Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia con il tuo corpo e con la tua vita con la Natura e con la Terra. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens tratta con rispetto solo quelli che trattano con rispetto te e tutti gli esseri viventi. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. L' esemplare della specie Homo Sapiens in sintonia con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra è un animale sano che sente istintivamente che il senso della vita è la vita e sente istintivamente cos'è bene per la Vita per la Natura e per la Terra e cos'è male per la Vita per la Natura e per la Terra. L'esemplare della specie Homo Sapiens che ha perso la sintonia con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra e cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra, pericoloso per la Vita, per la Natura e per la Terra. AUT AUT O la Vita, la Natura e la Terra come valore o il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società sana che abbia la Vita, la Natura e la Terra come valore. O una società malata che abbia il denaro e il profitto come valore. Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia con il tuo corpo e con la tua vita con la Natura e con la Terra. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens tratta con rispetto solo quelli che trattano con rispetto te e tutti gli esseri viventi. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. L' esemplare della specie Homo Sapiens in sintonia con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra è un animale sano che sente istintivamente che il senso della vita è la vita e sente istintivamente cos'è bene per la Vita per la Natura e per la Terra e cos'è male per la Vita per la Natura e per la Terra. L'esemplare della specie Homo Sapiens che ha perso la sintonia con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra e cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra, pericoloso per la Vita, per la Natura e per la Terra. AUT AUT O la Vita, la Natura e la Terra come valore o il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società sana che abbia la Vita, la Natura e la Terra come valore. O una società malata che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Diario


14 dicembre 2018

Per ogni consumatore coatto mentecatto che va a produrre oggetti inutili o dannosi per guadagnare soldi con cui consumare oggetti inutili o dannosi c'è un metro di ghiacciaio che si scioglie e un miliardario che aumenta i suoi profitti.




Ogni consumatore coatto mentecatto della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura che va a produrre oggetti inutili o addirittura dannosi per la salute del suo corpo per guadagnare soldi con cui comprare oggetti inutili o addirittura dannosi per la salute del suo corpo ottiene tre risultati:

1) peggiora la salute del suo corpo e la qualità della sua vita

2) peggiora le già gravissime condizioni ambientali del pianeta Terra, aumentando l' inquinamento ambientale, il riscaldamento globale e lo scioglimento dei ghiacciai

3) migliora i profitti dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese

Per riscaldamento globale s'intende un fenomeno di incremento delle temperature medie della superficie della Terra non riconducibile a cause naturali e riscontrato a partire dall'inizio del XX secolo.

Secondo il quarto rapporto del Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) del 2007 la temperatura media della superficie terrestre è aumentata di 0.74 ± 0.18 °C durante il XX secolo.

La maggior parte degli incrementi di temperatura sono stati osservati a partire dalla metà del XX secolo con la distribuzione del riscaldamento climatico che non è uniforme su tutto il globo, ma presenta un picco massimo nell'emisfero settentrionale a partire dalle medie ed alte latitudini fino al polo nord, più accentuato sulla terraferma che sui mari e oceani (es. territorio siberiano e canadese) e un livello minore nell'emisfero sud, circondato dagli oceani, con la zona del polo sud con una tendenza opposta al raffreddamento.

Questo incremento medio globale sarebbe attribuibile all'aumento della concentrazione atmosferica dei gas serra, in particolare dell'anidride carbonica, dunque una conseguenza dell'attività umana, in particolare della generazione di energia per mezzo di combustibili fossili e della deforestazione, che genera a sua volta un incremento dell'effetto serra.

I report dell'IPCC suggeriscono che durante il XXI secolo la temperatura media della Terra potrà aumentare ulteriormente rispetto ai valori attuali, da 1,1 a 6,4 °C in più, a seconda del modello climatico utilizzato e dello scenario di emissione.

I dati delle serie storiche termiche in possesso degli scienziati indicano che il riscaldamento non è uniforme in tutto il globo, ma più accentuato nell'emisfero boreale che in quello australe, per via della maggiore distribuzione di terre emerse e relativa antropizzazione, maggiore sulla terraferma che sugli oceani, maggiore a latitudini settentrionali che a medie e basse latitudini (la zona dell'Artide, Siberia e Canada in forte riscaldamento, all'opposto la zona dell'Antartide in raffreddamento).

L'aumento delle temperature sta causando importanti perdite di ghiaccio e l'aumento del livello del mare.

Sono visibili anche conseguenze sulle strutture e intensità delle precipitazioni, con conseguenti modifiche nella posizione e nelle dimensioni dei deserti subtropicali.

La maggioranza dei modelli previsionali prevede che il riscaldamento sarà maggiore nella zona artica e comporterà una riduzione dei ghiacciai, del permafrost e dei mari ghiacciati, con possibili modifiche alla rete biologica e all'agricoltura.

Il riscaldamento climatico avrà effetti diversi da regione a regione e le sue influenze a livello locale sono molto difficili da prevedere.

Come risultato dell'incremento in atmosfera del diossido di carbonio gli oceani potrebbero diventare più acidi.

Si rileva come la comunità scientifica sia concorde nel ritenere che la causa del riscaldamento globale sia di origine antropica.


SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO UNO

Istruzioni per tornare ad avere dei riferimenti sani e naturali per la propria esistenza: in primis la sintonia con il proprio corpo e con la propria vita, con la Natura e con la Terra; in secundis un Ego forte fondato su una forte identità individuale.

1) Evitare i contatti con gli animali che delirano, gli esemplari della specie Homo Sapiens alienati da se stessi, dalla loro vita e dal loro corpo, dalla Natura e dalla Terra.

2) Prendere come riferimento per i propri comportamenti gli esseri viventi sani, in sintonia con se stessi, con la loro vita e con il loro corpo, con la Natura e con la Terra, cioè quelli delle altre specie animali e vegetali

3) Guidati dal proprio sano e naturale istinto di sopravvivenza, occuparsi in modo sano e naturale della propria sopravvivenza individuale, quindi della salute del proprio corpo e della qualità della propria vita

3a) Consumare solo ciò di cui il proprio corpo ha bisogno per stare bene: cibo e acqua q.b.

3b) Respirare aria pulita

3c) Svolgere una sana attività fisica e sessuale

4) Guidati dal proprio sano e naturale istinto di sopravvivenza, occuparsi in modo sano e naturale della permanenza del proprio corredo genetico sulla Terra

4a) Accoppiarsi con un esemplare dell' altro sesso della propria specie per generare cuccioli

4b) Occuparsi dei cuccioli generati per aumentare le loro probabilità di sopravvivenza, e, con esse, le probabilità di permanenza del proprio corredo genetico sulal Terra

5) Vivere nella propria terra e nella propria famiglia, avendo come riferimento il proprio corpo e la propria vita, la Natura e la Terra, il proprio sesso e la propria razza, la propria terra e la propria famiglia, la propria storia e la propria cultura, le proprie tradizioni ed i propri valori,

ed occupandosi solo e soltanto di ciò di cui un essere vivente sano naturalmente si occupa e di cui deve e può occuparsi: la sua sopravvivenza individuale e la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra

5a) Non farsi distrarre da realtà diverse da quelle e distanti di cui un essere vivente sano naturalmente si occupa e di cui non deve e non può occuparsi:

5b) Non guardare la tivvi e non leggere i giornali

Seguendo i punti 1,2,3,4 e 5 e si torneranno ad avere quei riferimenti sani e naturali necessari ad un esemplare della specie Homo Sapiens per condurre un' esistenza sana, naturale e saggia:

in primis la sintonia con il proprio corpo e con la propria vita, con la Natura e con la Terra che porterà ad occuparsi di ciò di cui un essere vivente sano naturalmente si occupa e di cui deve e può occuparsi: la propria sopravvivenza individuale e la permanenza del proprio corredo genetico sulla Terra;

in secundis un Ego forte, fondato su una identità individuale forte che abbia come riferimento il proprio sesso e la propria razza, la propria terra e la propria famiglia, la propria storia e la propria cultura, le proprie tradizioni ed i propri valori.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO DUE

AUT AUT O la vita come valore, in sintonia con il corpo, la vita, la Natura e la Terra, da uomini liberi. O il denaro come valore, alienati da corpo, vita, Natura e Terra, servi schiavi e puttane dei pochissimi che il denaro ce l' hanno tutto

La situazione è ormai chiara e delineata.

Sul pianeta Terra gli esemplari dela specie Homo Sapiens sono divisi in due gruppi opposti, con due weltanschauung opposte, schierati in movimenti politici opposti che li rappresentano.

Da una parte gli esemplari malati della specie Homo Sapiens, a tal punto alienati da se stessi, dal loro corpo e dalla loro vita, dalla Natura e dalla Terra da non rendersi più neanche conto conto di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura,

incapaci di comprendere che possono vivere solo alll' interno della Natura e che pertanto ogni loro azione ed ogni loro comportamento deve avere come riferimento la Vita, la Natura e la Terra, deve muoversi all' interno della Natura e rispettare le leggi della Natura;

quelli che hanno solo il denaro come "valore"

e vogliono portare avanti il modello economico folle e delirante della societàdelconsumodellaproduzionedellusura, che sta distruggendo la Natura e la Terra e che, se portato avanti, finirà per distruggere la Natura e la Terra,

perchè quel modello di sviluppo garantisce "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione;

quelli che parlano sempre di profitti e perdite, di "crescita economica", di aumenti di fatturati e PIL, di consumo e produzione,

e sono disposti ad accettare tutto, comprese illegalità corruzione, criminalità, mafia, camorra et ceteras et similia pur di avere "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione,

e che anzi, ancora peggio, affermano esplicitamente che per avere "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione sono necessarie illegalità corruzione, criminalità, mafia, camorra et ceteras et similia

e che pertanto quelli che vogliono combattere illegalità, corruzione, criminalità, mafia, camorra et ceteras et similia sono individui pericolosi da fermare, perchè sono contro la "crescita economica", l' aumento di fatturato e PIL, l' aumento dei consumi e della produzione;

quelli che vogliono che essi ed i loro simili vadano a produrre e vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute, ventiquattro ore al giorno e sette giorni alla settimana, allo scopo di guadagnare soldi per consumare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

perchè tutto questo è necessario per avere "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione.

senza più alcun rispetto per il proprio corpo e per la propria vita, e, conseguentemente, senza alcun rispetto per il corpo e per la vita dei propri simili.

Dall' altra parte gli esemplari sani della specie Homo Sapiens, in sintonia con da se stessi, con il loro corpo e con la loro vita, con la Natura e con la Terra, consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura,

che sanno perfettamente che possono vivere solo alll' interno della Natura e che pertanto ogni loro azione ed ogni loro comportamento deve avere come riferimento la Vita, la Natura e la Terra, deve muoversi all' interno della Natura e rispettare le leggi della Natura;

quelli che hanno la Vita come "valore",

e vogliono tornare a consumi sobri ed essenziali, in guisa tale da produrre e consumare solo ciò di cui il corpo ha effettivamente bisogno;

quelli che parlano di rispetto della Vita, di rispetto della Natura, di rispetto della Terra, di tutela della salute del corpo degli esemplari della specie Homo Sapiens e di tutti gli esseri viventi, di tutela della Natura e delle condizioni ambientali della Terra, di qualità della vita,

e vogliono imporre e far applicare quotidianamente, severamente e rigorosamente leggi uguali per tutti che combattano l' illegalità la corruzione, la criminalità, la mafia, la camorra et ceteras et similia,

che abbiano come scopo il rispetto della Vita, il rispetto della Natura, il rispetto della Terra, la tutela della salute del corpo degli esemplari della specie Homo Sapiens e di tutti gli esseri viventi, la tutela della Natura e delle condizioni ambientali della Terra e la qualità della vita;

quelli che vogliono che i loro simili vadano a produrre e vendere solo oggetti e/o servizi utili e salutari, allo scopo di guadagnare soldi per acquistare oggetti e/o servizi utili e salutari, con ritmi di lavoro e di produzione a misura d' uomo, che permettano agli esemplari della specie Homo Sapiens di tornare a modelli di vita e ritmi di vita adatti alla salute del corpo ed alla qualità della vita,

e vogliono imporre e far applicare quotidianamente, severamente e rigorosamente leggi uguali per tutti che permettano di produrre e vendere solo oggetti e/o servizi utili e salutari, che garantiscano ai propri simili di lavorare solo per produrre e vendere oggetti e/o servizi utili e salutari allo scopo di guadagnare soldi per acquistare oggetti e/o servizi utili e salutari, che stabiliscano ritmi di lavoro e di produzione a misura d' uomo, che garantisano agli esemplari della specie Homo Sapiens di tornare a modelli di vita e ritmi di vita adatti alla salute del corpo ed alla qualità della vita.

Se il primo gruppo di esemplari della specie Homo Sapiens continuerà ad avere potere e continuerà a decidere quel che accade sulla Terra, portando avanti il modello di vita folle e delirante della societàdelconsumodellaproduzionedellusura, porterà a termine l' opera di distruzione della Vita, della Natura e della Terra che ha da tempo iniziato e che ha già portato a livelli di estrema gravità.

Se si vogliono salvare la Vita, la Natura e la Tera non resta dunque che augurarsi che la maggioranza degli esemplari della specie Homo Sapiens tornino in sintonia con se stessi, con il loro corpo e con la lora vita, con la Natura e con la Terra,

tornino ad essere consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura, che possono vivere solo alll' interno della Natura e che pertanto ogni loro azione ed ogni loro comportamento deve avere come riferimento la Vita, la Natura e la Terra, deve muoversi all' interno della Natura e rispettare le leggi della Natura,

prendano consapevolezza della gravità delle condizioni del pianeta Terra,

per poi alla fine prendere il potere ed iniziare a decidere quel che accade sulla Terra, proponendo e se necessario imponendo modelli di vita che che abbiano come valore di riferimento la Vita, la Natura e la Terra, che si muovano all' interno della Natura rispettando le leggi della Natura,

e come scopo il rispetto della Terra, la tutela della salute del corpo degli esemplari della specie Homo Sapiens e di tutti gli esseri viventi, la tutela della Natura e delle condizioni ambientali della Terra e la qualità della vita.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO TRE

Lettera del capo indiano Seattle al presidente Usa Franklin Pierce

Nel 1854 il "Grande Bianco" di Washington (il presidente degli Stati Uniti) si offri' di acquistare una parte del territorio indiano e promise di istituirvi una "riserva" per il popolo indiano.

Ecco la risposta del "capo Seattle", considerata ancora oggi la piu' bella, la piu' profonda dichiarazione mai fatta sull'ambiente.

Come potete acquistare o vendere il cielo, il calore della terra ?

L'idea ci sembra strana.

Se noi non possediamo la freschezza dell'aria,
lo scintillio dell'acqua sotto il sole
come e' che voi potete acquistarli ?

Ogni parco di questa terra
e' sacro per il mio popolo.

Ogni lucente ago di pino,
ogni riva sabbiosa,
ogni lembo di bruma dei boschi ombrosi,
ogni radura,
ogni ronzio di insetti
e' sacro
nel ricordo e nell'esperienza del mio popolo.

La linfa che cola negli alberi
porta con se' il ricordo
dell'uomo rosso.

Noi siamo una parte della terra
e la terra fa parte di noi.

I fiori profumati sono i nostri fratelli,
il cavallo, la grande aquila sono i nostri fratelli,
la cresta rocciosa, il verde dei prati,
il calore dei pony e l'uomo
appartengono tutti alla stessa famiglia.

Quest' acqua scintillante
che scorre nei torrenti e nei fiumi n
on e' solamente acqua,
per noi e' qualcosa di immensamente significativo:
e' il sangue dei nostri padri.

I fiumi sono nostri fratelli
ci dissetano quando abbiamo sete.

I fiumi sostengono le nostre canoe
sfamano i nostri figli.

Se vi vendiamo le nostre terre,
voi dovrete ricordarvi,
e insegnare ai vostri figli,
che i fiumi sono i nostri e i vostri fratelli
e dovrete dimostrare per i fiumi
lo stesso affetto
che dimostrerete ad un fratello.

Sappiamo che l'uomo bianco
non comprende i nostri costumi.

Per lui una parte di terra e' uguale all'altra,
perche' e' come uno straniero che arriva di notte
e alloggia nel posto che piu' gli conviene.

La terra non e' suo fratello,
anzi e' suo nemico
e quando l'ha conquistata va oltre,
piu' lontano.

Tratta sua madre, la terra,
e suo fratello, il cielo,
come se fossero semplicemente
delle cose da acquistare, prendere e vendere
come si fa con i montoni o con le pietre preziose.

Il suo appetito divorera' tutta la terra
e a lui non restera' che il deserto.

Non esiste un posto accessibile
nelle citta' dell'uomo bianco.

Non esiste un posto
per vedere le foglie e i fiori sbocciare in primavera,
o ascoltare il fruscio delle ali di un insetto.

Ma forse e' perche' io sono un selvaggio e non posso capire.

Il baccano sembra insultare le orecchie.

E quale interesse puo' avere l'uomo
a vivere senza ascoltare il rumore delle capre che succhiano l'erba
o il chiacchierio delle rane, la notte, attorno ad uno stagno ?

Io sono un uomo rosso e non capisco.

L'indiano preferisce il dolce suono del vento
che slanciandosi come una freccia
accarezza la faccia dello stagno,
e preferisce l'odore del vento
bagnato dalla pioggia mattutina,
o profumato dal pino pieno di pigne.

L'aria e' preziosa per l'uomo rosso,
giacche' tutte le cose
respirano con la stessa aria:
le bestie, gli alberi, gli uomini
tutti respirano la stesa aria.

L'uomo bianco non sembra far caso all'aria che respira.

Come un uomo che impiega parecchi giorni a morire
resta insensibile alle punture.

Ma se noi vendiamo le nostre terre,
voi dovrete ricordare che l'aria per noi e' preziosa,
che l'aria divide il suo spirito
con tutti quelli che fa vivere.

Il vento che ha dato il primo alito al Nostro Grande Padre
e' lo stesso che ha raccolto il suo ultimo respiro.

E se noi vi vendiamo le nostre terre
voi dovrete guardarle in modo diverso,
tenerle per sacre
e considerarle un posto
in cui anche l'uomo bianco possa andare
a gustare il vento
reso dolce dai fiori del prato.

Considereremo l'offerta di acquistare le nostre terre.

Ma se decidiamo di accettare la proposta
io porro' una condizione:
l'uomo bianco dovra' rispettare
le bestie che vivono su questa terra
come se fossero suoi fratelli.

Che cos'e' l'uomo senza le bestie?

Se tutte le bestie sparissero,
l'uomo morirebbe di una grande solitudine nello spirito.

Poiche' cio' che accade alle bestie
prima o poi accade anche all' uomo.

Tutte le cose sono legate tra loro.

Dovrete insegnare ai vostri figli
che il suolo che essi calpestano
e' fatto dalle ceneri dei nostri padri.

Affinche' i vostri figli rispettino questa terra,
dite loro che essa e' arricchita dalle vite della nostra gente.

Insegnate ai vostri figli
quello che noi abbiamo insegnato ai nostri:
la terra e' la madre di tutti noi.

Tutto cio' che di buono arriva dalla terra
arriva anche ai figli della terra.

Se gli uomini sputano sulla terra
sputano su se stessi.

Noi almeno sappiamo questo:
la terra non appartiene all'uomo,
bensi' e' l'uomo che appartiene alla terra.

Questo noi lo sappiamo.

Tutte le cose sono legate fra loro
come il sangue
che unisce i membri della stessa famiglia.

Tutte le cose sono legate fra loro.

Tutto cio' che si fa per la terra lo si fa per i suoi figli.

Non e' l'uomo che ha tessuto le trame della vita:
egli ne e' soltanto un filo.

Tutto cio' che egli fa alla trama lo fa a se stesso.

Questa terra e' preziosa.

Dov'e' finito il bosco ? E' scomparso.

Dov'e' finita l'aquila ? E' scomparsa.

E' la fine della vita e l'inizio della sopravvivenza.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO QUATTRO

Io sono il raggio di sole

Io sono il vento che soffia sul mare

Io sono l’onda profonda

Io sono il ruggito dell’oceano

Io sono l’albero verde

Io sono il cervo delle sette battaglie

Io sono il falco alto sulla scogliera

Io sono il cinghiale selvatico

Io sono il salmone nel fiume

Io sono il lago nella pianura

Io sono la parola della conoscenza

Io sono la punta di una spada

Io sono il richiamo al di là dei confini della terra

Io posso cambiare forma come un dio

Il corpo è la mia grande ragione. 

Esso non dice IO. Esso fa IO. 

C'è più verità nel corpo 
che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. 

Siamo una parte della Natura e della Terra. 

Vivi in sintonia 
con il tuo corpo e con la tua vita
 con la Natura e con la Terra. 

Prendi dalla Natura e dalla Terra 
solo ciò che ti è necessario. 

Segui sempre i ritmi della Natura. 

Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. 

Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens 
tratta con rispetto 
solo quelli 
che trattano con rispetto te 
e tutti gli esseri viventi. 

Il senso della vita è la vita 
e non esiste alcun "senso della vita" 
al di fuori della vita stessa. 

L' esemplare della specie Homo Sapiens 
in sintonia 
con il suo corpo e con la sua vita 
con la Natura e con la Terra 
è un animale sano 
che sente istintivamente 
che il senso della vita è la vita 
e sente istintivamente 
cos'è bene per la Vita per la Natura e per la Terra 
e cos'è male per la Vita per la Natura e per la Terra. 

L'esemplare della specie Homo Sapiens 
che ha perso la sintonia 
con il suo corpo e con la sua vita
con la Natura e con la Terra 
e cerca "il senso della vita" 
al di fuori del suo corpo e della sua vita 
è un animale malato 
che ha perso ogni rapporto 
con il suo corpo e con la sua vita 
con la Natura e con la Terra
pericoloso per la Vita per la Natura e per la Terra.  

AUT AUT 

O la Vita la Natura e la Terra come valore.

O il denaro e il profitto come valore.

 AUT AUT 

O una società sana 
che abbia la Vita la Natura e la Terra come valore. 

O una società malata 
che abbia il denaro e il profitto come valore. 

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO CINQUE

Stanno venendo fuori finalmente in modo chiaro ed esplicito l' arroganza e la prepotenza dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese,

quell' arroganza e quella prepotenza che da sempre li caratterizza e che fino ad oggi avevano dissimulato dietro sorrisi come ghigni, manifestazioni d'ammmore per tutti, educazione formale senza alzare mai la voce et ceteras et similia.

Stanno venendo fuori finalmente in modo chiaro ed esplicito l' arroganza e la prepotenza dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese

i quali manifestano oramai esplicitamente la loro folle ed assurda pretesa che tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens facciano quel che conviene a loro e che vogliono loro, 

i quali manifestano oramai esplicitamente la loro folle ed assurda pretesa che tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens adottino il modello di vita che conviene  a loro, quello della societàdellaproduzionedelconsumoedellusura, 

i quali manifestano oramai esplicitamente la loro folle ed assurda pretesa che tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens consumino di tutto e di più, non solo prodotti e servizi inutili ma addirittura dannosi per la loro salute, per tenere alti consumi e produzione, fatturato e PIL, cioè i profitti delle loro banche e delle loro imprese.

E' accaduto ieri che questi quattro pazzi criminali se so' ritrovati tutti insieme a Torino, e poi hanno affermato spocchiosamente, 

"NOI SIAMO IL 65% DEL PIL ! 
BISOGNA FARE LA TAV ! 
                                LA NOSTRA PAZIENZA STA PER FINIRE !"

manifestando finalmente in modo chiaro ed esplicito, con l' arroganza e la prepotenza che da sempre li caratterizza, che fino ad oggi avevano dissimulato dietro sorrisi come ghigni, manifestazioni d'ammmore per tutti, educazione formale senza alzare mai la voce et ceteras et similia,  

la loro folle ed assurda pretesa che tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens adottino il modello di vita che conviene  a loro, quello della societàdellaproduzionedelconsumoedellusura,

la loro folle ed assurda pretesa che tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens consumino di tutto e di più, non solo prodotti e servizi inutili ma addirittura dannosi per la loro salute, per tenere alti consumi e produzione, fatturato e PIL, cioè i profitti delle loro banche e delle loro imprese.

Libertà ?
MADDECHE' ?

Tenere alto il PIL
andando a produrre e/o a vendere
oggetti e/o servizi
 inutili o addirittura dannosi per la salute
per guadagnare soldi
con cui comprare oggetti e/o servizi 
inutili o addirittura dannosi per la salute
è schiavitù
nei confronti di quei pochissimi
che traggono profitti dall' aumento del PIL:
i pochissimi
che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese.

Cosa devono rispondere tutti gli esemplari sani della specie Homo Sapiens a questa piccola accozzaglia di esemplari malati della specie Homo Sapiens  ossessionati ed allucinati dal denaro e dal profitto, alienati da se stessi, dal loro corpo e dalla loro vita, dalla Natura e dalla Terra, 

senza più alcun rispetto per se stessi, per il loro corpo e per la loro vita, per il corpo e per la vita dei tutti gli altri esseri viventi, per la Natura e per la Terra che urlano:


"NOI SIAMO IL 65% DEL PIL ! 
BISOGNA FARE LA TAV ! 
LA NOSTRA PAZIENZA STA PER FINIRE !"

Cosa devono rispondere a questi quattro pazzi criminali che stanno distruggendo la Vita, a Natura e la Terra per aumentare i loro profitti tutti gli esemplari sani della specie Homo Sapiens, in sintonia con il loro corpo e con la lor vita, con la Natura e con la Terra, che hanno come valore di riferimento la Vita, la Natura e la Terra, che rispettano il loro corpo e la loro vita, il corpo e la vita di tutti gli altri esseri viventi, la Natura e la Terra ?

Prima di tutto e subito un semplice 

NUNCENEPOFREGADEMENO
DEL PIL 
DELLA TAV 
E DELLA VOSTRA PAZIENZA 
CHE STA PER FINIRE !

che esprima in modo chiaro ed esplicito la posizione verso la loro arroganza e la loro prepotenza, verso la loro folle ed assurda pretesa che tutti quanti facciano quel che conviene a loro e che vogliono loro.

Libertà ?
MADDECHE' ?

Tenere alto il PIL
andando a produrre e/o a vendere
oggetti e/o servizi
 inutili o addirittura dannosi per la salute
per guadagnare soldi
con cui comprare oggetti e/o servizi 
inutili o addirittura dannosi per la salute
è schiavitù
nei confronti di quei pochissimi
che traggono profitti dall' aumento del PIL:
i pochissimi
che hanno tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese.

In secundis un' argomentazione più ampia che esprima in modo dettagliato ed esaustivo la propria posizione:

"Noi siamo esemplari sani della specie Homo Sapiens, in sintonia con il nostro corpo e con la nostra vita, con la Natura e con la Terra, che hanno come valore di riferimento la Vita, la Natura e la Terra, che rispettano il loro corpo e la loro vita, il corpo e la vita di tutti gli altri esseri viventi, la Natura e la Terra

ERGO

tutti i nostri comportamenti hanno come valore di riferimento la Vita, la Natura e la Terra, e rispettano il corpo e la vita di tutti gli altri esseri viventi, della Natura e della Terra

ERGO

consumiamo avendo come riferimento il nostro corpo e la nostra vita, la Natura e la Terra, quindi solo ciò di cui il nostro copro ha bisogno per stare bene, quindi solo ciò che aumenta la salute del nostro corpo e migliora la qualità della nosra vita, la salute del corpo e la qualità della vita di tutti gli esseri viventi, la Natura e la Terra,

e non le immonde schifezze non solo inutili ma addirittura dannose per la salute del nostro corpo, che peggiorano la qualitò della nostra vita, che voi continuate a proporci coi vostri mass media e che vorreste costringerci a consumare per tenere alti consumi e produzione, il vostro fatturato ed il vostro PIL ed, dei quali NUNCENEPOFREGADEMENO, perchè tenere alti consumi e produzione, fatturato e PIL serve solo a voi per aumnetare i vostri profitti

ERGO

il nostro modello di vita è quello che conviene  a noi, quello che migliora la salute del nostro corpo e aumenta la qualità della nostra vita,

cioè lavoriamo quel poco che ci basta per guadagnare soldi con cui poter disporre di quel poco di cui ha bisogno il nostro copro per stare bene

ERGO

il nostro modello di vita non è e non sarà mai quello che voi vorreste imporci perchè conviene  a voi per aumentare i vostri profitti aumentando consumi, produzione, fatturato e PIL, 

cioè andare a lavorare per produrre oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per guadagnare soldi con cui comprare oggetti inutli o addirittura dannosi.

'Nzomma riassumendo per concludere:

NUNCENEPOFREGADEMENO
DEL PIL 
DELLA TAV 
E DELLA VOSTRA PAZIENZA 
CHE STA PER FINIRE !

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO SEI

AUT AUT O la vita come valore, in sintonia con il corpo, la vita, la Natura e la Terra, da uomini liberi. O il denaro come valore, alienati da corpo, vita, Natura e Terra, servi schiavi e puttane dei pochissimi che il denaro ce l' hanno tutto

La situazione è ormai chiara e delineata.

Sul pianeta Terra gli esemplari dela specie Homo Sapiens sono divisi in due gruppi opposti, con due weltanschauung opposte, schierati in movimenti politici opposti che li rappresentano.

Da una parte gli esemplari malati della specie Homo Sapiens, a tal punto alienati da se stessi, dal loro corpo e dalla loro vita, dalla Natura e dalla Terra da non rendersi più neanche conto conto di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura,

incapaci di comprendere che possono vivere solo alll' interno della Natura e che pertanto ogni loro azione ed ogni loro comportamento deve avere come riferimento la Vita, la Natura e la Terra, deve muoversi all' interno della Natura e rispettare le leggi della Natura;

quelli che hanno solo il denaro come "valore"

e vogliono portare avanti il modello economico folle e delirante della societàdelconsumodellaproduzionedellusura, che sta distruggendo la Natura e la Terra e che, se portato avanti, finirà per distruggere la Natura e la Terra,

perchè quel modello di sviluppo garantisce "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione;

quelli che parlano sempre di profitti e perdite, di "crescita economica", di aumenti di fatturati e PIL, di consumo e produzione,

e sono disposti ad accettare tutto, comprese illegalità corruzione, criminalità, mafia, camorra et ceteras et similia pur di avere "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione,

e che anzi, ancora peggio, affermano esplicitamente che per avere "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione sono necessarie illegalità corruzione, criminalità, mafia, camorra et ceteras et similia

e che pertanto quelli che vogliono combattere illegalità, corruzione, criminalità, mafia, camorra et ceteras et similia sono individui pericolosi da fermare, perchè sono contro la "crescita economica", l' aumento di fatturato e PIL, l' aumento dei consumi e della produzione;

quelli che vogliono che essi ed i loro simili vadano a produrre e vendere oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute, ventiquattro ore al giorno e sette giorni alla settimana, allo scopo di guadagnare soldi per consumare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

perchè tutto questo è necessario per avere "crescita economica", aumento di fatturato e PIL, aumento dei consumi e della produzione.

senza più alcun rispetto per il proprio corpo e per la propria vita, e, conseguentemente, senza alcun rispetto per il corpo e per la vita dei propri simili.

Dall' altra parte gli esemplari sani della specie Homo Sapiens, in sintonia con da se stessi, con il loro corpo e con la loro vita, con la Natura e con la Terra, consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura,

che sanno perfettamente che possono vivere solo alll' interno della Natura e che pertanto ogni loro azione ed ogni loro comportamento deve avere come riferimento la Vita, la Natura e la Terra, deve muoversi all' interno della Natura e rispettare le leggi della Natura;

quelli che hanno la Vita come "valore",

e vogliono tornare a consumi sobri ed essenziali, in guisa tale da produrre e consumare solo ciò di cui il corpo ha effettivamente bisogno;

quelli che parlano di rispetto della Vita, di rispetto della Natura, di rispetto della Terra, di tutela della salute del corpo degli esemplari della specie Homo Sapiens e di tutti gli esseri viventi, di tutela della Natura e delle condizioni ambientali della Terra, di qualità della vita,

e vogliono imporre e far applicare quotidianamente, severamente e rigorosamente leggi uguali per tutti che combattano l' illegalità la corruzione, la criminalità, la mafia, la camorra et ceteras et similia,

che abbiano come scopo il rispetto della Vita, il rispetto della Natura, il rispetto della Terra, la tutela della salute del corpo degli esemplari della specie Homo Sapiens e di tutti gli esseri viventi, la tutela della Natura e delle condizioni ambientali della Terra e la qualità della vita;

quelli che vogliono che i loro simili vadano a produrre e vendere solo oggetti e/o servizi utili e salutari, allo scopo di guadagnare soldi per acquistare oggetti e/o servizi utili e salutari, con ritmi di lavoro e di produzione a misura d' uomo, che permettano agli esemplari della specie Homo Sapiens di tornare a modelli di vita e ritmi di vita adatti alla salute del corpo ed alla qualità della vita,

e vogliono imporre e far applicare quotidianamente, severamente e rigorosamente leggi uguali per tutti che permettano di produrre e vendere solo oggetti e/o servizi utili e salutari, che garantiscano ai propri simili di lavorare solo per produrre e vendere oggetti e/o servizi utili e salutari allo scopo di guadagnare soldi per acquistare oggetti e/o servizi utili e salutari, che stabiliscano ritmi di lavoro e di produzione a misura d' uomo, che garantisano agli esemplari della specie Homo Sapiens di tornare a modelli di vita e ritmi di vita adatti alla salute del corpo ed alla qualità della vita.

Se il primo gruppo di esemplari della specie Homo Sapiens continuerà ad avere potere e continuerà a decidere quel che accade sulla Terra, portando avanti il modello di vita folle e delirante della societàdelconsumodellaproduzionedellusura, porterà a termine l' opera di distruzione della Vita, della Natura e della Terra che ha da tempo iniziato e che ha già portato a livelli di estrema gravità.

Se si vogliono salvare la Vita, la Natura e la Tera non resta dunque che augurarsi che la maggioranza degli esemplari della specie Homo Sapiens tornino in sintonia con se stessi, con il loro corpo e con la lora vita, con la Natura e con la Terra,

tornino ad essere consapevoli di essere un fenomeno naturale ed una parte della Natura, che possono vivere solo alll' interno della Natura e che pertanto ogni loro azione ed ogni loro comportamento deve avere come riferimento la Vita, la Natura e la Terra, deve muoversi all' interno della Natura e rispettare le leggi della Natura,

prendano consapevolezza della gravità delle condizioni del pianeta Terra,

per poi alla fine prendere il potere ed iniziare a decidere quel che accade sulla Terra, proponendo e se necessario imponendo modelli di vita che che abbiano come valore di riferimento la Vita, la Natura e la Terra, che si muovano all' interno della Natura rispettando le leggi della Natura,

e come scopo il rispetto della Terra, la tutela della salute del corpo degli esemplari della specie Homo Sapiens e di tutti gli esseri viventi, la tutela della Natura e delle condizioni ambientali della Terra e la qualità della vita.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO SETTE

Pensare all' esemplare della specie Homo Sapiens come un animale terreno, un fenomeno naturale ed una parte della Natura, spazzando via l' ultimo delirio del pensiero dualistico platonico - giudaico - cristiano: la societàdelconsumodellaproduzionedellusuraTornare a pensare all' esemplare della specie Homo Sapiens
per quel è, un animale terreno, un fenomeno naturale ed una parte della Natura

spazzando via le ossessioni e i deliri delle religioni, delle filosofie, delle ideologie e dei modelli di vita deliranti nati dal delirio bimillenario del pensiero dualistico platonico - giudaico - cristiano che hanno trasformato l' esemplare della specie Homo Spaiens in un "anmale che delira"

e soprattutto dal suo ultimo delirio, quello più pericoloso:
la societàdelconsumodellaproduzionedellusura

La societàdelconsumodellaproduzionedellusura è una società folle e delirante. contro Natura e contro la Vita,

perchè non ha alcun rispetto per la vita e per la salute degli esseri viventi, della Natura per la Terra,

ma ha come solo scopo quello di aumentare i consumi, la produzione, il fatturato e il PIL,

quindi ha bisogno di esemplari della specie Homo Sapiens che consumino di tutto, anche quello che è inutile o addirittura dannoso per la salute.

Per arrivare a questo scopo usa i suoi mass media per manipolare gli esemplari della specie Homo Sapiens,

forgiando esemplari della specie Homo Sapiens malati, alienati da se stessi, dal loro corpo e dalla loro vita, dalla Natura e dalla Terra,

perchè gli esemplari sani della specie Homo Sapiens, in sintonia con se stessi, con il loro corpo e e con la loro vita, con la Natura e con la Terra consumano solo ciò ci cui il loro corpo ha bisogno per stare bene e si guardano bene dal consumare quello che è inutile o addirittura dannoso per la salute del corpo,

quindi "consumano di meno",

quindi dal punto di vista folle e delirante, contro Natura e contro la Vita di questa società folle e delirante, contro Natura e contro la Vita, sono un "pericolo per la crescita economica",

perchè chi consuma di meno diminuisce i consumi,la produzione, il fatturato ed il PIl.

La societàdelconsumodellaproduzionedellusura è una società folle e delirante, contro Natura e contro la Vita, senza alcun rispetto per la vita e per la salute degli esseri viventi, della Natura e della Terra,

La societàdelconsumodellaproduzionedellusura è un delirio senza fine che distruggerà la Vita, la Natura e la Terra.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO OTTO

La societàdelconsumodellaproduzioneedellusura fa di tutto per spazzare via la società patriarcale semplicemente perchè la società patriarcale è una società umana sana e naturale che ha come valore la vita e come scopo la tutela della vita, della salute del corpo, della Natura e della Terra,

che per tutelare la vita, la salute del corpo, della Natura e della Terra, impone dei limiti, delle leggi, delle regole, delle convenzioni sociali e dei costumi quotidiani che guidano in modo sano e naturale il comportamento degli esemplari della specie Homo Sapiens,

e in tal guisa crea esemplari della specie Homo Sapiens che hanno dei limiti, che hanno delle regole, che hanno delle leggi, che hanno delle convenzioni sociali e dei costumi quotidiani che guidano in modo sano e naturale il loro comportamento,

crea esemplari dela specie Homo Sapiens che consumano solo ciò di cui il loro corpo ha bisogno per stare bene e si guardano bene dal consumare di tutto, anche ciò che è inutile o addirittura dannoso per la salute del loro corpo,

come invece esige la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura che deve assicurare la "crescita economica", quindi l' aumento dei consumi e della produzione, del fatturato e del PIl, fregandosene completamente della tutela della vita, della salute del corpo, della Natura e della Terra.

PRIMA PARTE

La società umana o è patriarcale o non è

Come certamente sapete, e se non lo sapete ve lo dico io, lo scopo della vita è la vita ed il senso della vita è la vita:

ogni essere vivente di ogni specie animale, maschio o femmina che sia, è guidato naturalmente dall' istinto di sopravvivenza, un sano e naturale egoismo

che in primis lo porta ad assicurarsi la sua sopravvivenza individuale

ed in secundis la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra.

Come certamente sapete, e se non lo sapete ve lo dico io, la società umana nasce per tutelare la Vita, la Natura e la Terra,

e una società umana è sana a e naturale solo e soltanto se tutela la vita, la salute di tutti gli esseri viventi, della Natura e della Terra.

Come certamente sapete, e se non lo sapete ve lo dico io, la riproduzione nei mammiferi avviene in tal guisa:

il maschio si limita a fecondare la femmina con il suo sperma,

la femmina porta in grembo per nove mesi il prodotto dell' accoppiamento col maschio, cioè il feto e l'embrione,

e al termine di questi nove mesi il neonato esce fuori fisicamente dal corpo della femmina,

che pertanto è sempre e comunque certa che il cucciolo generato ha il 50% del suo corredo genetico.

Il maschio di ogni specie che appartiene alla classe dei mammiferi, au contraire, non ha mai la certezza che il neonato che esce fisicamente dal corpo di una femmina sia il suo, quindi, naturalmente ed ovviamente, non ha mai la sicurezza che in quel neonato ci sia quel 50% del suo corredo genetico,

quindi deve trovare un altro modo per garantire la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra.

Nello stato di natura il maschio di ogni specie che appartiene alla classe dei mammiferi ha due modi per garantire la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra:

o sparge il seme tra molte femmine, perchè se aumenta il numero delle femmine con cui si accoppia aumenta conseguentemente la possibilità di fecondarne una e aumenta conseguentemente la possibilità che dal corpo di una di quelle femmine nasca un cucciolo che abbia il 50% del suo corredo genetico,

o possiede un territorio e tutte le femmine che vivono in quel territorio, le quali si accoppiano solo e soltanto con lui, in guisa tale che quel maschio è certo che tutti i cuccioli generati da tutte quelle femmine abbiano il 50% del suo corredo genetico;

dopo che il cucciolo è nato, nello stato di natura, è sempre e comunque solo e soltanto la femmina che lo ha portato in grembo che si occupa del cucciolo generato, per aumentare le probabilità di sopravvivenza di quel cucciolo, e, con esse, le probabilità che resti sulla Terra il suo corredo genetico,

e così facendo, occupandosi cioè del cucciolo che ha generato insieme al maschio che l' ha fecondata, opererà necessariamente ed inevitabilmente anche per aumentare le probabilità che resti sulla Terra il corredo genetico del maschio che l' ha fecondata.

L' evoluzione della specie Homo Sapiens ed il conseguente aumento del periodo di dipendenza del cucciolo di Homo Sapiens cambia completamente la situazione, perchè crea la necessità che ambedue i genitori si occupino del cucciolo generato che ha un periodo di dipendenza più lunga:

ma se la femmina si occupa naturalmente ed istintivamente del cucciolo generato per aumentare le sue probabilità di sopravvivenza, come faceva peraltro anche nello stato di natura, perchè il fatto stesso che il cucciolo esca dal suo corpo le dà la sicurezza assoluta che quel cucciolo ha il 50% del suo corredo genetico, quindi sa naturalmente ed istintivamente che occupandosi di lui per aumentare le sue probabilità di sopravvivenza aumenterà le probabilità di sopravivenza del suo corredo genetico sulla Terra, che è in quel cucciolo, e soddisferà e realizzerà, in tal guisa, il suo bisogno naturale ed egoistico, comune ad ogni essere vivente, di far pemanere il suo corredo genetico sulla Terra,

il maschio, naturalmente ed ovviamente, si occuperà del cucciolo che esce fuori dal corpo di una determinata femmina solo e soltanto se ha la certezza che quel cucciolo è il suo,

quindi nasce la necessità di garantire la maschio che quel determinato cucciolo che esce dal corpo di quela determinata femmina abbia il 50% del suo corredo genetico,

ed il solo modo per dare quella garanzia al maschio è assicurargli il possesso del corpo di quella femmina, in guisa tale da dargli la certezza che quella femmina si accoppi solo con lui.

Per dare al maschio della specie Homo Sapiens la certezza della sua paternità, che è il solo modo per far si che il maschio si occupi del cucciolo generato,

si fissano limiti, leggi, regole, convenzioni sociali e costumi quotidiani che sono tutti finalizzati a garantire al maschio il possesso di una determinata femmina, in guisa tale che quella femmina si accoppi solo con lui:

quei limiti, quelle leggi, quelle regole, quelle convenzioni sociali e quei costumi quotidiani che limitano la sessualità del maschio, obbligandolo ad accoppiarsi con una determinata femmina garantendogli il possesso del corpo di quela determinate femmina, e, nel contempo, la sessualità della femmina, che è così obbligata ad accoppiarsi con un solo maschio:

da quei limiti, da quelle leggi, da quelle regole, da quelle convenzioni sociali e da quei costumi quotidiani, che obbligheranno poi il maschio e la femmina ad occuparsi insieme del cucciolo generato nasce LA FAMIGLIA NATURALE UMANA.

Ma dai limiti, dalle leggi, dalle regole, dalle convenzioni sociali e dai costumi quotidiani che fanno nascere la famiglia naturale umana nascerà anche il concetto stesso di limite, di legge, di regola, di convenzione sociale e di costume qutodiano,

da cui deriveranno tutti gli altri limiti, tutte le altre leggi, tutte le altre regole, tute le convenzioni sociali e tutti i costumi quotidiani che faranno nascere LA SOCIETA' UMANA NATURALE fondata sulla convivenza civile:

quei limiti, quelle leggi, quelle regole, quelle convenzioni sociali e quei costumi quotidiani che impongono ad ogni esemplare della specie Homo Sapiens, all'interno della società umana, di rispettare gli altri, il loro corpo, la loro vita, le loro cose, la loro famiglia, la loro prole.

Per comprendere immediatamente cosa intendo quando parlo delle società umane che per millenni hanno stabilito ed imposto limiti, leggi, regole, convenzioni sociali e costumi quotidiani finalizzati a garantire al maschio il possesso di una determinata femmina, in guisa tale che quella femmina si accoppi solo con lui,

vi basterà pensare, per esempio, alla legge che non considerava colpevole il maschio che uccideva la moglie scoperta in flagrante adulterio e/o alle abitudini degli arabi di coprire le femmine e/o alla abitudine dei siciliani, assolutamente normale fino a qualche decennio fa, di tenere le mogli chiuse in casa e/o alla naturale gelosia del maschio nei confronti della sua femmina.

Il motivo per cui nascevano e si diffondevano queste leggi, queste regole, queste convenzioni sociali e questi costumi quotidiani non era certamente la volontà di togliere libertà alle femmine e/o di tenerle schiave,

ma semplicemente la necessità di garantire al maschio la paternità, che era possibile solo e soltanto assicurando al maschio il possesso del corpo di una determinata femmina,

in guisa tale che quella determinata femmina si accoppiasse solo con lui e che da quella femmina nascessero solo e soltanto cuccioli che avevano per il 50% il suo corredo genetico.

Per millenni la società umana è andata avanti in questo modo, è stata cioè una società patriarcale:

garantiva al maschio la paternità con le sue leggi, con le sue regole, con le sue convenzioni sociali e con i suoi costumi quotidiani che gli assicuravano che una determinata femmina si accoppiasse solo con lui e che da quella femmina nascessero solo e soltanto cuccioli che avevano per il 50% il suo corredo genetico,

ed in cambio otteneva che il maschio non spargesse più il suo seme tra molte femmine, ma limitasse la sua sessualità ad una sola femmina, quella femmina di cui possedeva il corpo e che che si accoppiava solo con lui e gli garantiva la sua paternità e la permanenza del suo corredo genetico sula Terra, e poi si occupasse insieme alla fermmina del cucciolo generato.

Ma in tal guisa la società umana raggiunge anche un altro risultato:

crea un legame istintivo, naturale e viscerale del maschio con la società, con i limiti, con le leggi, con le regole, con le convenzioni sociali e con i costumi quotidiani,

perchè il maschio sente che i limiti, le leggi, le regole, le convenzioni sociali e i costumi quotidiani della società patriarcale soddisfano il suo bisogno istintivo di essere certo della paternità per garantirsi la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra.

Ne consegue che il maschio si fa "pater familias", non sparge più il seme tra molte femmine, limita la sua sessualità, per accoppiarsi con una sola femmina, e, conseguentemente, la sessualità della sua femmina, che si accoppia solo con lui,

e in tal guisa fa nascere la famiglia naturale umana e combatte con tutto se stesso per tenere in piedi la famiglia naturale umana difendendo con tutto se stesso i limiti, le leggi, le regole, le convenzioni sociali e i costumi quotidiani che fanno nascere e tengono in pedi la famiglia naturale umana,

perchè la famiglia naturale umana ed i limiti, le leggi, le regole, le convenzioni sociali e i costumi quotidiani che fanno nascere e tengono in pedi la famiglia naturale umana gli garantiscono la sua paternità, quindi la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra.

Ne consegue che il maschio si fa "pater familias", non sparge più il seme tra molte femmine, limita la sua sessualità, per accoppiarsi con una sola femmina, e, conseguentemente, la sessualità della sua femmina, che si accoppia solo con lui,

e in tal guisa fa nascere la società umana e combatte con tutto se stesso per tenere in piedi la famiglia naturale umana difendendo con tutto se stesso i limiti, le leggi, le regole, le convenzioni sociali e i costumi quotidiani che fanno nascere e tengono in pedi la società umana,

perchè la società umana ed i limiti, le leggi, le regole, le convenzioni sociali e i costumi quotidiani che fanno nascere e tengono in piedi la società umana gli garantiscono la sua paternità, quindi la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra.

Riassumendo...

La società patriarcale è la sola società umana sana e naturale che ha la vita come valore,

perchè deriva dal nucleo della famiglia naturale umana, che nasce per tutelare la vita, fissando limiti, leggi, regole, convenzioni sociali e costumi quotidiani che garantiscono al maschio la sua paternità, quindi la sua vita, assicurandogli la la permanenza del suo corredo genetico sulla Terra,

e prende come riferimento il concetto di limite, di legge, di regola, di convenzione sociale e di costume quotidiane, da cui nasce la famiglia naturale umana, che è il nucleo originario della società umana,

per fissare ed imporre i limiti, le leggi, le regole, le convenzioni sociali e i costumi quotidiani da cui nasce la società umana e su cui si fonda la convivenza civile:

quei limiti, quelle leggi, quelle regole, quelle convenzioni sociali e quei costumi quotidiani che impongono ad ogni esemplare della specie Homo Sapiens, all'interno della società umana, di rispettare gli altri, il loro corpo, la loro vita, le loro cose, la loro famiglia, la loro prole.

SECONDA PARTE

La societàdelconsumodellaproduzioneedellusura fa di tutto per spazzare via la società patriarcale semplicemente perchè la società patriarcale è una società umana sana e naturale che ha come valore la vita e come scopo la tutela della vita, della salute del corpo, della Natura e della Terra,

che per tutelare la vita, la salute del corpo, della Natura e della Terra, impone dei limiti, delle leggi, delle regole, delle convenzioni sociali e dei costumi quotidiani che guidano in modo sano e naturale il comportamento degli esemplari della specie Homo Sapiens,

e in tal guisa crea esemplari della specie Homo Sapiens che hanno dei limiti, che hanno delle regole, che hanno delle leggi, che hanno delle convenzioni sociali e dei costumi quotidiani che guidano in modo sano e naturale il loro comportamento,

crea esemplari dela specie Homo Sapiens che consumano solo ciò di cui il loro corpo ha bisogno per stare bene e si guardano bene dal consumare di tutto, anche ciò che è inutile o addirittura dannoso per la salute del loro corpo,

come invece esige la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura che deve assicurare la "crescita economica", quindi l' aumento dei consumi e della produzione, del fatturato e del PIl, fregandosene completamente della tutela della vita, della salute del corpo, della Natura e della Terra.

'Nzomma...

La societàdelconsumodellaproduzioneedellusura è contro la società patriarcale perchè la società patriarcale crea esemplari della specie Homo Sapiens che "consumano di meno" che sono un "pericolo" per la "crescita economica", perchè limitando i consumi riducono la produzione, il fatturato ed il PIL.

Sulla società patriarcale, che è la sola società umana possibile, che ha tenuto in piedi per secoli una società umana sana e naturale, che aveva come valore la vita e come scopo la tutela della vita, come ogni sociètà umana sana e naturale,

si abbatte come un ciclone la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, che non è una società sana e naturale che ha come valore la vita e come scopo la tutela della vita, come ogni sociètà umana sana e naturale,

ma è una società malata e contro natura che ha come valore il denaro ed il profitto e come scopo la "crescita economica" cioè l' aumento dei consumi, della produzione, del fatturato e del PIL,

e per quello deve spazzare via ogni limite, ogni regola ed ogni legge, ogni convenzione sociale ed ogni costume quotidiano che fa nascere, fonda e tiene in piedi la società patriarcale, una società umana sana e naturale che ha come valore la vita e come scopo la tutela della vita,

semplicemente perchè la società patriarcale crea esemplari dela specie Homo Sapiens che hanno dei limiti, che hanno delle regole, che hanno delle leggi, che hano delle convenzioni sociali e dei costumi quotidiani che guidano in modo sano e naturale il suo comportamento

quindi consumano solo ciò di cui ha bisogno il loro corpo per stare bene, e si guardano bene dal consumare di tutto, anche ciò che è inutile o addirittura dannoso per la salute del loro corpo, come esige la societàdelconsumodellaproduzioneedellusura che deve assicurare la "crescita economica", quindi l' aumento dei consumi e della produzione, del fatturato e del PIl;

La societàdelconsumodellaproduzioneedellusura fa di tutto per spazzare via la società patriarcale semplicemente perchè la società patriarcale crea esemplari dela specie Homo Sapiens che "consumano di meno"

che sono un "pericolo" per la "crescita economica", perchè limitando i consumi riducono la produzione, il fatturato ed il PIL.

Ne consegue che la societàdelconsumodellaproduzionedellusura deve spazzare via la società patriarcale

in cui il maschio si faceva "padre di famiglia" limitando la sua sessualità per accoppiarsi con una sola femmina e, conseguentemente, quella della femmina, che si accoppiava solo con lui,

e in tal guisa faceva nascere e teneva in piedi la famiglia naturale umana, nucleo originario e fondante della società umana.

perchè stabiliva i primi limiti, le prime regole le prime leggi, da cui poi nascevano, conseguentemente, i limiti, le regole e le leggi che fondano la società umana.

perchè spazzare via la società patriarcale è il solo modo per spazzare via ogni limite, ogni regola ed ogni legge,

perchè limiti, regole e leggi "limitano i consumi", quindi impediscono la "crescita economica", perchè riducono la produzione, il fatturato ed il PIL,

e la societàdelconsumodellaproduzionedellusura può assicurare la "crescita economica" , cioè l'aumento dei consumi, della produzione, del fatturato e del PIl solo e soltanto se non ha limiti, regole e leggi.

Per di più la societàdelconsumodellaproduzionedellusura ha bisogno di forza lavoro a basso prezzo per aumentare i suoi profitti ed il solo modo per diminuire il costo della forza lavoro è aumentare il numero degli esemplari della specie Homo Sapiens che lavorano,

quindi raddoppia il numero degli esemplari della specie Homo Sapiens che lavorano mandando a lavorare anche le donne,

le quali in nome della "libertà" vanno a lavorare, come i maschi, per produrre oggetti e/o servizi inutili inutili allo scopo di guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

in primis raddoppiando la forza lavoro, che così costa meno, garnatendo maggiori profittio ai pochissimi che nella societàdelconsumodellaproduzionedellusura possiedono tutte le banche etutte le imprese,

in secundis garantendo la " crescita economica" perchè anche le femmine, come i maschi, vanno a lavorare per produrre oggetti e/o servizi inutili inutili allo scopo di guadagnare soldi con cui comprare oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute, garantendo l' aumento dei consumi e della produzione, quindi i fatturati ed il PIL.

Dalla distruzione della società patriarcale nasce la società matriarcale,

quella della "libertà della donna ilcorpoèmioelogestioscodame", che quella si piace al capitalismo, perchè non pone i limiti, le leggi e le regole che la società patriarcale imponeva, limitando così anche i consumi,

ma crea una società "libbera ed aperta" in cui si consuma di tutto, anche oggetti e/o servizi inutili o addirittura dannosi per la salute,

garantendo la " crescita economica", l' aumento dei consumi e della produzione, quindi i fatturati ed il PIL.

Tra le conseguenze della distruzione della società patriarcale da cui nasce la società matriarcale ce n'è una che sfugge completamente ai maschietti moderni ingenui, ignari ed inconsapevoli:

la cosiddetta "libertà della donna ilcorpoèmioelogestioscodame" alla fin fine finisce per essere semplicemente uno strumento usato dalle donne per avere potere sulla riproduzione del maschio,

per poi permettere la riproduzione solo e soltanto al maschietto che si adegua a ciò che vuole la femmina e diviene dolce gentile e sensibile come vuole la femmina, 'nzomma dventa 'na femmina.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO NOVE

La consapevolezza della realtà è sempre rivoluzionaria perchè in un pianeta Terra in cui tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens hanno consapevolezza della realtà è impossibile che esistano società umane in cui pochissimi hanno tutta la ricchezza e tutto il potere.

Una società umana ingiusta, in cui pochissimi hanno tutta la ricchezza e tutto il potere, può esistere solo e soltanto se quei pochissimi mantengono tutti gli altri in condizione di inconsapevolezza della realtà, quindi di dipendenza

ERGO

in ogni società umana ingiusta, in cui pochissimi hanno tutta la ricchezza e tutto il potere, quei pochissimi devono fare di tutto ed in realtà fanno di tutto per mantenere tutti gli altri in condizione di inconsapevolezza della realtà, quindi di dipendenza

ERGO

in ogni società umana ingiusta, in cui pochissimi hanno tutta la ricchezza e tutto il potere, quei pochissimi manipolano sempre e comunque l' informazione,

perchè manipolando l' informazione si mantengono le masse ignare ed inconsapevoli della realtà effettiva, impedendogli di avere le consapevolezze e le conoscenze necessarie ad agire intelligentemente nella realtà effettiva,

in guisa tale che ad avere le le conoscenze necessarie ad agire intelligentemente nella realtà effettiva siano solo e soltanto quei pochissimi che hanno tutta la ricchezza,

i quali saranno così i soli ad operare intelligentemente nella realtà e potranno così agevolmente mantenere lo status quo, cioè quella situazionne in cui essi possiedono tutta la ricchezza, senza avere alcuna contrapposizione valida.

Per ottenere questo scopo, cioè manipolare l' informazione, i pochissimi che hanno tutta la ricchezza creano una "casta di corrotti corruttori e mistificatori", veri e propri servi schiavi e puttane al loro servizio, che usano l' antica e tradizionale tecnica antica della chiesa cattolica e dei preti:


Vi spiego come funziona...

Joseph Goebbels, ministro della propaganda del regime nazista, cioè quello che ha proposto esplicitamente questa tecnica di manipolazione dell' informazione finalizzata al controllo delle masse, cioè


non ha fatto altro che prendere atto ed istituzionalizzare la tecnica usata da secoli dalla chiesa cattolica, che per secoli ha avuto tutta la ricchezza e tutto il potere, per manipolare l' informazione e controllare le masse,

che è esattamente la stessa tecnica usata oggi dagli imprenditori, dai politici, dai giornalisti, dai conduttori tivvi, cioè dai pochissimi che possiedono tutta la ricchezza e tutto il potere oggi e dai servi, dagli schiavi e dalle puttane al loro servizio,

per manipolare l' informazione, controllare le masse e mantenere lo status quo, cioè una situazione in cui pochissimi possiedono tutta la ricchezza.

Ma la situazione è completamente cambiata...

La chiesa cattolica ed i preti, per manipolare l' informazione, cioè "per ripetere dieci cento mille volte al giorno una menzogna finchè quella menzogna diventava verità", allo scopo di controllare le masse e mantenere lo status quo, cioè una situazione in cui la chiesa cattolica possedeva tutta la richezza e tutto il potere

aveva a disposizione solo le prediche dei preti e i dipinti delle chiese, che rincoglionivano delle masse in gran parte ignoranti a colpi di dei, vite eterne, santi, miracoli ed altre minchiate simili,

per convincerle che la vera vita non è quella sulla Terra, perchè la Terra è una valle di lacrime in cui non è possibile la giustizia, che la vera vita è quella dopo la morte, una presunta ed ipotetica "vita eterna" in cui finalmente ci sarà giustizia per tutti, ed altre minchiate simili,

in guisa tale da distrarre le masse indirizzando la loro attenzione verso 'sta presunta ed ipotetica "vita eterna" e farle stare buone sulla Terra, affinchè non facessero nulla per cambiare lo status quo, cioè una situazione in cui la chiesa cattolica aveva tutta la ricchezza e tutto il potere.



Lo stesso regime nazista, di cui Joseph Goebbels era ministro della propaganda, per manipolare l' informazione, cioè "per ripetere dieci cento mille volte al giorno una menzogna finchè quella menzogna diventava verità", allo scopo di controllare le masse e mantenere lo status quo, cioè una situazione in cui il regime nazista possedeva tutta la richezza e tutto il potere,

aveva a disposizione solo i giornali, la radio e il cinema che ripetevano i discorsi di Hitler e gli slogan nazisti dieci cento mille volte al giorno,

per convincere le masse che il nazismo era la verità,

in guisa tale che la masse, così indottrinate, operassero tutte a favore del regime nazista, per mantenere lo status quo, cioè una situazione in cui il regime nazista possedeva tutta la ricchezza e tutto il potere.


Nella società contemporanea, la societàdellaproduzionedelconsumoedellusura, i pochissimi che hanno tutta la ricchezza, i quali naturalmente ed ovviamente continuano a manipolare l' informazione, cioè "a ripetere dieci cento mille volte al giorno una menzogna finchè quella menzogna diventa verità",

allo scopo di controllare le masse e mantenere lo status quo, cioè una situazione in cui quei pochissimi possiedono tutta la ricchezza,

hanno a disposizione degli strumenti di manipolazione di massa infinitamente più potenti per manipolare l' informazione, cioè "per ripetere dieci cento mille volte al giorno una menzogna finchè quella menzogna diventa verità":

altro che le prediche dei preti, che comunque continuano a svolgere, nel loro piccolo, la loro opera favore dei pochissimi che hanno tutta la richezza;

altro che i giornali, la radio ed il cinema;

i pochissimi che hanno tutta la ricchezza manipolano l' informazione, cioè "ripetono dieci cento mille volte al giorno una menzogna finchè quella menzogna diventa verità",

allo scopo di controllare le masse e mantenere lo status quo, cioè una situazione in cui quei pochissimi possiedono tutta la ricchezza,

usando la televisione, i computer, i cellulari, i viedogiochi et ceteras et similia,

cioè tutti i potentissimi strumenti di manipolazione di massa messi a disposizone dalla tecnologia moderna, la cui potenza è infinitamente superiore a quelli di cui potevano disporre la chiesa cattolica o il regime nazista.


'Nzomma...

E' sempre accaduto nella storia umana che i pochissimi che in ogni momento storico hanno tutta la ricchezza all'interno di quella determinata società, abbiano manipolato l' informazione, cioè "abbiano ripetuto dieci cento mille volte al giorno una menzogna finchè quella menzogna diventa verità",

allo scopo di controllare le masse e mantenere lo status quo, cioè una situazione in cui quei pochissimi possiedono tutta la ricchezza,

ma i pochissimi che hanno tutta la ricchezza nella società contemporanea, nella societàdellaproduzionedelconsumoedellusura, hanno a disposizone, per manipolare l' informazione, cioè "per ripetere dieci cento mille volte al giorno una menzogna finchè quella menzogna diventa verità",

degli strumenti infinitamente più potenti di quelli a disposizione nelle società passate: i potentissimi strumenti di manipolazione di massa messi a disposizone dalla tecnologia moderna, la cui potenza è infinitamente superiore a quelli di cui potevano disporre la chiesa cattolica o il regime nazista.

I pochissimi che hanno tutta la ricchezza nella società contemporanea, nella societàdellaproduzionedelconsumoedellusura

per mantenere tutta la ricchezza creano una "casta di corrotti corruttori e mistificatori", formata da imprenditori, politici e giornalisti,

un piccolo gruppo di esemplari della specie Homo Sapiens che sta sul suo libro paga, veri e propri servi, schiavi e puttane al loro servizio ,

che hanno l'incarico, usando i potentissimi strumenti di manipolazione di massa a loro disposizione, cioè i potentissimi mass media messi a disposizione dalla tecnologia,

di "costruire degli scenari", cioè delle rappresentazioni fittizie e mistificatorie della realtà per tutti gli altri esemplari della specie Homo Sapiens,

per impedire loro di avere consapevolezza della realtà effettiva, quella consapevolezza della realtà effettiva che è necessaria ed indispensabile per agire intelligentemente nella realtà, allo scopo di ottenere i propri scopi erealizzare i prorpi interessi,

in guisa tale che i pochissimi che in quel determinato momento storico hanno tutta la ricchezza all'interno di una società umana,

siano i soli ad avere consapevolezza della realtà effettiva, quindi siano i soli a poter agire intelligentemente nella realtà per ottenere i propri scopi e per realizzare i propri interessi,

riuscendo così facilmente a mantenere tutta la loro ricchezza.


La "casta di corrotti corruttori e mistificatori" che i pochissimi che in ogni momento storico hanno tutta la ricchezza all'interno di una società umana

creano da sempre, in ogni momento storico, è formata da un picolo gruppo di imprenditori politici e giornalisti:

un piccolo gruppo di esemplari della specie Homo Sapiens che si mettono al loro servizio, stanno sul loro libro paga e si fanno volontariamente servi schiavi e puttane dei pochissimi che hanno tutta la ricchezza,

per permettere a quei pochissimi di mantenere tutta la ricchezza,

i quali avranno in cambio una piccolissima parte di quella ricchezza, pochissime briciole che come cani fedeli raccoglieranno dal padrone stando sotto al tavolo,

ma che a loro bastano, perchè servono a garantirsi vantaggi e privilegi, soldi, successo e carriera, che sono il solo "valore" per chi ha un DNA di servo schiavo e puttana, per chi è geneticamente servo schiava e puttana.

La "casta dei corrotti corruttori e mistificatori" usa da sempre, in ogni momento storico, la tecnica dello"scherzo da prete".

Vi spiego come e perchè funziona...

Nel cosiddetto "scherzo da prete"

da una parte c'è il "prete", cioè un esemplare della specie Homo Sapiens che non fa una minchia da mane a sera, che non è impegnato a lavorare per procacciarsi di che vivere, che non è "costretto nella realtà",

il quale pertanto può impiegare il suo tempo e le sue energie a "creare scenari" nella realtà usando le parole e gli atti;

dall' altra parte c'è "l' uomo comune", cioè un esemplare della specie Homo Sapiens che è occupato da mane a sera, che è impegnato a lavorare per procacciarsi di che vivere, che è per così dire "costretto nella realtà", ed agisce avendo come riferimento ciò che accade nella realtà.

Detto ciò è facilmente comprensibile capire come e perchè è fin troppo facile per il "prete", cioè per l' esemplare della specie Homo Sapiens che non fa una minchia da mane a sera, non è impegnato a lavorare per procacciarsi di che vivere, non è "costretto nella realtà", quindi può impiegare il suo tempo e le sue energie a creare "scenari" nella realtà usando le parole e gli atti,

"costruire degli scenari" usando le parole e gli atti, cioè delle rappresentazioni fittizie e mistificatorie della realtà,

che vengono proposte agli altri esemplari della specie Homo Sapiens, gli uomini comuni, per condizionare i loro pensieri, le loro emozioni, e , conseguentemente, i loro comportamenti,

in guisa tale che essi abbiano i comportamenti voluti dal "prete", cioè dall' arguto cialtrone che, usando le parole e gli atti, ha "costruito quegli scenari", cioè quelle rappresentazioni fittizie e mistificatorie della realtà,

per fare in modo che gli altri, che sono condizionati dallo scenario che lui ha costruito perchè sono convinti che quello "scenario costruito" sia la "realtà effettiva, abbiano i comportamenti voluti da lui e che convengono a lui.


Quel che accade da sempre, dunque, è che gli uomini comuni, cioè gli esemplari della specie Homo Sapiens che sono occupati da mane a sera, che sono impegnati a lavorare per procacciarsi di che vivere, che sono per così dire "costretti nella realtà", ed agiscono avendo come riferimento ciò che accade nella realtà,

si trovano davanti lo scenario costruito con le parole e con gli atti dal "prete", cioè una rappresentazione fittizia e mistificatoria della realtà prima costruita e poi proposta agli altri esemplari della specie Homo Sapiens, cioè gli uomini comuni,

per condizionare i loro pensieri, le loro emozioni, e , conseguentemente, i loro comportamenti, in guisa tale che quelli abbiano i comportamenti voluti dal "prete", cioè dall' arguto cialtrone che prima ha costruito e poi gli ha proposto quello scenario

La conseguenza necessaria ed inevitabile è che gli uomini comuni, proprio perchè sono occupati da mane a sera, sono impegnati a lavorare per procacciarsi di che vivere, sono per così dire "costretti nella realtà", ed agiscono avendo come riferimento ciò che accade nella realtà,

reagiscono meccanimamente agli "scenari costruiti" dall' arguto cialtrone, che per essi sono la "realtà",

perchè non sono neppure in grado di pensare, proprio perchè sono "costretti nella realtà", che qualcuno abbia "costruito" quella realtà, usando le parole e gli atti per "costruire uno scenario" cioè una rappresentazione fittizia e mistificatoria della realtà,

allo scopo di condizionare i loro pensieri, le loro emozioni, e , conseguentemente, i loro comportamenti,

in guisa tale che essi abbiano i comportamenti voluti dal "prete", cioè dall' arguto cialtrone che ha costruito quello scenario per provocare negli altri comportamenti utili a lui e che convengono a lui.


Per comprendere ancora meglio perchè lo "scherzo da prete" funziona,

tenete conto che il "prete" è non solo un esemplare della specie Homo Sapiens che non fa una minchia da mane a sera, che non è impegnato a lavorare per procacciarsi di che vivere, che non è "costretto nella realtà", il quale può impiegare il suo tempo e le sue energie a creare "scenari" nella realtà usando le parole e gli atti,

ma è soprattutto un professionista della mistificazione e del raggiro ed il maestro di tutti i mistificatori, i cialtroni e gli imbroglioni della Terra,

perchè è il "mistificatore originario", cioè il creatore ed il diffusore della "mistificazione originaria",

quella che cancella a colpi di minchiate l'angoscia generata negli esemplari più deboli della specie Homo Sapiens dalla consapevolezza della realtà:

in primis la minchiata di una presunta ed ipotetica "vita eterna" per cancellare la consapevolezza della realtà naturale della vita e della morte;

in secundis la minchiata di un presunto ed ipotetico "essere soprannaturale onnipotente ed onnisciente che opportunamente sollecitato con rituali e preghiere aiuta e provvede", per cancellare la consapevolezza della realtà della naturale precarietà dell'esistenza;

in tertiis, la minchiata del cosiddetto "amore per il prossimo", un presunto ed ipotetico interesse di ogni esemplare della specie Homo Sapiens per ogni altro esemplare della specie Homo Sapiens, in realtà inesistente in natura, per cancellare la consapevolezza della realtà dell' assoluta estraneità dell' altro.



Riassumo...

Nel cosiddetto "scherzo da prete"

da una parte c'è il "prete", cioè un esemplare della specie Homo Sapiens che è un professionista della mistificazione e del raggiro ed il maestro di tutti i cialtroni della Terra, perchè è il "mistificatore originario", cioè il creatore ed il diffusore delle "mistificazione originaria",

il quale per di più non fa una minchia da mane a sera, perchè non è impegnato a lavorare per procacciarsi di che vivere, e dunque non è "costretto nella realtà", il quale può impiegare il suo tempo e le sue energie a creare "scenari" nella realtà, usando le sue grandi capacità di professionista della mistificazione e del raggiro;

dall' altra parte c'è "l' uomo comune", cioè un esemplare della specie Homo Sapiens che è occupato da mane a sera, che è impegnato a lavorare per procacciarsi di che vivere, che è per così dire "costretto nella realtà", ed agisce avendo come riferimento ciò che accade nella realtà,

il quale, quando si trova davanti lo scenario costruito dal prete usando le parole e gli atti reagisce meccanimamente a quello "scenario costruito", che per lui è la "realtà",

perchè essendo occupato da mane a sera, essendo impegnato a lavorare per procacciarsi di che vivere da mane a sera, è per così dire "costretto nella realtà",

quindi non è neppure in grado di pensare che quella non è la realtà effettiva, ma è una rappresentazione fittizia e mistificatoria della realtà,

uno "scenario costruito" da un arguto cialtrone che ha lo scopo di condizionare i suoi pensieri e le sue emozioni, e, conseguentemente, i suoi comportamenti,

in guisa tale che egli abbia i comportamenti voluti dal "prete", cioè dall' arguto cialtrone che ha costruito quello scenario, quei comportamenti che sono utili all' arguto cialtrone e che convengono all' arguto cialtrone.

Naturalmente con il termine "prete" non intendo solo i preti comumenente detti, che come ho scritto sono i professionisti della mistificazione e del raggiro ed i maestri di tutti i cialtroni della Terra, perchè sono i "mistificatori originari", cioè i creatori ed i diffusori della "mistificazione originaria",

ma anche tutti i discepoli dei preti, tutti quegli esemplari della specie Homo Sapiens che hanno avuto come maestri i preti e che usano le tecniche dei preti, i professionisti della mistificazione e del raggiro ed i maestri di tutti i cialtroni della Terra,

che definisco "pretini", perchè imparano dai preti a costruire un' immagine "pretina" di se stessi,

per intenderci tutti quegli esemplari della specie Homo Sapiens che dicono sempre di amare tutti, che sorridono sempre a tutti, che sono sempre educati con tutti e che non alzano mai la voce,

per costruire quell' immagine "pretina" di se stessi,

che poi gli servirà da "copertura", che poi gli servirà a "coprire" tutti gli "scherzi da prete", cioè tutte le azioni ignobili ed i crimini efferati che essi compiono, subdolamente e nascostamente,

azioni ignobili e crimini efferati che gli altri esemplari della specie Homo Sapiens, suggestionati dall' immagine "pretina" che essi diffondono di se stessi, non attribuiranno mai e poi mai a loro che sono "dei "pretini", cioè delle "brave persone" (MADDECHE' ???).


A questo punto da esemplare della specie Homo Sapiens costruttivo e positivo qual sono, dopo aver parlato di preti e pretini ed avervi spiegato cosa è lo "scherzo da prete" e come e perchè funziona,

non posso che concludere dando delle indicazioni per non cadere negli "scherzi da prete" e nelle grinfie di preti e pretini.

Che fare dunque ?

Come rapportarsi a preti e pretini e scherzi da prete ?

In primis usate i cinque sensi per raccogliere i dati sensoriali ed il cervello per elaborare i dati sensoriali così ricevuti,

e costruite da soli un' immagine mentale della realtà che sia più simile possibile alla realtà effettiva,

e poi usate quell' immagine mentale della realtà in tal guisa costruita, avendo come presupposto la realizzazione dei vostri scopi e dei vostri interessi, per agire intelligentemente nella realtà e realizzare i vostri scopi e i vostri interessi.

In secundis ogni volta che vi viene proposta una "realtà" e/o vi trovate davanti ad una "realtà" non agite meccanicamente in risposta alla realtà che vi viene proposta e/o che vi trovate davanti, prendendola subito per buona,

ma prendetevi dei lunghi tempi di riflessione, che siano sufficienti per valutare se quella che vi viene proposta come "realtà" è la realtà effettiva o è una rappresentazione fittizia e mistificatoria della realtà, uno "scenario costruito" che ha lo scopo di condizionare i vostri pensieri e le vostre emozioni, e, conseguentemente, i vostri comportamenti,

in guisa tale che voi abbiate i comportamenti voluti dal "prete", cioè dall' arguto cialtrone che ha costruito con le parole e con gli atti quello scenario per condizionare i vostri pensieri e le vostre emozioni, e, conseguentemente, i vostri comportamenti, in guisa tale da avere da voi i comportamenti che sono più utili a lui e che convengono di più a lui.

In tertiis tenete conto che ogni "realtà" che vi viene proposta da "preti e pretini", cioè da quegli esemplari della specie Homo Sapiens che dicono sempre di amare tutti, che sorridono sempre a tutti, che sono sempre educati con tutti e che non alzano mai la voce,

è sempre e comunque uno "scenario costruito" cioè una rappresentazione fittizia e mistificatoria della realtà,

che ha lo scopo di condizionare i vostri pensieri e le vostre emozioni, e, conseguentemente, i vostri comportamenti,

in guisa tale che voi abbiate i comportamenti voluti dal "prete e dal pretino", dall' arguto cialtrone che ha costruito quello scenario usando le parole e gli atti, quei comportamenti che sono utili a luii e che convengono a lui.

Tanto vi dovevo...

Termina qui il mio messaggio finalizzato a portare la consapevolezza della realtà, ad insegnare le tecniche necessarie ad avere consapevolezza della realtà e a distinguere tra realtà effettiva e rappresentazioni mistificatorie della realtà.

Usatelo se volete.

Oppure no...

Nzomma fate mpò come ve pare.

A me che me frega...

Se sentimo eh...

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO DIECI

Capire che il modello di vita imposto della società della produzione e del consumo è un modello di vita contro natura e contro la vita, per poi cambiare personalmente quel modello di vita e farlo cambiare a tuti gli altri.

Ripeto un concetto già più volte espresso, perchè vedo che molti esemplari della specie Homo Sapiens, alcuni in buona fede, moltissimi in mala fede, continuano a guardare ad un problema in modo sbagliato e dalla parte sbagliata..

Io sinceramente non so se quelli che sono in buona fede sono in grado di ricevere questa consapevolezza della realtà.

Sono però erto che per agire su una realtà, sia che si voglia cambiarla sia che si voglia mantenerla, bisogna avere piena consapevolezza della realtà.

Cerco perciò di trasmetterla,

Il problema non è Berlusconi e/o quelli come Berlusconi.

Berlusconi e quelli come Berlusconi sanno benissimo quello che stanno facendo e sanno benissimo anche perchè lo stanno facendo: realizzare i propri interessi personali.

La soluzione del problema, quindi non sta nello stigmatizzare Berlusconi e/o quelli come Berlusconi, che sanno benissmo quello che stanno facendo, per quello lo stanno facendo e continueranno a farlo del tutto indifferenti alle stigmatizzazioni ricevute.

Berlusconi e/o quelli come Bsrluconi sono sostitubili e non è certo personalizzando il problema che il problema si risolve.

Berlusconi e/o quelli come Bsrluconi sono l'espressione di una società che "educa" la stragrande maggioranza degli esemplari della specie Homo Sapiens a pensare che il denaro è l'unico valore e che la società della produzione e del consumo sia l'unica società possibile e l'unico modo per avere la felicità sulla Terra.

Una stragrande maggioranza che viene "educata" in quel modo, ovviamente, da quelli che hanno interesse ad "educarla" in quel modo.

Da quella piccolissima minoranza che ha i soldi e che gestisce la società della produzione e del consumo per mantenere i propri soldi ed aumentarli,, che per conseguire il proprio scopo usa i mass media, di sua proprietà, per "forgiare" la maggioranza al "pensiero unico della società della produzione e del consumo".

In questo modo ha la certezza di aver in pungo la maggioranza, di controllarla e di potergli far fare quello che vuole, per tutta la vita, in cambio dei soldi.

Quei soldi che hanno loro, cioè una piccolissima minoranza, e che continuano ad aver in mano loro.

Della realtà della società della produzione e del consumo, del denaro e dell'usura e dei metodi con cui essa si mantiene e prospera ho già parlato diffusamente qui ed è inutile che mi ripeta.

Qui volevo piuttosto sottolineare che la soluzione, per chi beninteso voglia superare e cambiare questa realtà, non è certamente quella di stigmatizzare Berlusconi e/o quelli come Berlusconi, nè tanto meno quella di insultare i coatti mentecatti di questa società, plagiati fin dalla culla a credere che questa società sia la migliore società possibile e che in essa stia l'unca possbilità di felicità terrena.

La soluzione sta nel togliere, nell'estirpare dai loro cervelli i dogmi assoluti ed indiscutibili della società della produzione e del consumo.

La soluzione sta nello spiegare e cercare di far capire a ciascuno di loro, preso uno per uno, che non è affatto vero che il denaro sia l'unico valore e che quella società sia l'unica società possibile, l'unica che possa garantire la felicità terrena.

La soluzione sta nel mostrare a ciascuno di loro, preso uno per uno, come questa società li riduce e come riduce la loro esistenza, che è tutt'altro che un'esistenza felice.

La soluzione sta nel mettere sotto gli occhi a ciascuno di loro, preso uno per uno, come questa società sta riducendo il pianeta Terra e la vita degli esseri viventi che stanno sulla Terra.

Spiegare.

Cercare di far capire.

Mostrare.

Mettere sotto gli occhi.

Dare consapevolezza della realtà.

Per spiegare, cercare di far capire, mostrare, mettere sotto gli occhi, dare consapevolezza di come la realtà di questa società e della vita che essa dà agli esseri umani ed a tutti gli altri esseri viventi sia triste, contro natura e contro la vita.

In modo che ognuno di loro, individualmente, capisca la necessità e l'urgenza di cambiare.

In modo che ognuno di loro, individualmente, inizi a cambiare prima personalmente il suo modello di vita per poi cambiare quello di tutti gli altri.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO UNDICI

Parlano solo di economia.

Ipereccitano gli esemplari della specie Homo Sapiens
e li fanno ammalare
per farli consumare di più
avere crescita economica ed aumento del PIL.

Il solo modo per tutelare la salute
è esaltare la Noia per sottrarsi all' economia.

I nostri giorni
sono completamente impregnati
di economia.

Lei è radicata nella nostra idea di amore.

Dà da mangiare ai bambini.

Lei pulisce le tombe dei cimiteri.

Apre ogni mattina
le serrande delle caffetterie.

L’economia punta la sveglia di notte.

Lei stessa
prendendoti per mano
ti insegna
quali città vorrai visitare.

La puoi incontrare
passeggiando
per Zurigo
per Valparaìso
per Beirut.

Lei ha contribuito
ad abbattere il muro di Berlino
a bombardare Gaza
a illuminare il Maracanà
durante i Mondiali.

Lei vagabonda
per Ciudad Juàrez
in cerca di donne sole
e tutte le notti
dorme abbracciata
a Jeff Koons.

La troverai nascosta
in una conversazione
tra due bambini.

La troverai travestita da sushi
travestita da chiromante
travestita da preservativo.

E in tutte queste occasioni
Lei ti convincerà di tutto
ti convincerà
che è l’unica capace
di ordinare il mondo
ti convincerà
che è infinitamente erotica.

E alla fine
quando scende la notte
tutti torniamo a casa
camminando al suo fianco
Lei ci abbraccia
e cominciamo a baciarci.

E noi ci lasciamo baciare.

L’ unica cosa
che l’ economia
non ha ancora potuto comprare
l’ unica cosa
che non ha ancora persuaso e sedotto
è la Noia.

La Noia è anti-economica.

Le feste le città e le persone
sono tutte obbligate
a non essere noiose.

Perché la Noia puzza di fallimento.

E io credo
che la Vita abbia in sé molta Noia
e che nella Noia
ci sia qualcosa
di profondamente vero.

La Noia non ha neon né costumi
non ha una colonna sonora.

E penso
che la Noia
nasconda ancora in sé
particelle del vero
e già estinto
naturale ritmo umano.

Camminare e nulla più.

Guardare e nulla più.

Essere e nulla più.

Il giorno in cui abbiamo deciso
di separarci dalla Natura
è stato il giorno
in cui si è confusa la Noia
con la perdita di tempo.

Perché
da questa presunta perdita di tempo
nasce l’unica cosa
che ci differenzia dagli animali
la riflessione.

L’umanità è avanzata
perché qualcuno
a suo tempo
si è fermato a riflettere.

E noi
a causa
di una sovrastimolazione costante
pensiamo
che qualsiasi assenza di stimolo
sia una perdita di tempo.

Per questo
per favore
esigo tempo per annoiarmi.

Non mi intrattenete
non voglio vedere nulla
non voglio andare da nessuna parte.

Pablo Gisbert...e pure io.




permalink | inviato da _Giamba_ il 14/12/2018 alle 8:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre   <<  6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15  >>  
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Il fatto quotidiano
Wikileaks
NO TAV
Anticapitalismo
Altra Informazione
Cambiare stile di vita
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


  Genus fictus natura et historia.

Animale terreno consapevole

in sintonia

con il corpo e con la vita,

con la Natura e la Terra.

  Tutti i miei posts 

sono pubblicati

 anche sul mio profilo facebook

www.facebook.com/giamba.pellei  

  Tutti i miei tweets

sul mio profilo twitter

https://twitter.com/GiambaLibero

   Il corpo

è la mia grande ragione.

  Esso non dice IO.

    Esso fa IO.

   C'è più verità nel corpo 

 che in tutte

le religioni e le filosofie

  della Terra.

L'unica realtà che esiste

è l'individuo.

  La cosiddetta "comunità" 

   è un'invenzione

di ricchi e potenti,

  ed è sempre e comunque

una mafia,

  creata

per annichilire gli individui,

 omologarli in un gregge

  e portarli tutti insieme

a tosare

per far lana per il padrone.

 
 

 

CERCA