Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e il profitto come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e il profitto come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Cultura identitaria


24 novembre 2019

Dice: "L'io non esiste". Dico IO: "IO sono assolutamente consapevole non solo che l' IO è la sola cosa che esiste, ma anche che chi vuol fare degli esseri umani dei burattini che si comprano col denaro deve prima distruggere IO e IDENTITA' "



IO sono la mia IDENTITA'.

La mia IDENTITA', costruita su forti e solide fondamenta, fortemente solida e fortemente esistente in me, è fondata prima di tutto sulla mia sintonia col mio corpo e con la mia vita, con la Natura e con la Terra,

poi sulla mia cultura, sulle mie tradizioni, sui miei valori, che sono degli strumenti del mio corpo e della mia vita per tutelare il mio corpo e la mia vita, che sono miei e soltanto miei, che fanno di me quel che sono, che costituiscono la mia IDENTITA', il mio IO, e che ispirano il mio pensiero e la mia azione.

(N.D.R. Naturalmente altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens avranno altre IDENTITA',
diverse dalla mia, avranno altri IO, diversi dai miei,

fondati anche loro sulla sintonia col corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra,

ma su altre culture, altre tradizioni ed altri valori, che hanno la stessa funzione del mio IO, della mia IDENTITA', cioè tutelare il loro corpo e la loro vita, e la stessa validità del mio, con un unico limite:

che ogni IDENTITA' rispetti l'IDENTITA' dell' altro, che ogni IO rispetti l' IO dell' altro).

Detto questo, detto cioè che l'IO è la sola cosa che esiste, che l'individuo è la sola realtà che esiste, e spazzato via ogni dubbio sull' esistenza dell' IO,

vediamo chi mette in discussione l'esistenza dell' IO e perchè mette in discussione l'esistenza dell' IO,

cerchiamo di capire, forti del nostro IO e della nostra IDENTITA', fortemente consapevoli del nostro IO ed ella nostra IDENTITA',

quali scopi si prefigge chi cerca di indirizzare gli altri verso questa discussione della loro IDENTITA' e del loro IO finalizzata ad annichilire la loro IDENTITA' ed il loro IO.

Ho detto che il mio IO, la mia IDENTITA' è quello su cui si fonda ogni mio pensiero e ogni mia azione.

Un individuo che ha forte consapevolezza del suo IO e della sua IDENTITA' ha un profondo rispetto per se stesso, per il suo corpo e per la sua vita, per la Natura e per la Terra, per la sua cultura, per le sue tradizioni e per i suoi valori,

ha una forte dignità e una ferma consapevolezza della sua libertà, è assolutamente impermeabile alla diffusione del delirio che il denaro è il solo valore e non è assolutamente disposto a fare tutto per denaro, presupposto indispensabile per divenire servo, schiavo e puttana di chi il denaro ce l' ha tutto,

quindi non è in alcun modo possibile che egli si faccia servo, schiavo e putana di chi ha tutto il denaro.

Un individuo del genere, che ha una così forte consapevolezza del suo IO e della sua IDENTITA', è un ostacolo insormontabile sulla strada della realizzazione della società che ha il denaro come solo valore,

la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura che deve attaccare violentemente ed annichilire il suo IO e la sua IDENTITA', quindi la sua sintonia con se stesso, col suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra, con la sua cultura, le sue tradizioni e i suoi valori,

per distruggere le fondamenta di quell' IDENTITA' che sono le fondamenta di quell' IO.

Anzi di più..

La società che ha il denaro come solo valore, la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, deve distruggere negli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens ogni sintonia col corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra,

ma anche ogni cultura, ogni tradizione, ogni valore, insomma tutto quello che alimenta e nutre l' IDENTITA', l' IO,

per distruggere IO e IDENTITA', che sono un ostacolo insormontabile alla creazione dell' Uomo Ideale della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura.

un burattino senza corpo, senza vita, senza cultura, senza tradizioni e senza valori, senza identità, senza dignità e senza libertà, che ha solo il denaro come solo valore.

disposto a tutto per avere denaro, necessariamente ed inevitabilmente destinato a diventare servo, schiavo e puttana di chi il denaro ce l'ha tutto,

Ne consegue che i pochissimi che hanno tutto il denaro e tutti i mass media nella societàdelconsumodellaproduzioneedellusura usano i mass media, tutti in mano loro,

per diffondere il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura,

allo scopo di distruggere IO e IDENTITA'. per trasformare tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nei loro "Uomini Ideali":

burattini senza corpo e senza vita, servi, schiavi e puttane del denaro e di chi il denaro ce l'ha tutto.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO UNO

La diffusione del delirio che il denaro è il solo valore e la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura che di quel delirio è la realizzazione concreta, è la "soluzione finale" ideata dagli ebrei per vendicare secoli di emarginazione e persecuzione.

Il delirio chiamato "societàdelconsumodellaproduzioneedellusura", realizzazione concreta dell' altro delirio "il denaro è il solo valore", ha il suo fondamento su un altro delirio:

il delirio dei cristiani che trasformano la condanna a morte per crocefissione (N.D.R. la sedia elettrica è l'iniezione letale dell'epoca per eseguire le condanne a morte) di un povero pazzo che si autonominava "figlio di dio" in "uccisione del dio in Terra", accusano gli ebrei della colpa e li emarginano e perseguitano per secoli.

Da questa emarginazione e da questa persecuzione, che è andata avanti per secoli, nasce il comprensibile odio degli ebrei per tutti gli altri, accompagnato dalla necessità di praticare l' usura,
unica attività possibile per chi veniva sempre e comunque cacciato in qualunque zona della Terra vivesse:

la conseguenza pratica è che chi ebrei hanno accumulato per secoli denaro e odio.

Da questa unione tra odio e denaro, allorchè il denaro è diventato talmente tanto da consentire di poter sfogare quell' odio, è nata la "vendetta degli ebrei",

la "soluzione finale" ideata dagli ebrei per vendicare quei secoli di persecuzione ed emarginazione:

diffondere il dogma che il denaro è il solo valore e creare una società in cui il denaro è il solo valore,
per distruggere in tutti gli altri culture, tradizioni, valori, identità, quelle culture, quelle tradizioni, quei valori, quell' identità che per gli ebrei erano semplicemente gli strumenti che tutti gli altri usavano per emarginarli e perseguitarli.

La società della produzione, del consumo e dell' usura, che fa del denaro il solo valore è la "soluzione finale" trovata dagli ebrei per vendicare secoli di emarginazione e persecuzione, è lo sbocco finale di un popolo che ha accumulato denaro e odio per secoli, ed ha usato quel denaro accumulato per sfogare l' odio accumulato in tutti quei secoli.

Il denaro accumulato dagli ebrei con l'usura, unica attività possibile per chi veniva continuamente cacciato da ogni parte della Terra, e non poteva dunque mettere in atto alcun tipo di attività stabile,
diventa strumento per vendicare secoli di persecuzione e di emarginazione, per sfogare secoli di odio accumulato.

Il denaro accumulato con l'usura permette di istituzionalizzare l'usura nelle banche, per poi creare una società in cui il denaro, che è il solo valore, è tutto in mano agli ebrei.

E per fare del denaro il solo valore bisogna diffondere in tutti gli altri il dogma che il denaro è il solo valore, dopo aver distrutto in loro la sintonia con se stessi, con il loro corpo, con la loro vita, con la Natura, con la Terra, con le loro culture, le loro tradizioni, i loro valori,

culture, tradizioni e valori fondati sul rispetto di se stessi, del proprio corpo, della propria vita,
della Natura e della Terra, che costruivano le singole IDENTITA', punto di riferimento certo per la propria dignità e la propria libertà.

E per fare del denaro il solo valore bisogna trasformare tutti gli altri in servi, schiavi e burattini del denaro, dopo aver distrutto in loro la sintonia con se stessi, con il loro corpo, con la loro vita, con la Natura, con la Terra, con le loro culture, le loro tradizioni, i loro valori,

culture, tradizioni e valori fondati sul rispetto di se stessi, del proprio corpo, della propria vita, della Natura e della Terra, che costruivano le singole IDENTITA', punto di riferimento certo per la propria dignità e la propria libertà.

Quel che resta è la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura.

Quel che resta sono milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens del tutto privi di sintonia con se stessi, con il loro corpo, con la loro vita, con la Natura, con la Terra, con le loro culture, le loro tradizioni, i loro valori,

culture, tradizioni e valori fondati sul rispetto di se stessi, del proprio corpo, della propria vita, della Natura e della Terra, che costruivano le singole IDENTITA', punto di riferimento certo per la propria dignità e la propria libertà.

Quel che resta sono milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens che hanno il denaro come solo valore, senza più altri valori di riferimento fondati sul rispetto per se stessi, per il proprio corpo, per la propria vita, per la Natura e per la Terra,

senza più identità, sena più dignità, senza più libertà,

ridotti a servi e schiavi del denaro e di chi il denaro ce l'ha tutto, ridicoli burattini senza vita disposti a tutto per avere denaro.

Quel che resta è una specie Homo Sapiens Sapiens che ha perso ogni sintonia con se stessa, con il suo corpo, con la sua vita, con la Natura, con la Terra, con le sue culture, con le sue tradizioni, con i suoi valori,

culture, tradizioni e valori fondati sul rispetto di se stessi, del proprio corpo, della propria vita, della Natura e della Terra, che finirà necessariamente ed inevitabilmente per distruggere le condizioni che permettono la vita sul pianeta Terra.

Quel che resta è l' animale che delira, che ha perso il sano intelletto animale: la specie Homo Sapiens Sapiens che distuggerà il pianeta Terra.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO DUE

L' Uomo Ideale della societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura, che sta distruggendo la Natura e la Terra, è l' individuo disposto a tutto per avere denaro, senza alcun rispetto per la Natura, per la Terra e per la vita di tutti gli esseri viventi.

L' esperienza quotidiana della società in cui viviamo ci dice in modo chiaro ed ineluttabile che all' interno di questa società ci sono milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens convinti che il denaro sia il solo valore,

e, conseguentemente, senza alcun rispetto per la Natura e per la Terra, per la vita di tutti gli esseri viventi, per la vita, per il corpo, per la la prole e per le cose degli altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, ma addirittura anche per la propria vita, per il proprio corpo, oer la propria prole e per le proprie cose,

quindi disposti a tutto per avere denaro, sia a distruggere la Natura e la Terra, sia a sterminare milioni di esseri viventi, sia a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, sia a farsi servi schiavi e puttane di chi il denaro ce l'ha.

E' completamente fuori dalla realtà chi pensa che questi milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens convinti che il denaro sia il solo valore e disposti a tutto per avere denaro,

quindi sia a distruggere la Natura e la Terra, sia a sterminare milioni di esseri viventi, sia a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, sia a farsi servi schiavi e puttane di chi il denaro ce l'ha,

siano un piccolo effetto collaterale, una piccola patologia di una società per il resto sana.

Au contraire quei milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens convinti che il denaro sia il solo valore e disposti a tutto per avere denaro,

quindi sia a distruggere la Natura e la Terra, sia a sterminare milioni di esseri viventi, sia a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, sia a farsi servi schiavi e puttane di chi il denaro ce l'ha,

sono esattamente quello che la societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura vuole,

sono il presupposto necessario ed indispensabile, la conditio sine qua non per l' esistenza stessa della societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura,

perchè i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza e anche tutti i mass media nella societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura,

hanno bisogno proprio di quello, cioè di milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens convinti che il denaro sia il solo valore,

e, conseguentemente, convinti che la Natura e la Terra, la vita di tutti gli esseri viventi e la vita degli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens non abbiano alcun valore,

quindi disposti a tutto per avere denaro,

a distruggere la Natura e la Terra, a sterminare milioni di esseri viventi, a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens e a farsi servi schiavi e puttane di chi il denaro ce l'ha,

perchè quello è l' Uomo Ideale della societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura,

perchè è quel tipo di individuo che con la sua azione quotidiana ostinata, ossessiva ed inedefessa finalizzata ad avere denaro per consumare,

produce un aumento dei consumi, della produzione, del fatturato e del PIL, quindi dei profitti dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese.

'Nzomma...

Quei milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens disposti a tutto per avere denaro,

quindi sia a distruggere la Natura e la Terra, sia a sterminare milioni di esseri viventi, sia a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, sia a farsi servi schiavi e puttane di chi il denaro ce l'ha,

sono esattamente quello che la societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura vuole,

sono il risultato finale volontariamente, consapevolmente e scientificamente voluto di una possente opera di condizionamento e di plagio che i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza operano su tutti gli altri, usando i mass media tutti in loro mano,

bombardandoli da mane a sera e dalla culla alla tomba con iil pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura

Consumare è la felicità.
Chi più consuma è più felice.
Il denaro serve per consumare.
Il denaro è il solo valore.

per diffondere la convinzione dogmatica che il denaro sia il solo valore,

in guisa tale che tutti gli altri, convinti che il denaro sia il solo valore,

e, conseguentemente, che la Natura e la Terra, la vita di tutti gli esseri viventi, la vita degli altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens non abiano alcun valore,

per avere denaro, vadano da loro, che lo hanno tutto, e siano disposti a tutto per averlo,

senza alcun rispetto per la Natura e la Terra, per la vita di tutti gli esseri viventi, e per la vita degli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens,

quindi disposti, per avere denaro,

sia a distruggere la Natura e la Terra, sia a sterminare milioni di esseri viventi, sia a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, sia a farsi servi schiavi e puttane di chi il denaro ce l'ha,

perchè quei milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens disposti a tutto per avere denaro,

sia a distruggere la Natura e la Terra, sia a sterminare milioni di esseri viventi, sia a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, sia a farsi servi schiavi e puttane di chi il denaro ce l'ha,

mettono in atto un' azione quotidiana ossessiva ed inedefessa finalizzata ad avere denaro per consumare,

che ha come risultato finale l' aumento dei consumi, della produzione, del fatturato e del PIL, quindi dei profitti dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese.

Si può ben dire, dunque, che l' esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens convinto che il denaro sia il solo valore,

e, conseguentemente, che la Natura e la Terra, la vita di tutti gli esseri viventi, la vita degli altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens non abiano alcun valore,

quindi disposto a tutto per avere denaro,

sia a distruggere la Natura e la Terra, sia a sterminare milioni di esseri viventi, sia a imbrogliare, fare violenza ed uccidere altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens, sia a farsi servo schiavo e puttana di chi il denaro ce l'ha,

è l' Uomo Ideale della societàdelconsumodellaproduzioneeedellusura.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO TRE

Un esemplare sano della specie Homo Sapiens Sapiens non va a lavorare all' ILVA di Taranto, perchè lavorare ha senso solo se serve per vivere meglio ERGO andare a lavorare per morire di tumore non ha alcun senso.

Rimasi letteralmente sconvolto, qualche tempo fa, vedendo in tivvi un ex operaio dell' ILVA di Taranto, che lavorando all' ILVA si era beccato un tumore alla faringe, affermare, usando per parlare una di quelle macchinette elettroniche che usa per parlare chi ha un tumore alla faringe: "Io sono grato all' ILVA perchè mi ha dato lavoro".

Se è vero come è vero che il lavoro è soltanto un mezzo per vivere meglio, come si fa ad esaltare un lavoro che ti porta alla malattia e alla morte ?

Come si fa a ringraziare "l' ILVA che ti ha dato lavoro" se quel lavoro ti ha procurato un tumore alla faringe impendendoti anche di parlare ?

E' evidente che c'è qualcosa che non va nella testa di uno così...

E' evidente che uno così è un animale malato che ha perso ogni sintonia con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra.

Ma è anche evidente, come possiamo verificare ogni giorno, che di animali malati così, cioè di esemplari malati della specie Homo Sapiens Sapiens che hanno perso ogni sintonia con il loro corpo e con la loro vita, con la Natura e con la Terra, ce ne sono milioni.

A questo punto sorge spontanea una domanda: "Chi li ha ridotti così ?"

La risposta nei sussidi pedagogici a seguire...

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO QUATTRO

E' assolutamente essenziale per i pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodelllaproduzioneedellusura, che hanno naturalmente ed ovviamente solo il denaro come valore,

convincere anche tutti gli altri che il denaro sia il solo valore,

in guisa tale che quelli, per avere denaro, vadano da loro, che lo hanno tutto, disposti a farsi loro servi schiave e puttane per averlo.

Come fanno per raggiungere quello scopo ?

Lo ho scritto decine di volte in miei scritti pubblicati qui e sul mio blog.

Usano i mass media, che sono tutti in mano loro, per bombardare i cervelli dalla culla alla tomba e da mane a sera

in primis con il pensiero unico della societàdelconsumodelllaproduzioneedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

e in secundis con il "dogma della socializzazione":

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido",

in guisa tale che milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nei cui cervelli è stato infilato singolarmente e preventivamente il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

e successivamente il "dogma della socializzazione":

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido"

quindi convinti che:

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido".

se ne staranno tutto l giorno insieme agli altri a ripetersi l' un l' altro il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore",

finchè quel pensiero unico, infilato preventivamente nel cervello di ogni singolo individuo dai mass media,

e ripetuto e confermato ogni giorno da ogni individuo ad ogni altro individuo diverrà per tutti Dogma e Verità Assoluta,

e milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens si trasformeranno in perfetti consumatori coatti mentecatti,

disposti a tutto per avere denaro, che è il loro solo valore, i quali, per avere denaro, andranno da loro, che lo hanno tutto, disposti a farsi loro servi schiave e puttane per averlo,

andranno cioè a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute nelle imprese di quei pochissimi per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o serivizi inutili o addirittura dannosi per la salute nelle imprese di quei pochissimi,

e/o a chiedere fidi e mutui nelle banche tutte in mano a quei pochissimi,

aumentando consumi, produzione, fatturato e PIL,

e, conseguentemente, aumentando i profitti dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodelllaproduzioneedellusura.

Tutto questo, come detto, lo ho scritto decine di volte nei miei scritti pubblicati qui e sul mio blog.

Il problema è che quegli scritti voi o non li avete letti oppure li avete letti e non li avete capiti perchè voi stessi siete convinti che il denaro sia il solo valore,

siete cioè stati trasformati anche voi in perfetti consumatori coatti mentecatti che vanno a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

disposti a tutto per avere denaro, che è il vostro solo valore, e, per avere denaro, andate anche voi da loro, che lo hanno tutto, disposti a farvi loro servi schiave e puttane per averlo,

andate cioè a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la vostra salute nelle imprese di quei pochissimi per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o serivizi inutili o addirittura dannosi per la vostra salute prodotti dalle imprese di quei pochissimi,

e/o andate a chiedere fidi e mutui nelle banche tutte in mano a quei pochissimi,

aumentando consumi, produzione, fatturato e PIL,

e, conseguentemente, aumentando i profitti dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodelllaproduzioneedellusura.

Che posso fare io a 'sto punto ?

Copio e incollo e posto a seguire, in guisa tale che possiate rileggere

in primis, come sussidio pedagogico numero due, quello che ho scritto sugli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens trasformati in consumatori coatti mentecatti dai mass media della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura,

e in secundis, come sussidio pedagogico numero tre, il teorema di Giamba sull' ineluttabilità dell' esistenza dei coglioni e dei coglionatori.

E voi se, e sottolineo se, li rileggerete, non li capirete manco stavolta perchè siete esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens trasformati in consumatori coatti mentecatti dai mass media della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, e, conseguentemente ed ineluttabilmente , dei mentecatti e dei coglioni.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO CINQUE

Come fanno i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese ad indurre negli altri il comportamento delirante di andare a lavorare per produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute.

In primis i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese usano i mass media della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, che sono tutti in mano loro,

per bombardare i cervelli degli altri dalla culla alla tomba e da mane a sera con il pensiero unico di quella società:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore".

In secundis i pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese usano i mass media della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, che sono tutti in mano loro, per bombardare i cervelli degli altri dalla culla alla tomba e da mane a sera con il "dogma della socializzazione":

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido".

Il risultato finale sarà che milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens nei cui cervelli è stato infilato singolarmente e preventivamente il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

e successivamente il "dogma della socializzazione":

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido"

quindi convinti che:

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido".

se ne staranno tutto l giorno insieme agli altri a ripetersi l' un l' altro il pensiero unico della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore",

finchè quel pensiero unico, infilato preventivamente nel cervello di ogni singolo individuo dai mass media,

e ripetuto e confermato ogni giorno da ogni individuo ad ogni altro individuo diverrà per tutti Dogma e Verità Assoluta,

e milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens si trasformeranno in perfetti consumatori coatti mentecatti,

che andranno a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o serivizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

sprecando energie inutilmente.

Un comportamento folle e assurdo per un essere vivente, del tutto contro natura,

visto e considerato che in natura ogni essere vivente si dà da fare per approvvigionarsi solo delle energie sufficienti per sopravvivere e riprodursi, e dopo averle accumulate ne usa il meno possibile, risparmiandole,

perchè per approvvigionarsi nuovamente di energie c'è bisogno di darsi di nuovo da fare, quindi di un nuovo dispendio di energie.

che viene prodotto scientificamente e consapevolmente dai mass media della societàdelconsumodellaroduzionedellusura, che sono tutti in mano ai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaroduzionedellusura,

i quali bombardano i cervelli dalla culla alla tomba e da mane a sera per infilarci dentro prima il pensiero unico di quella società:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

e poi il dogma della socializzazione:

"Chi sta con gli altri è bello, buono e intelligente.
Chi sta da solo è brutto, cattivo e stupido"

in guisa tale che milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens se ne stiano tutto il giorno tutti insieme a ripetersi l'un l' altro il pensiero unico della societàdelconsumodellaroduzionedellusura:

"Consumare è la felicità.
Chi consuma di più è più felice.
Per consumare serve denaro.
Il denaro è il solo valore"

finchè quel pensiero unico, diffuso dai mass media e ripetuto da tutti, diventa per loro Dogma e Verità Assoluta.

A quel punto milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens saranno posseduti da quel pensiero unico ed avranno un comportamento folle e assurdo per un essere vivente, del tutto contro natura:

andranno a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

sprecando energie inutilmente, adottando cioè un comportamento del tutto contro natura, che non appartiene a nessun essere vivente,

che au contraire si approvvigiona naturalmente solo delle energie sufficienti per sopravvivere e riprodursi, e poi ne usa il meno possibile, risparmiandole;

un comportamento folle assurdo e contro natura che peggiorerà la salute del loro corpo e la qualità della loro vita,

nonchè le condizioni ambientali del pianeta Terra, in cui naturalmente l'inquinamento ambientale cresce in modo proporzionalmente diretto ai consumi e alla produzione.

ma che, aumentando i loro consumi, quindi la produzione, il fatturato e il PIL,

aumenterà i profitti dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaroduzionedellusura,

che sono gli stessi che possiedono tutti i mass media, con cui bombardano i cervelli dalla culla alla tomba e da mane a sera,

per infilarci dentro il pensiero unico della societàdelconsumodellaroduzionedellusura e il dogma della socializzazione

in guisa tale provocare in loro il suddetto comportamento folle e assurdo per un essere vivente, del tutto contro natura,

cioè andare a produrre e/o vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute per guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o serivizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

costringendoli così a sprecare energie inutilmente, un comportamento del tutto contro natura, che non appartiene a nessun essere vivente,

che peggiora la salute del loro corpo e la qualità della loor vita, nonchè le condizioni ambientali del pianeta Terra, .

al solo scopo di aumentare consumi, produzione, fatturato e PIL,

perchè aumentando consumi, produzione, fatturato e PIL aumenteranno i profitti dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese nella societàdelconsumodellaroduzionedellusura.

Il cerchio si chiude...

Su milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens trasformati in consumatori coatti mentecatti.

E si chiude pure su di loro la ruota della societàdelconsumodellaroduzionedellusura, gestita dai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese,

con dentro i poveracci che, agitandosi freneticamente come cricetini, provvedanno a farla girare, aumentando i profitti di quei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese.

ITE MISSA EST...IN CULO !!

AMENNE !!

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO SEI

PREMESSA

Chi ha consapevolezza della realtà è consapevole anche del fatto che quelli che hanno bisogno di illusioni perchè sono angosciati dalla consapevolezza della realtà

non usano il cervello in modo appropriato, per vedere, capire e conoscere la realtà, ma lo usano per cercare illusioni che cancellino la consapevolezza della realtà,

quindi sono necessariamente ed inevitabilmente succubi di quelli che spacciano illusioni,

quindi sono necessariamente ed inevitabilmente dei plagiati,

quindi sono necessariamente ed inevitabilmente dei mentecatti,

quindi sono necessariamente ed inevitabilmente dei coglioni.

Ineluttabilmente plagiati.

Ineluttabilmente mentecatti.

Ineluttabilmente coglioni.

TEOREMA DI GIAMBA
SULL'INELUTTABILITA' DELL' ESISTENZA
DEI COGLIONI E DEI COGLIONATORI

1. Il coglione è chi non ha consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà del' esistenza e dell' assoluta estraneità di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens perchè è angosciato da quella consapevolezza.

2. Il coglionatore è chi ha consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà del' esistenza e dell' assoluta estraneità di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens, ma finge di non esserne consapevole e di vivere di fedi, deliri ed ilusioni, per spacciare fedi, deliri ed illusioni ai coglioni che hanno bisogno di fedi, deliri ed illusioni, allo scopo di cancellare in loro la consapevolezza dela realtà, che li angoscia.

3. Il coglione è sempre e comunque una vittima del coglionatore, che lo mantiene consapevolmente e scientificamente nell' inconsapevolezza della realtà, sfruttando l' angoscia che quella consapevolezza gli arreca, per spacciargli fedi, deliri ed illusioni che lo alienino e lo distraggano dalla realtà, allo scopo di impedirgli di occuparsi argutamente ed intelligentemente della realtà per conseguire i suoi scopi e realizzare i suoi interssi.

4. Il coglionatore, usando la tecnica di cui al punto 3, in primis aliena e distrae i coglioni dalla realtà, spacciando loro le fedi, i deliri e le illusioni di cui essi hanno bisogno per cancellare la consapevolezza della realtà, che li angoscia, e in secundis si propone ai coglioni come quello che si occuperà della realtà per loro, per fargli conseguire i loro scopi e per fargli realizzare i loro interessi, per ammmore, in guisa tale da avere campo libero per occuparsi solo lui della realtà, attività che svolgerà naturalmente ed ovviamente per raggiungere i suoi scopi e per curare i suoi interessi, controllando, usando e sfruttando i coglioni dopo averli distratti dalla realtà.

5. I coglioni sono la stragrande maggioranza degli esemplari della specie Homo Sapiens.

6. Quelli che usano i coglioni, i coglionatori, sono una piccolissima minoranza.

7. I coglioni non reggono la consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell esistenza e della assoluta estraneità di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Spaiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens.

7.1. I coglioni hanno bisogno di fedi, deliri ed illusioni per cancellare la consapevolezza della realtà, che li angoscia.

7.2 I coglioni non sono capaci di vivere senza le loro fedi, i loro deliri e le loro illusioni.

8. I coglionatori sono consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell esistenza e della assoluta estraneità di ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens.

8.1. I coglionatori sono consapevoli del fatto che i coglioni hanno bisogno di fedi, deliri ed illusioni per cancellare la consapevolezza della realtà, che li angoscia.

8.2. I coglionatori non hanno bisogno di avere fedi, deliri ed illusioni perchè non sono angosciati dalla consapevolezza della realtà ergo non hanno fedi, deliri ed illusioni, ma fingono di avere fedi, deliri ed illusioni per spacciarle ai coglioni, consapevoli del fatto che i coglioni hanno bisogno di quelle fedi, di quei deliri e di quelle illusioni per cancellare la consapevolezza della realtà, che li angoscia.

8.3. I coglionatori distraggono dalla realtà i coglioni spacciando loro le fedi, i deliri e le illusioni di cui essi hanno bisogno per cancellare la consapevolezza della realtà, che li angoscia.

8.4. I coglionatori accumulano tutta la ricchezza e tutto il potere sulla Terra spacciando fedi, deliri ed illusioni ai coglioni per distrarli dalla realtà, per poi controllare usare e sfruttare i coglioni, dopo averli distratti dalla realtà spacciando loro le fedi, i deliri e le illusioni di cui essi hanno bisogno per cancelare la consapevolezza della realtà.

9. I coglioni sono angosciati dalla consapevolezza dela realtà, hanno bisogno di fedi, deliri ed illusioni per cancellare la consapevolezza della realtà, non sono capaci di vivere senza le loro illusioni ergo hanno reazioni violente, di rigetto, verso chi cerca di portargli la consapevolezza della realtà.

9.1. I coglionatori sanno che i coglioni sono angosciati dalla consapevolezza della realtà, hanno bisogno di fedi, deliri ed illusioni per cancellare la consapevolezza della realtà, non sono capaci di vivere senza le loro illusioni ergo hanno reazioni violente, di rigetto, verso chi cerca di portargli la consapevolezza della realtà.

9.2 I coglionatori sanno che i coglioni si schiereranno dalla loro parte per difendere le fedi, i deliri e le ilusioni che essi gli spacciano contro quelli che cercano di portagli la consapevolezza dela realtà, perchè la consapevolezza della realtà li angoscia.

10. I coglioni sono coglioni a seguito di una tara genetica.

10.1 I coglioni restano sempre coglioni.

11. coglionatori sanno che i coglioni sono coglioni a seguito di una tara genetica.

11.1. I coglionatori sanno che i coglioni restano sempre coglioni.

12. I coglionatori sanno che i coglioni si acchiappano e si distraggono dalla realtà sempre con la stessa tecnica, cioè spacciando loro le fedi, i deliri e le illusioni di cui essi hanno bisogno per cancellare la consapevolezza della realtà, che li angoscia.

12.1 I coglionatori sanno che i coglioni si possono agevolmente controllare, usare e sfruttare in primis distraendoli dalla realtà con la tecnica di cui sopra, in secundis proponendosi come quelli che, per ammore, si occuperanno della loro vita per realizzare i loro scopi e permettergli di conseguire i loro interessi.

12.2 I coglionatori usano sempre le stesse tecniche per acchiappare i coglioni e distrali dalla realtà, in guisa tale da potersi occupare solo loro della realtà. naturalmente ed ovviamente allo scopo di poter più agevolmente, senza contrapposizioni, conseguire i loro scopi e realizzare i loro interessi nella realtà, di cui solo essi si occupano.

13. I coglionatori esisteranno finchè esisteranno i coglioni.

14. L'eliminazione dei coglioni dalla faccia della Terra è un progetto irrealizzabile.

15. L'eliminazione dei coglionatori dalla faccia della Terra è un progetto irrealizzabile.








permalink | inviato da _Giamba_ il 24/11/2019 alle 8:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Wikileaks
Altra Informazione
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


 

 

 

  Trovate tutti i miei posts

anche sul mio profilo facebook

www.facebook.com/giamba.pellei    

  e tutti i miei tweets

sul mio profilo twitter

https://twitter.com/GiambaLibero

Genus fictus

natura et historia

e/o animale terreno

consapevole

e/o io sono

una forza del passato

solo nella tradizione

è il mio amore

sono tre modi diversi

di dire la stessa cosa.

L'unica realtà che esiste

è l'individuo.

  La cosiddetta "comunità" 

   è un'invenzione

di ricchi e potenti, 

  ed è sempre e comunque

una mafia,

  creata

per annichilire gli individui, 

 omologarli in un gregge

  e portarli tutti insieme

a tosare

per far lana per il padrone.

 
 
 

 

CERCA