Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivi in sintonia col corpo. Vivi in sintonia con la vita. Vivi in sintonia con la Natura. Vivi in sintonia con la Terra. Noi siamo una parte della Natura e della Terra. Tutta la vita è sacra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivi in sintonia col corpo. Vivi in sintonia con la vita. Vivi in sintonia con la Natura. Vivi in sintonia con la Terra. Noi siamo una parte della Natura e della Terra. Tutta la vita è sacra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Il gioco E’ le sue regole


12 gennaio 2016

Chi vuole veramente combattere la corruzione e portare la legalità deve mettere in preventivo l' aggressione violenta delle strutture giudiziarie e repressive di questa società, tutte al servizio dei pochissimi criminali che hanno tutto il denaro





La società della produzione, del consumo e dell' usura 

ha bisogno per esistere e prosperare

dell' illegalità e della corruzione,

ed è pertanto

strutturalmente e fisiologicamente illegale e corrotta;

 lo è a tal punto

 che le sue strutture giudiziarie e repressive 

sono consapevolmente e scientificamente organizzate

per attaccare violentemente

chi vuole combattere la corruzione e portare la legalità.


Se si guarda con attenzione e in buona fede

alla società della produzione, del consumo e dell' usura 

e a come essa opera ed agisce quotidianamente,

appare immediatamente chiaro ed evidente

che essa è strutturalmente e fisiologicamente illegale e corrotta

e che la corruzione e l'illegalità

sono la conditio sine qua non per la sua esistenza,

quello che gli permette di esistere e prosperare.


Appare altresì chiaro ed evidente

 che la funzione delle sue strutture giudiziarie e repressive 

non è quello di combattere l'illegalità e la corruzione,

come i suoi mass media vogliono far credere,

ma piuttosto

 quella di attaccare 

chi vuole combattere la corruzione e portare la legalità.


E' un vero e proprio massacro 

messo in atto quotidianamente nei confronti

di "quelli che vogliono portare la legalità in questa società", 

quei poveri disgraziati ignari 

che corruzione ed illegalità 

sono la conditio sine qua non 

per l'esistenza di questa società,

che vengono come si suol dire "messi in mezzo"

dalle strutture giudiziarie e repressive di questa società,

e messi alla gogna

dai mass media di questa società.


Un lavoro d'equipe perfetto.

messo in atto consapevolmente e scientificamente

da giudici, magistrati, poliziotti, carabinieri e quant' altro,

che si scagliano tutti insieme

verso quei poveracci ignari

che vogliono portare la legalità in questa società", 

"quei poveri disgraziati inconsapevoli

che illegalità e corruzione

sono la conditio sine qua non 

per l'esistenza di questa società.


A questo punto è necessaria una precisazione.


Quando parlo di

"quelli che vogliono portare la legalità in questa società", 

"quei poveri disgraziati ignari 

che la conditio sine qua non 

per l'esistenza di questa società è l'illegalità"

non parlo naturalmente

dei Papapapàfrancesco, dei Mattarello, dei Renzie,

e di tutti quei buffoni di corte

che ogni tanto appaiono sulla scena

e interpretano ad arte la parte di quelli che vogliono 

"combattere la corruzione"

e "portare la legalità":

costoro sono consapevolmente e scientificamente

parte integrante di questa società,

sono solo una copertura di questa società

e ricevono soldi e successo

in cambio del lavoro che fanno

per fuorviare masse di coglioni

e fargli credere

che illegalità e corruzione

siano un fenomeno occasionale e patologico 

di questa società 

e non, come è in realtà,

strutturale e fisiologico.


Di loro ho già parlato

in un post di qualche giorno fa 

che ripropongo qui sotto,

come sussidio pedagogico numero uno.


Quando parlo di

"quelli che vogliono portare la legalità in questa società", 

"quei poveri disgraziati ignari 

che la conditio sine qua non 

per l'esistenza di questa società è l'illegalità"

sto parlando di quei disgraziati

che danno retta

ai buffoni che ho citato sopra,

di quei poveracci che pensano veramente

che illegalità e corruzione

siano un fenomeno occasionale e patologico di questa società

e si mettono in mente

di combattere corruzione ed illegalità,

del tutto ignari

che corruzione ed illegalità 

sono non solo componente strutturale e fisiologica

di questa società,

ma conditio sine qua non

per l'esistenza di questa società.



Cosa accade ai poveracci ?


Accade quello che accadeva

ad un personaggio di una canzone di De Gregori:

"Cercano giustizia  e trovano la legge":

 la "legge" tra virgolette,

quella di questa società,

quella ufficiale,

totalmente asservita ai criminali

che hanno tutta la ricchezza e tutto il potere in questa società,

composta da giudici, magistrati, poliziotti, carabinieri

et ceteras et similia

tutti al soldo di quei pochissimi ricchi e potenti.


Quello che capita ai poveracci

è che per impedirgli di continuare nella loro attività,

per "impedirgli di nuocere",

dal punto di vista dei criminali fuorilegge e corrotti

che hanno in mano questa società,

vengono prima o poi incastrati

con l' aiuto di qualche giudice, qualche magistrato,

qualche poliziotto, qualche carabiniere

pagato da quei criminali fuorilegge e corrotti

che hanno in mano questa società,

così quei "rompicoglioni",

sempre dal punto di vista

dei criminali fuorilegge e corrotti

che hanno in mano questa società

e di giudici, magistrati, poliziotti e carabinieri

loro complici prezzolati,

la smettono di dare fastidio.


Ecco così

che mentre i criminali fuorilegge e corrotti

che gestiscono questa società

continuano a portare vanti i loro crimini,

la corruzione e l'illegalità

che costituiscono la struttura fondante di questa società,

i poveracci "che vogliono portare la legalità in questa società", 

"quei poveri disgraziati ignari 

che la conditio sine qua non 

per l'esistenza di questa società è l'illegalità"

vengono sputtanati e messi alla gogna,

a volte anche condannati ed incarcerati,

per poi diffondere tra le masse ilo Verbo:

"Avete visto so' tutti uguali !",

e/o l'altro Verbo:

"Pensate allo sviluppo economico ed alla crescita economica,

non alla legge ed alle regole".


Ed una volta spazzati via

questi "rompicoglioni"

per "impedirgli di nuocere"

si torna alla strutturale e fisiologica 

corruzione ed illegalità di questa società,

che è la conditio sine qua non

affinchè questa società prosperi e vada avanti,

coperta dai Papapapàfrancesco, dai Mattarello, dai Renzie,

e da tutti quelli che ogni tanto appaiono sulla scena

e interpretano ad arte la parte di quelli che vogliono 

"combattere la corruzione"

e "portare la legalità":

tutti individui consapevolmente e scientificamente

parte integrante di questa società,

che sono una copertura di questa società

e ricevono soldi e successo

in cambio del lavoro che fanno

per fuorviare masse di coglioni

e fargli credere

che illegalità e corruzione

siano un fenomeno occasionale e patologico 

di questa società 

e non, come è in realtà,

strutturale e fisiologico.


P.S.

A seguire

nel sussidio pedagogico numero uno

uva spiegazione dettagliata ed esaustiva

dell' attività dei dei Papapapàfrancesco, dei Mattarello, dei Renzie,

e di tutti quelli che ogni tanto appaiono sulla scena

e interpretano ad arte la parte di quelli che vogliono 

"combattere la corruzione"

e "portare la legalità".


Nel sussidio pedagogico numero due,

invece,

i miei consigli su come comportarsi

ai poveracci suggestionati dai buffoni di cui sopra,

quelli che credono veramente

 che corruzione ed illegalità

siano un fenomeno occasionale  e patologico di questa società,

e vogliono combatterle per

"portare la legalità in questa società", 

perchè inconsapevoli ed ignari che

"ilegalità e corruzione

cono una componente strutturale e fisiologica 

di questa società

e che la conditio sine qua non 

per l'esistenza di questa società è l'illegalità"



Non potete farci nulla !

E' inutile

che continuate

fingereostentaremistificaresimulare.  


Conosco tutto di voi

esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens.


Sbatterò le vostra interiora 

su un tavolo

e vi mostrerò quello che siete.



Lo farò

serenamente e pacatamente

lentamente e inesorabilmente

con un sorriso sulle labbra.






SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO UNO

Le prediche contro la corruzione 

di Papapapàfrancesco, Mattarello e Renzie 

sono uno spettacolo, 

messo in scena consapevolmente e scientificamente, 

per distrarre le masse dalla realtà effettiva 

della corruzione in questa società.

La realtà effettiva è che la corruzione

è manifestazione strutturale e fisiologica, 

e non occasionale e patologica,

della società della produzione, del consumo e dell'usura,

come quei "predicatori",

che di quella società sono tra i principali artefici e protagonisti,

 sanno benissimo,

perchè la società della produzione, del consumo e dell'usura,

 ha il denaro come valore 

e non la vita come valore,

come dovrebbe avere ogni società umana sana,

ed è quindi strutturalmente e fisiologicamente 

contro natura e contro la vita,

ed in quanto tale

strutturalmente e fisiologicamente corrotta.


La società della produzione, del consumo e  dell' usura

è pertanto

strutturalmente e fisiologicamente corrotta,

e non occasionalmente e fisiologicamente corrotta.



All'interno della realtà quotidiana effettiva di questa società.

che è di strutturale e fisiologica corruzione,

Papapapàfrancesco, Mattarello, Renzie 

e tutti gli altri predicatori anticorruzione

hanno un ruolo ben preciso,

di complicità e copertura

della società della produzione, del consumo e dell' usura,

di cui sono tra i principali artefici e protagonisti:

fuorviare le masse

facendo credere che la corruzione di questa società

sia un fenomeno occasionale e patologico,

contro cui quella società,

che secondo la rappresentazione data da quei predicatori

sarebbe strutturalmente e fisiologicamente sana,

combatterebbe quotidianamente con forza

per mantenere

la sua strutturale e fisiologica essenza,

che sarebbe,

 sempre secondo la rappresentazione costruita dai predicatori,

 di onestà e legalità.


La realtà della società della produzione, del consumo e dell'usura,

invece, è assolutamente opposta

a quella rappresentazione fasulla e mistificatoria:

la società della produzione, del consumo e dell'usura,

 ha solo il denaro come valore,

non la vita come valore,

come dovrebbe avere ogni società umana sana,

quindi non ha nessun rispetto epr la vita,

ed è pertanto strutturalmente e fisiologicamente 

contro natura e contro la vita,

ed in quanto tale

strutturalmente e fisiologicamente corrotta.



Non potete farci nulla !

E' inutile

che continuate

fingereostentaremistificaresimulare.  


Conosco tutto di voi

esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens.


Sbatterò le vostra interiora 

su un tavolo

e vi mostrerò quello che siete.



Lo farò

serenamente e pacatamente

lentamente e inesorabilmente

con un sorriso sulle labbra.





SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO DUE


Radicata è ormai in me la consapevolezza

che la logica del

"Io sono più furbo e te frego",

che è necessariamente ed inevitabilmente

la logica della società della produzione, del consumo e dell'usura,

fondata sul denaro,

che ha solo il denaro come valore

e in cui quasi tutti hanno solo il denaro come valore,

ha preso definitivamente il sopravvento

e non c'è modo di contrapporsi ad essa.


Sono anzi convinto

che l' atteggiamento migliore

per portare questa società al disastro finale

non sia quello di contrapporsi ad essa ed alla sua logica,

che ritarderebbe lquel disastro finale.

ma piuttosto sia quello

 di diffondere tra tutti quella logica,

stimolandolo ed esasperandola,

convincendo tutti che essa è la logica giusta,

finchè essa non produrrà

il suo necessario ed inevitabile epilogo:

lo sfascio finale.


Da quello sfascio finale,

se supportato dalla consapevolezza

che esso è stato provocato

proprio dalla logica 

della società della produzione, del consumo e dell'usura,

della società dei tutti furbi,

della società del "Io sono più furbo e te frego",

nascerà forse una società di liberi ed eguali,

che avrà la vita e la tutela della vita come valore,

fondata sul principio di uguaglianza tra gli individui,

e che avrà come presupposto

"Il gioco E' le sue regole. Senza regole il gioco è impossibile".


Se volete un superamento di questa società,

dunque,

non solo non dovete combattere

 la sua logica del

"Io sono più furbo e te frego",

ma dovete diffondere tra tutti quella logica,

stimolandolo ed esasperandola,

convincendo tutti che essa è la logica giusta,

insegnando a tutti

come essere più furbi,

come fare per fregare tutti

senza alcun rispetto per gli altri

e per le regole.


Se sarete bravi a farlo

lo sfascio sarà inevitabile

e. ritengo, imminente.



Non potete farci nulla !

E' inutile

che continuate

fingereostentaremistificaresimulare.  


Conosco tutto di voi

esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens.


Sbatterò le vostra interiora 

su un tavolo

e vi mostrerò quello che siete.



Lo farò

serenamente e pacatamente

lentamente e inesorabilmente

con un sorriso sulle labbra.





permalink | inviato da _Giamba_ il 12/1/2016 alle 8:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione
Change.org

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Altra Informazione
Anticapitalismo
Cambiare stile di vita
Il fatto quotidiano
Change
NO TAV
Wikileaks
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA
La società dei consumi sta distruggendo il pianeta Terra
Liberarsi dal consumismo


 

 

Il corpo è la mia grande ragione.

Esso non dice IO.

Esso fa IO.

C'è più verità nel corpo

che in tutte le religioni e le filosofie

della Terra.

L'unica realtà che esiste è l'individuo.

La cosiddetta "comunità" 

è un'invenzione di ricchi e potenti,

ed è sempre e comunque una mafia,

creata per annichilire gli individui,

omologarli in un gregge

e portarli tutti insieme a tosare

per far lana per il padrone.

 

CERCA