Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, otto ore per notte di sonno, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT. O una società sana che abbia la Vita, la Natura e la Terra come valore. O una società malata che abbia il denaro e il profitto come valore. Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, otto ore per notte di sonno, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT. O una società sana che abbia la Vita, la Natura e la Terra come valore. O una società malata che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Il cristianesimo è un delirio contro natura


1 marzo 2019

Domanda. "A prescindere dal credere o meno in Dio, cosa ne pensi del personaggio di Gesù". Rispondo: "Il figlio di un’ adultera che si era inventata di essersi accoppiata con un dio per coprire l’adulterio...


...in tempi in cui l’adulterio era considerato una colpa gravissima e l'adultera era emarginata dalla società;

un' adultera peraltro senza manco molta fantasia, perchè già le donne greche quando il marito le coglieva in flagrante adulterio si inventavano che era Zeus travestito.

Il figlio crede alla versione della mamma e gira per la sua terra dicendo di essere “figlio di dio”.

I capi ebrei consapevoli che il loro popolo stava aspettando il messia
(N.D.R Lo aspetta ancora e lo aspetterà ancora a lungo: aspetta e spera…)

cercano di spacciare il figlio dell' adultera per il Messia, per esaltare il popolo, per poi metterlo a capo di una rivolta contro i romani, che imponevano tasse eccessive.

Per farlo mettono in scena dei “miracoli” col matto scemo protagonista, e il matto scemo, che ovviamente come tutti gli psicotici era tutto preso dal suo delirio non era in grado di vedere la realtà e di rendersi conto che i "miracoli" erano una messinscena, crede veramente di essere in grado di fare dei miracoli e a quel punto si convince ancor di più di essere “figlio di dio”.

Ma purtroppo le cose non vanno secondo i progetti dei capi ebrei perchè il matto scemo, proprio perchè era solo e soltanto uno psicotico tutto preso dal suo delirio, quindi del tutto indifferente alla realtà e, conseguentemente, all' esigenza dei capi ebrei di scatenare una rivolta contro i romani per non pagare più le tasse,

quando gli ebrei gli chiedono di mettersi a capo della rivolta antiromana persiste nel suo delirio di psicotico, si nega e dice che a lui “non interessano le cose di questa Terra”.

Il governatore romano della Palestina Ponzio Pilato, che lo aveva fatto arrestare perchè pensava che ‘sto Gesù fosse il capo di una rivolta antiromana,

quando si accorge che è solo un povero matto scemo non ha il coraggio di condannarlo, “se ne lava le mani” e lascia la decisione sulla sua condanna agli ebrei chiedendo a loro se vogliono salvare lui o Barabba.

A ‘sto punto gli ebrei, che non sapevano più cosa farsene di lui, perchè non avevano avuto il capo della rivolta antiromana che volevano, lo mollano e salvano Barabba, che perlomeno era uno di loro.

Dopo morto qualche altro matto scemo come lui, fanatico ed invasato, decide di portar via il corpo dal sepolcro per far credere che fosse risorto.

Altri matti scemi come loro ci credono e milioni di imbecilli da duemila anni si portano al collo ‘sto matto scemo appeso al collo su una crocetta d’oro,

e professano una religione contro natura e contro la vita che esalta il dolore e la sofferenza perchè ha come modello di riferimento ‘sto matto scemo morto in croce tra immani dolori che si portano appeso al collo.

Se ai tempi dei romani ci fosse stata la sedia elettrica
come strumento di esecuzione della condanna a morte
oggi tutti i cristiani andrebbero in giro
con una seggiolina elettrica d’ oro appesa al collo
(Woody Allen).

SUSSIDIO PEDAGOGICO

Il cristianesimo è un delirio contro natura e contro la vita, che aliena milioni di esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens dal loro corpo e dalla loro vita, dalla Natura e dalla Terra.

Il piacere che ogni organismo vivente prova quando compie un' azione che è utile alla sopravvivenza ed al portare avanti la vita è semplicemente un espediente che la Natura usa affinchè quell' organismo vivente compia quell' azione

AU CONTRAIRE

il dolore che ogni organismo vivente prova quando compie un' azione che è dannosa alla sopravvivenza ed al portare avanti la vita è sempicemente un espediente che la Natura usa affinchè quell' organismo vivente eviti di compiere quell' azione.

'Nzomma...

Il fine della vita è la vita, lo scopo della vita è la vita, il senso della vita è la vita,

quindi è necessario far si che ogni essere vivente compia azioni che sono utili alla sopravvivenza e a portare avanti la vita ed eviti di compiere azioni che sono dannose alla sopravvivenza e a portare avanti la vita.

I mezzi per raggiungere il fine, che è la vita ed il portare avanti la vita,

sono il piacere ed il dolore, meri espedienti che la Natura usa per far si che ogni essere vivente compia azioni che sono utili alla sopravvivenza e a portare avanti la vita ed eviti di compiere azioni che sono dannose alla sopravvivenza e a portare avanti la vita.

Facciamo dei semplici esempi pratici.

Il piacere che un organismo vivente prova quando mangia, quando si nutre, è un espediente che la Natura usa affinchè quell' organismo vivente compia quell' azione di mangiare e di nutrirsi, che è naturalmente ed ovviamente un' azione indispensabile per la sopravvivenza e per portare avanti la vita.

Il piacere che un organismo vivente prova quando si accoppia sessualmente con un esemplare dell' altro sesso della stessa specie è un espediente che la Natura usa affinchè quell' organismo vivente compia quell' azione di accoppiarsi, che è naturalmente ed ovviamente un' azione indispensabile per la riproduzione e per portare avanti la vita.

A' sto punto qualcuno tornerà al titolo del post e domanderà:

"E che c'entra tutto questo con il cristianesimo che è un delirio contro natura e contro la vita, che aliena dal corpo e dalla vita, dalla Natura e dalla Terra ?"

E adesso ve lo spiego partendo da quello che ho scritto all' inizio di questo post.

Il piacere che ogni organismo vivente prova quando compie un' azione che è utile alla sopravvivenza ed al portare avanti la vita è semplicemente un espediente che la Natura usa affinchè quell' organismo vivente compia quell' azione

AU CONTRAIRE

il dolore che ogni organismo vivente prova quando compie un' azione che è dannosa alla sopravvivenza ed al portare avanti la vita è semplicemente un espediente che la Natura usa affinchè quell' organismo vivente eviti di compiere quell' azione.

'Nzomma...

Il fine della vita è la vita, lo scopo della vita è la vita, il senso della vita è la vita,

quindi è necessario far si che ogni essere vivente compia azioni che sono utili alla sopravvivenza e a portare avanti la vita ed eviti di compiere azioni che sono dannose alla sopravvivenza e a portare avanti la vita.

I mezzi per raggiungere il fine, che è la vita ed il portare avanti la vita,

sono il piacere ed il dolore, meri espedienti che la Natura usa per far si che ogni essere vivente compia azioni che sono utili alla sopravvivenza e a portare avanti la vita ed eviti di compiere azioni che sono dannose alla sopravvivenza e a portare avanti la vita.

A questo punto per spiegare perchè il cristianesimo è un delirio contro natura e contro la vita, che aliena dal corpo e dalla vita, dalla Natura e dalla Terra, basta porsi una domanda:

"Che atteggiamento ha il cristianesimo verso il piacere e verso il dolore ?"

Il cristianesimo incredibilmente colpevolizza il piacere ed esalta il dolore.

Il cristianesimo colpevolizza il piacere

perchè colpevolizza il sano e naturale egoismo, che considera una "colpa" e criminalizza la sana e naturale tendenza a soddisfare i propri sani istinti naturali per provare piacere, che considera un "peccato",

e in tal guisa va contro l' attività sana e naturale della Natura,

che usa il piacere come strumento e fa provare piacere ad un organismo vivente ogni volta che compie un' azione che è utile alla vita e a portare avanti la vita affinchè quell' organismo vivente compia quel' azione,

cercando addirittura di convincere quell' essere vivente ad evitare il piacere, che è il segnale con cui la Natura gli indica che una determinata azione è utile alla vita e a portare avanti la vita affinchè quell' organismo vivente compia quell' azione,

quindi cercando di convincerlo addirittura ad evitare le azioni utili alla vita e a portare avanti la vita.

Il cristianesimo esalta il dolore,

perchè il modello di riferimento che indica ai suoi adepti è Gesù Cristo, un matto scemo che delirava di essere figlio di un presunto ed ipotetico "dio" morto in croce tra immani dolori,

e in tal guisa va contro l' attività sana e naturale della Natura,

che usa il dolore come strumento e fa provare dolore ad un organismo vivente ogni volta che compie un' azione che è dannosa per la vita affinchè quell' organismo vivente eviti di compiere quell' azione,

cercando addirittura di convincere un essere vivente a ricercare il dolore, che è il segnale con cui la Natura gli indica che quell' azione è dannosa per la vita affinchè quell' organismo vivente eviti di compiere quell' azione,

quindi cercando di convincerlo addirittura a compiere le azioni dannose alla vita e al portare avanti la vita.

In tal guisa il cristianesimo crea esseri viventi convinti che cercare il piacere sia un peccato e cercare il dolore sia qualcosa da esaltare,

cioè esseri viventi alienati dal loro corpo e dalla loro vita, dalla Natura e dalla Terra,

che smarriscono in primis la sana e naturale consapevolezza che il piacere è un un segnale positivo, che provano quando compiono un' azione che è utile alla vita ed al portare avanti la vita, perchè è proprio con il piacere che la Natura indica un' azione che è utile alla vita ed al portare avanti la vita

che smarriscono in secundis la sana e naturale consapevolezza che il dolore è un segnale negativo, che provano quando compiono un' azione che è dannosa alla vita ed al portare avanti la vita, perchè è proprio con il dolore che la Natura indica un' azione che è dannosa alla vita ed al portare avanti la vita,

cioè essere viventi alienati dal loro corpo e dalla loro vita, dalla Natura e dalla Terra, contro natura e contro la vita,

che evitano di compiere le azioni che procurano piacere, che sono quelle utili alla vita ed al portare avanti la vita,

e compiono azioni che procurano dolore, che sono quelle dannose alla vita ed al portare avanti la vita.

Il cristianesimo è un delirio contro natura e contro la vita.






permalink | inviato da _Giamba_ il 1/3/2019 alle 8:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Wikileaks
Altra Informazione
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


 

 

 

  Trovate tutti i miei posts

anche sul mio profilo facebook

www.facebook.com/giamba.pellei    

  e tutti i miei tweets

sul mio profilo twitter

https://twitter.com/GiambaLibero

Genus fictus

natura et historia

e/o animale terreno

consapevole

e/o io sono

una forza del passato

solo nella tradizione

è il mio amore

sono tre modi diversi

di dire la stessa cosa.

L'unica realtà che esiste

è l'individuo.

  La cosiddetta "comunità" 

   è un'invenzione

di ricchi e potenti, 

  ed è sempre e comunque

una mafia,

  creata

per annichilire gli individui, 

 omologarli in un gregge

  e portarli tutti insieme

a tosare

per far lana per il padrone.

 
 
 

 

CERCA