non per l espressione di sé.

Vede come è utile confrontarsi ?

Ora mi odiera ' ma almeno proverà qualcosa.

Giamba

Odiarla ?

Io mi sto semplicemente divertendo di fronte a tutte le arrampicate sugli specchi che lei sta facendo per mantenere le sue illusioni.

Lei, come tutti i mentecatti, è un sistema autoreferenziale.

Lei si rapporta ala sua idea dell'altro non all' altro.

Quindi è completamente incapace di confrontarsi con la realtà e con gli altri.

In parole povere "se la suona e se la canta".

Laura

Lei ha troppe certezze.

Giamba

Un' altra meravigliosa proiezione.

E' il solo modo di manifestarsi degli autoreferenziali .

Proiettare se stessi negli altri.

Laura

Se fossi un uomo non mi aggredirebbe così.

Giamba

Ma io non la sto aggredendo. Non c'è nessuna aggressione in me. Solo lei la vede. Vede che se la suona e se la canta ?

Io la sto aiutando ad abbandonare le sue illusioni.

Laura

Lei non sta bene. Le auguro un po' di pace. Ha una guerra in testa.

Giamba

Lei vede guerre ed aggressioni in me semplicemente perchè per lei, come tutti gli illusi, chi le porta consapevolezza della realtà, come me, è vissuto come un pericolo, perchè fa emergere quella consapevolezza della realtà che la angoscia.

La sua pace è l'illusione.

La guerra e l'aggressione che vede in me è la consapevolezza della realtà che le porto, che la stacca dal limbo delle sue illusioni che le danno pace.

Laura

Riflettero' sulle sue parole. Spero la faccia anche lei con le mie.

Giamba

Ho avuto a che fare con tanti mentecatti come lei.

Conosco già tutte le illusioni che hanno in testa e tutto quello che dicono quando hanno a che fare con chi gli porta consapevolezza della realtà.

Visto uno visto tutti.

Non ho bisogno di rifletterci mi creda..

Laura

Io, oltre a persone deludenti, ho conosciuto tante persone che mi hanno fatto del bene senza volere nulla in cambio. Deve frequentare altri ambienti.

Giamba

Senza volere nulla in cambio ? E il potere che hanno su di lei e sulla sua vita e che li gratifica ?

Tutti i mentecatti del suo tipo incontrano prima o poi altri mentecatti che sono gratificati dall' avere potere sugli altri.

Laura

Credo che abbiano un senso etico dell' esistenza. Fare del bene, quando si può, gratifica.

Giamba

Crede...Non pensa.

Si illude. Non vede.

Immagina quel che sono.

Non vede quel che sono.

Lei ha bisogno di credere che siano in quel modo.

Loro si propongono in quel modo perchè hanno bisogno di avere potere su di lei ed in quel modo lo hanno.

Laura

Meno male che c'è lei che vede meglio di tutti.

Giamba

E' proprio così.

Vedo meglio perchè guardo lucidamente.

Senza essere angosciato dalla realtà,

Quindi senza bisogno di coprire la realtà con le illusioni.

Quando si ha bisogno di illusioni
il cervello viene usato per non vedere la realtà

(Saul Bellow).

Questo è quello che fanno quelli come lei..

Laura

Da un punto di vista sociale, non esiste nessuna persona ma solo la sua interpretazione. Anche la sua è un'interpretazione.

Giamba

Questa frase è un classico: serve solo per creare spazi alle illusioni in quelli che ne hanno bisogno.

Laura

Ma mica sto parlando con Dio? Mi sta venendo il dubbio....

Giamba

A questo punto dite sempre questa frase voi mentecatti.

Lasci perdere queste battutine amene, trite e ritrite ed oramai inefficaci e rifletta su questo:

"Il solo rapporto sano tra due esemplari adulti della specie Homo Sapiens è un rapporto paritario basato sul rispetto. Il resto è malattia mentale ed illusione".

Laura

Sono d'accordo.

Giamba

Bene.

Allora non vada a cercare più di questo dagli esemplari della specie Homo Sapiens.

Non lo troverà.

O se lo troverà lo troverà solo in rapporti morbosi, che alla fine le faranno solo del male, sia se sta dalla parte del "protetto" sia se sta dalla parte del "protettore".

Laura

Per me questo non è lo scopo di un rapporto ma il presupposto.

Giamba

E' il presupposto ma anche lo scopo, nel senso che non potrà mai avere più di quello: un rapporto paritario basato sul rispetto.

Ognuno è solo al centro della Terra trafitto da un raggio di sole e se fa li cazzi sua .

Detto senza stigmatizzazioni morali ma come mera constatazione di una realtà sana e naturale, ovvia e scontata, che solo gli illusi non vedono.

Laura

Quindi anche sua moglie è così.

Giamba

Certo. E io sono così' con mia moglie.

In più c'è il rapporto naturale che si ha con i cuccioli generati e con l' esemplare della stessa specie dell' altro sesso con cui li si è generati e poi accuditi.

Un rapporto naturale che nasce da una motivazione meramente egoistica: l' istintiva necessità di mantenere il proprio corredo genetico sulla Terra.

Ha presente la canzone "Siamo soli" di Vasco Rossi. La immagini cantata da Orietta Berti con allegria e come quando canta la canzone Tipititpi. Quella è la realtà.

Ora la lascio. Ale 20:00 faccio cena. I miei ritmi circadiani sono molto più importanti di lei e di qualunque altro esemplare della specie Homo Sapiens.

Se sentimo..








permalink | inviato da _Giamba_ il 7/1/2021 alle 18:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre   <<  1 | 2 | 3  >>  
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Wikileaks
Altra Informazione
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


 

 

  Tutti i miei posts su:

www.facebook.com/giamba.pellei  

Tutti i miei tweets su:

https://twitter.com/GiambaLibero

Tutte le mie foto su:

https://www.instagram.com/giambapellei/

 

Genus fictus

natura et historia

e/o animale terreno

consapevole

e/o io sono

una forza del passato

solo nella tradizione

è il mio amore

sono tre modi diversi

di dire la stessa cosa.

L'unica realtà che esiste

è l'individuo.

  La cosiddetta "comunità" 

   è un'invenzione

di ricchi e potenti, 

  ed è sempre e comunque

una mafia,

  creata

per annichilire gli individui, 

 omologarli in un gregge

  e portarli tutti insieme

a tosare

per far lana per il padrone.

 
 
 
 

 

CERCA