Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia com il tuo corpo e con la tua vita, con la Natura e con la Terra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto: tra gli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens tratta con rispetto solo quelli che ti trattano con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia com il tuo corpo e con la tua vita, con la Natura e con la Terra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto: tra gli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens tratta con rispetto solo quelli che ti trattano con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Diario


31 marzo 2018

Marx? Un ebreo che lavorava per gli ebrei e per il mantenimento della società creata dagli ebrei, fondata sul denaro e sull'usura, illudendo che una società di liberi ed eguali sarebbe stata l' esito necessario e naturale della storia

Marzidmo e capitalismo sono due facce della stessa medaglia: la medaglia economicista, che mette il denaro e l'economia come motore di tutto e nocciolo della questione.

La medaglia degli ebrei.

Il denaro e l'economia come unico valore di riferimento, da proporre ed imporre come unico valore a tutti gli esemplari della specie Homo sapiens, per creare e mantenere in piedi la società degli ebrei fondata sul denaro, sul profitto, sull'economia e sull'usura.

La società in cui tutti gli individui sono certi che il denaro sia l'unico valore e che l'unica cosa da fare sia inseguire il denaro in tutti i modi.

La società in cui chi ha in mano i cordoni della borsa ha in mano il potere, perchè sa che tutti, prima o poi, si sottometteranno a lui per avere quel denaro.

Lo scopo della vita è la vita ed il valore di riferimento della vita è la vita.

Il valore di riferimento della società umana è la vita e la tutela della vita.

La società umana è nata per tutelare la vita ed ha senso soltanto se ha la vita e la tutela della vita come valore di riferimento.

Il valore di riferimento della società umana è la vita dell'individuo, la libertà dell'individuo, la dignità dell'individuo.

L' unica società umana possibile ed accettabile per un individuo è quella fondata sul principio di uguaglianza.

L'unica società umana per cui ad un esemplare della specie Homo Sapiens conviene rinunciare allo stato di natura è quella fondata sul principio di uguaglianza.

REALIZZARE IL PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA Eì IL PRESUPPOSTO NECESSARIO DI UNA SOCIETA' UMANA CHE ABBIA UN SENSO.

Una società di liberi ed eguali va realizzata ed imposta  con la forza e con la violenza.

Il potere, in una società di liberi ed eguali finalmente raggiunta, non deve essere nè "buono" nè amorevole". Deve essere lo strumento per educare a rispettare leggi uguali per tutti, imporre leggi uguali per tutti e punire chi non rispetta le leggi uguali per tutti

Il potere più pericoloso per impedire la formazione  e la realizzazione di una società di liberi ed eguali, quello che mantiene in modo più nascosto il potere di una piccolissima minoranza, che usa il potere per i suoi interessi, usando e sopraffacendo una larghissima maggioranza  è  Il "potere buono" della tradizione giudaico - cristiana".

IL POTERE SUBDOLO, che si presenta come potere ""buono" paterno e materno", che "provvede dall'alto", "ispirato dall'amore per il popolo" per mantenere in piedi la società della produzione e del consumo, in cui una piccolissima minoranza posside tutto e decide tutto.

Il "potere buono" della "democrazia".

Il potere fondato su un ipotetico e presuntio "amore per il prossimo", sull' ipotetico e presunto interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens per tutti gli altri esemplari dela specie Homo Sapiens, in realtà inesistente in natura.

Il potere fondato sul presunta ed ipotetico  "amore di tutti per tutti", quindi anche del potere per i sudditi, degli uomini di potere per i sudditi, che governa "ispirato da quel presunto ed iipotetico "amore di tutti per tutti".

Il potere fondato sullo specchietto per le allodole "Noi siamo buoni, abbiamo preso il potere per quello e governiamo ispirati da amore, fidatevi figliuoli e votateci".

Il potere che si autonomina quotidianamente "Bene" su tutti i mass media e che nomina "Male" tutto quello che gli si oppone.

IL POTERE DEGLI EBREI.

Il "potere democratico" di USA ed Israele.

Il potere di "Obama di colore e fiiglio del popolo che ha fatto la campagna elettroale coi soldi del popolo e che governa per il popolo".

L' arte di illudere il popolo di decidere, col voto, delle questioni che lo riguardano, per impedirgli di occuparsi delle questioni che la riguardano

Poi se l'illusionismo non funziona e il popolo, oltre che votare per quelli che altri hanno deciso di fargli votare, "pretende" di occuparsi veramente delle questioni che lo riguardano, viene fuori la vera natura e la vera realtà della "democrazia".

E je menano..

Come hanno fatto coi terremotati aquilani.

Ma a fin di bene, per riportarli sulla "retta via dell'Ammore".

E mostra il suo vero volto, la sua vera natura, i suoi veri scopi: la difesa del potere di una minoranza che possiede e tutto e decide tutto.

Il VOLTO AFFIORA DIETRO LA MASCHERA, se provocato ed esasperato con una normale e giusta rivendicazione di diritti da parte della maggioranza, ma la cosa dura un attimo, poi ricomincia subito la farsa del "potere buono ed amorevole".

Il vero pericolo per la libertà e la democrazia, per la formazione e la realizzazione di una società di liberi ed egauli sono i metodi subdoli di Gianni Letta, non quelli violenti di Silvio Berlusconi.

BERLUSCONI E' IL VERO VOLTO DEL POTERE, LETTA E' LA MASCHERA.

Il potere che mena, che usa metodi violenti, scopre la sua vera natura di sopraffazione di una piccolissima minoranza su una larghissima maggiornza, di strumento di quella minoranza per continuare a coltivare i propri interessi.

Il potere violento mostra chiaramente la sua natura, provoca naturalmente ed inevitabilmente la giusta reazione violenta dei sudditi e viene travolto e ribaltato.

Il potere più pericoloso è quello che mantiene in modo più nascosto e subdolo il potere di una piccolissima minoranza, che usa il potere per i suoi interessi, usando e sopraffacendo una larghissima maggioranza.

Il potere più oericoloso è il potere più subdolo: Il "potere buono" della tradizione giudaico - cristiana", il "potere che sorride", il "potere amorevole".

IL POTERE VIOLENTO E' IL VOLTO DELLA SOCIETA' DELLA PRODUZIONE E DEL CONSUMO.

IL POTERE BUONO E' LA MASCHERA DELLA SOCIETA' DELLA PRODUZIONE E DEL CONSUMO.

Per farvi capire, nella realtà italiana odierna, Letta è più pericoloso di Berlusconi.

Nella realtà USA Obama è più pericoloso di Bush.

Quelli come Letta, come Veltroni, come Prodi in Italia, come Obama in USA,  si mostrano come "potere buono" per mantenere la stessa situazione economica e sociale che mantiene Berlusconi, con metodi e strumenti diversi.

Con Berlusconi si vede cos'è il potere in una società della produzione e del consumo, cioè lo strumento per tutelare gli interessi di una piccolissima minoranza, che possiede tutto e decide tutto, su una larghissima maggioranza.

Questo atteggiamento provoca prima o poi una reazione naturale e violenta.

Con Letta, con Veltroni, con Prodi, con i cattocomunisti insomma, il potere non mostra il suo volto, come con Berlusconi: mostra una maschera di potere buono ed amorevole, sotto alla quale la situazione economica e sociale della società della produzione e del consumo, in cui una piccolissima minoranza possiede tutto e decide tutto, viene occultata per essere mantenuta.

La Confindustria, gli imprenditori, le lobbies economcihe più potenti e più ricche non vogliono Berlusconi per questi motivi, perchè preferiscono un altro che mantenga la stessa situazione con metodi soft, mostrandosi buono, sorridente ed amorevole.

Uno come Obama inegli USA per esempio: uno che proviene da un gruppo sociale o razziale emarginato per secoli, da presentare come quello che si è fatto da solo e che ha vinto le elezioni grazie alle sovvenzioni popolari, non grazie alle aziende.

Naturalmente tutto questo non è vero, ma una cosa ripetuta tutti i giorni si tutti i mass media alla fine diventa vera anche se non lo è, come diceva Goebbels.

Guardate quello che è successo ieri a Roma per capire.

Il leader del Partito Dell'Ammore, Silvio Berlusconi, fa picchiare i terremotati aquilani, colpevoli di manifestare di fronte allla sua casa romana invece di sorridere felici davanti alle telecamere e dire che sono tutti felici ed hanno tutti la casa.

Il volto reale del potere della società della produzione e del consumo.

Poi arriva Il Beato Gianni Letta Vergine e Martire che fa presente a Silvio che nun si fa così e che ci sono tecniche alternative per coglionare il popolo.

Lo ha redarguito amorevolmente e gli ha detto:
"A Si' che cazzo meni ? Ai terremotati bastava dije che la Terra è una valle di lacrime, che la vita è sofferenza, che la giustizia non è di questa Terra, che bisogna rassegnarsi e perconare, perchè poi dopo la morte ce sta un vecchietto con la barba binaca che punisce i cattivi e premia i buoni et cetera et cetera, che sta robba funziona sempre col popolo coglione"

Poi per chiudere il suo lavoro dà la caramellina ai bambini, ai sudditi: le tasse spalmate nel tempo.

Si chiude la parentesi violenta e sopraffatrice, che non va bene perchè mostra troppo la vera natura del potere.

Si ricomincia la farsa del "potere buono", del "potere paterno e materno" del "potere che provvede dall'alto" per incantare, ammaliare e tener buono il popolo.

AMENNE

Il potere, in una società di liberi ed eguali, è semplicemente lo strumento per imporre leggi uguali per tutti, educare a rispettare leggi uguali per tutti, far rispettare leggi uguali per tutti e punire chi non rispetta le leggi uguali per tutti

Il potere più pericoloso per impedire la formazione e la realizzazione di una società di liberi ed eguali non è il "potere violento e dittatoriale", che difende con la forza e la violenza gli interessi di una piccolissima minoranza, usando e sopraffacendo una largissima maggioranza.

Il potere violento e dittatoriale mostra chiaramente la sua natura, provoca naturalmente ed inevitabilmente la giusta reazione violenta dei sudditi e viene tarvolto e ribaltato.

Il potere più pericoloso per impedire la formazione  e la realizzazione di una società di liberi ed eguali, quello che mantiene in modo più nascosto il potere di una piccolissima minoranza, che usa il potere per i suoi interessi, usando e sopraffacendo una larghissima maggioranza  è un potere più subdolo: Il "potere buono" della tradizione giudaico - cristiana".

Il potere ""buono" paterno e materno", che "provvede dall'alto", "ispirato dall'amore per il popolo" e poi mostra la sua vera natura violenta e sopraffatrice di fronte alla rivendicazione dei propri diritti  da parte degli individui.

Il "potere buono" della "democrazia".

Il potere fondato su un ipotetico e presuntio "amore per il prossimo", sull' ipotetico e presunto interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens per tutti gli altri esemplari dela specie Homo Sapiens, in realtà inesistente in natura.

Il potere fondato sul presunta ed ipotetico  "amore di tutti per tutti", quindi anche del potere per i sudditi, degli uomini di potere per i sudditi, che governa "ispirato da quel presunto ed iipotetico "amore di tutti per tutti".

Il potere fondato sullo specchietto per le allodole "Noi siamo buoni, abbiamo preso il potere per quello e governiamo ispirati da amore, fidatevi figliuoli e votateci".

Il potere che si autonomina quotidianamente "Bene" su tutti i mass media e che nomina "Male" tutto quello che gli si oppone.

Il "potere democratico" di USA ed Israele.

Il potere di "Obama di colore e fiiglio del popolo che ha fatto la campagna elettroale coi soldi del popolo e che governa per il popolo".

L' arte di illudere il popolo di decidere, col voto, delle questioni che lo riguardano, per impedirgli di occuparsi delle questioni che la riguardano

Poi se l'illusionismo non funziona e il popolo, oltre che votare per quelli che altri hanno deciso di fargli votare, "pretende" di occuparsi veramente delle questioni che lo riguardano, viene fuori la vera natura e la vera realtà della "democrazia".

E je menano..

Come hanno fatto coi terremotati aquilani..

Ma il potere che mena, che usa metodi violenti scopre la sua vera natura di sopraffazione di una piccolissima minoranza su una larghissima maggiornza, di strumento di quella minoranza per continuare a coltivare i propri interessi.

Per farvi capire, nella realtà italiana odierna, Letta è più pericoloso di Berlusconi.

Nella realtà USA Obama è più pericoloso di Bush.

Quelli come Letta, come Veltroni, come Prodi in Italia, come Obama in USA,  si mostrano come "potere buono" per mantenere la stessa situazione economica e sociale che mantiene Berlusconi, con metodi e strumenti diversi.

Con Berlusconi si vede cos'è il potere in una società della produzione e del consumo e questo provoca una reazione naturale e violenta.

Con Letta, con Veltroni, con Prodi, con i cattocomunisti insomma, il potere non mostra il suo volto, come con Berlusconi: mostra una maschera di potere buono ed amorevole, sotto alla quale la situazione economica e sopciale della società della produzione e del consumo, in cui una piccolissima minoranza possiede tutto e decide tutto, biene occultata.

Guardate quello che è successo ieri a Roma per capire.

Il leader del Partito Dell'Ammore, Silvio Berlusconi, fa picchiare i terremotati aquilani, colpevoli di manifestare di fronte allla sua casa romana invece di sorridere felici davanti alle telecamere e dire che sono tutti felici ed hanno tutti la casa.

Il volto reale del potere della società della produzione e del consumo.

Poi arriva Il Beato Gianni Letta Vergine e Martire che fa presente a Silvio che nun se fa così e che ce stanno tecniche alternative pe' coglionà il popolo.

Lo ha redarguito amorevolmente e gli ha detto:
"A Si' che cazzo meni ? Ai terremotati bastava dije che la Terra è una valle di lacrime, che la vita è sofferenza, che la giustizia non è di questa Terra, che bisogna rassegnarsi e perconare, perchè poi dopo la morte ce sta un vecchietto con la barba binaca che punisce i cattivi e premia i buoni et cetera et cetera, che sta robba funziona sempre col popolo coglione"

Poi dà la caramellina ai bamnini, ai sudditi, le tasse spalmate nel tempo.

Si chiude la parentesi violenta e sopraffatrice, che non va bene perchè mostra troppo la vera natira del potere, ma che intanto è stata mostrata in modo che si sappia che volendo potrebbe tornare.

E si ricomincia la farsa del "potere buono", del "potere paterno e materno" del "potere che provvede dall'alto" per incantare, ammaliare e tener buono il popolo.

AMENNE

O NOOOOOOOOOOOOOOOOOO ??


NELLA FOTO: Il Beato Gianni Letta Vergine e Martire Pieno Di Amore Per Il Popolo incontra il Santo Padre prima di tenere ai terremotati aquilani un discorso in cui ricorda che la vita è sofferenza, che la Terra è una valle di lacrime e che bisogna accettare la sofferenza, rassegnarsi e perdonare, che poi dopo la morte ce sta un vecchietto con la barba bianca che punisce ricchi, potenti ed ingiusti e premia poveri, disgraziati e giusti (tanto chi controlla..) che sta robba funziona sempre col popolo coglione...





NELLA FOTO: Il leader del Partito Dell'Ammore Silvio Berlusconi cerca di riportare sulla Retta Via Dell'Ammore i terremotati aquilani, mossi solo da odio ed invidia,  mostrando loro cone sorride davanti alle telecamere un uomo ispirato solo dall'Ammore




permalink | inviato da __Giamba__ il 31/3/2018 alle 18:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   aprile
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione
Change.org

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Il fatto quotidiano
Change
Wikileaks
NO TAV
Anticapitalismo
Altra Informazione
Cambiare stile di vita
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


 

 

Tutti i miei posts sono pubblicati

anche sul mio profilo facebook

www.facebook.com/giamba.pellei  

 

 

Il corpo è la mia grande ragione.

Esso non dice IO.

Esso fa IO.

C'è più verità nel corpo

che in tutte le religioni e le filosofie

della Terra.

L'unica realtà che esiste è l'individuo.

La cosiddetta "comunità" 

è un'invenzione di ricchi e potenti,

ed è sempre e comunque una mafia,

creata per annichilire gli individui,

omologarli in un gregge

e portarli tutti insieme a tosare

per far lana per il padrone.

 

CERCA