Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e il profitto come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. In sintonia con il corpo e con la vita, con la Natura e con la Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura e della Terra, come tutti gli altri esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Consapevoli della realtà naturale della vita e della morte, della naturale precarietà dell' esistenza e dell' assoluta estraneità degli altri. Vivete da animali terreni consapevoli. Seguite sempre i ritmi della Natura e della Terra e prendete dalla Natura e dalla Terra solo ciò che vi è necessario, consumando solo ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b., aria pura da respirare, una sana attività fisica e sessuale, un’ esistenza legata ai ritmi circadiani, otto ore per notte di sonno. Vivete da animali terreni consapevoli. Il corpo è la grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Vivete da animali terreni consapevoli. Trattate tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens trattate con rispetto solo quelli che trattano con rispetto voi e tutti gli esseri viventi. Vivete da animali terreni consapevoli. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. Vivete da animali terreni consapevoli. AUT AUT. O la Vita, la Natura e la Terra come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT. O una società sana che ha la Vita, la Natura e la Terra come valore, che tuteli la Vita, la Natura e la Terra. O una società malata che ha il denaro e il profitto come valore, che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Uscire fuori dalla logica economica


28 giugno 2013

Il sorriso finto del bottegaio, che deve vendersi per vendere, piacere a tutti per mantenere i suoi clienti e fare denaro, è stampato sul viso di tutti i coatti mentecatti della società dei consumi, che devono vendere e vendersi, senza alcuna dignità






L' attività più importante e diffusa

nella società della protezione e del consumo, del denaro e dell'usura

è quella di vendere e di vendersi

e il "sorriso del bottegaio"

quello a quarantadue denti,

che "non costa nulla ma rende molto"

è tecnica fondamentale

per vendere e vendersi.


Ne consegue

 che l'atto più diffuso tra gli esemplari della specie Homo Sapiens

nella società della produzione e del consumo, del denaro e dell'usura

è quello del "sorridere".


Nella società della produzione e del consumo, del denaro e dell'usura

tutti sorridono a tutti,

a quarantadue denti,

ventiquattro ore su ventiquattro.


La necessità di sorridere sempre a tutti,

a tempo pieno,

porta alla proliferazione e alla diffusione del

"sorriso standard",

quello che si ottiene nel modo più rapido possibile,

semplicemente aprendo la bocca e mostrando i denti,

che ha senza dubbio il pregio

di consentire di "atteggiare il volto al viso"
in modo velocissimo,

ma che ha purtroppo anche il difetto di essere quasi sempre,

più che un sorriso
,

un ghigno inquietante.






Bisogna ridere, ridere, ridere sempre,


per simulare interesse per gli altri,

per mostrarsi sempre in forma e felici,

perchè mostrare interesse per gli altri

e mostrarsi sempre in forma e felici

è tecnica necessaria non solo per vendere,

ma anche per vendersi.


Conosco esemplari della specie Homo Sapiens,

soprattutto occupati nel commercio e nelle relazioni pubbliche,

che hanno ormai quel ghigno inquietante

stampato in faccia ventiquattro ore su ventiquattro,

e continuano a sfoderarlo anche durante il sonno.





Ogni giorno nonni e genitori

ripetono a figli e nipoti

lo stesso consiglio,

spesso con tono deciso e minaccioso,

ma, beninteso, sempre sfoderando il sorriso:

"Devi sorridere",

"Perchè non sorridi '",

"Cos'è quel muso ?"

"Ciosa penseranno di te gli altri se non sorridi ?",

"Devi far vedere agli altri che sei sempre felice !"

et similia.





La diffusione tra gli esemplari della specie Homo Sapiens

del "sorriso che non costa nulla ma rende molto"

provoca naturalmente la necessità

di una continua messa a punto

dello strumento necessario

ad "atteggiar la bocca al riso"

cioè i denti.


Ne consegue

un ricorso ossessivo a dentisti ed odontoiatri,

che sono ovviamente

i più beneficiati da questa proliferazione di sorrisi.


Conosco esemplari della specie Homo Sapiens

a tal punto ossessionati dal loro

"strumento per sorridere"

da star male per macchioline sui denti assolutamente invisibili,

i quali, per evitare quella che considerano una vera  e propria "tragedia",

 vanno dal dentista
una volta alla settimana.


Ma il risvolto più interessante di questa

"messa a punto dello strumento per sorridere",

interessante soprattutto per dentisti ed odontoiatri

che vedono in questo modo crescere uteriormente i loro fatturati,

è che il sorriso, per essere verosimile e credibile

deve essere portato con dentature perfette.







In parole povere,

insomma,

il sorriso finto

è più verosimile

se anche la dentatura è finta.


Ecco così

che quasi tutte le bocche degli esemplari della specie Homo Sapiens

si riempiono di dentature finte,

tutte perfettamente allineate,

tutte bianche come ceramiche,

che scintillano alla luce del sole

in modo sfolgorante,

come le pistole degli sceriffii

nei duelli dei film western.








La ripetizione ossessiva del messaggio


"ridere è bello",

"chi ride sempre è positivo"

su tutti i mass media

completa poi l' operta.


Il risultato finale

è che non è assolutamente importante

quello che un esemplare della specie Homo Sapiens

dice o fa,

gli argomenti che esprime

o le azioni che compie.


L'importante è che rida, rida, rida,

rida sempre,

mostrando costantemente ed ossessivamente

il suo strumento per sorridere

perfettamente messo a punto.


E sicuramente, in quanto coglionatore, avrà successo.


Sui coatti mentecatti della società della produzione e del consumo.


Insomma sui coglioni...



N.D.R.

Segue sotto, come sussidio pedagogico, il

"Teorema di Giamba sull'ineluttabilità dell'esistenza dei coglioni e dei coglionatori"









Teorema di Giamba

sull’ ineluttabilità

dell’ esistenza dei coglioni e dei coglionatori



1. I coglioni sono la stragrande maggioranza

degli esemplari della specie Homo Sapiens.


2. Quelli che usano i coglioni ,

i coglionatori,

sono una piccolissima minoranza.



3. I coglioni non reggono

la consapevolezza della realtà.

3.1. I coglioni hanno bisogno di illusioni 

per sopravvivere.



4. I coglionatori

sono consapevoli della realtà.

4.1. 
I coglionatori

sono consapevoli del fatto che i coglioni

hanno bisogno di illusioni per vivere.

4.2. 
I coglionatori

vendono illusioni ai coglioni

per distrarli dalla consapevolezza della realtà.

4.3. 
I coglionatori

vendono ai coglioni le illusioni 

di cui hanno bisogno per vivere.

4.4. 
I coglionatori

si guadagnano di che vivere

vendendo illusioni ai coglioni.



5. I coglioni non sono capaci di vivere

senza le loro illusioni.

5.1. I coglioni hanno reazioni violente, 

di rigetto,

verso chi cerca di portargli

la consapevolezza della realtà.

5.2. 
I coglionatori

sanno che i coglioni

non possono vivere senza le loro illusioni.

5.3. 
I coglionatori

sanno che i coglioni hanno reazioni violente,

di rigetto,

verso chi cerca di portargli

la consapevolezza della realtà.



6. I coglioni sono coglioni

a seguito di una tara genetica.

6.1 I coglioni restano sempre coglioni.



7. 
I coglionatori

sanno che i coglioni sono coglioni

a seguito di una tara genetica.

7.1. 
I coglionatori

sanno che i coglioni

restano sempre coglioni.

7.2. I coglionatori

sanno che i coglioni

si acchiappano sempre 

con le stesse tecniche

7.3. I coglionatori

usano sempre le stesse tecniche

per acchiappare i coglioni.


8. I coglionatori esisteranno

finchè esisteranno i coglioni.



9. L'eliminazione dei coglioni 

dalla faccia della Terra

è un progetto irrealizzabile.



 10. L'eliminazione dei coglionatori

dalla faccia della Terra

è un progetto irrealizzabile.




permalink | inviato da _Giamba_ il 28/6/2013 alle 8:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Wikileaks
Altra Informazione
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


 

 

 

  Trovate tutti i miei posts

anche sul mio profilo facebook

www.facebook.com/giamba.pellei    

  e tutti i miei tweets

sul mio profilo twitter

https://twitter.com/GiambaLibero

Genus fictus

natura et historia

e/o animale terreno

consapevole

e/o io sono

una forza del passato

solo nella tradizione

è il mio amore

sono tre modi diversi

di dire la stessa cosa.

L'unica realtà che esiste

è l'individuo.

  La cosiddetta "comunità" 

   è un'invenzione

di ricchi e potenti, 

  ed è sempre e comunque

una mafia,

  creata

per annichilire gli individui, 

 omologarli in un gregge

  e portarli tutti insieme

a tosare

per far lana per il padrone.

 
 
 

 

CERCA