Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia con il tuo corpo e con la tua vita con la Natura e con la Terra. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens tratta con rispetto solo quelli che trattano con rispetto te e tutti gli esseri viventi. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. L' esemplare della specie Homo Sapiens in sintonia con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra è un animale sano che sente istintivamente che il senso della vita è la vita e sente istintivamente cos'è bene per la Vita per la Natura e per la Terra e cos'è male per la Vita per la Natura e per la Terra. L'esemplare della specie Homo Sapiens che ha perso la sintonia con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra e cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra, pericoloso per la Vita, per la Natura e per la Terra. AUT AUT O la Vita, la Natura e la Terra come valore o il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società sana che abbia la Vita, la Natura e la Terra come valore. O una società malata che abbia il denaro e il profitto come valore. Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia con il tuo corpo e con la tua vita con la Natura e con la Terra. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto. Tra gli esemplari della specie Homo Sapiens tratta con rispetto solo quelli che trattano con rispetto te e tutti gli esseri viventi. Il senso della vita è la vita e non esiste alcun "senso della vita" al di fuori della vita stessa. L' esemplare della specie Homo Sapiens in sintonia con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra è un animale sano che sente istintivamente che il senso della vita è la vita e sente istintivamente cos'è bene per la Vita per la Natura e per la Terra e cos'è male per la Vita per la Natura e per la Terra. L'esemplare della specie Homo Sapiens che ha perso la sintonia con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra e cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita con la Natura e con la Terra, pericoloso per la Vita, per la Natura e per la Terra. AUT AUT O la Vita, la Natura e la Terra come valore o il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società sana che abbia la Vita, la Natura e la Terra come valore. O una società malata che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


diario


1 dicembre 2017

Il segreto della felicità ? Eliminare i rapporti umani dalla propria esistenza e sostituirli col "rispetto formale standard" per tutti


Il rispetto formale standard è uno strumento migliore
per gestire la convivenza civile e tenere in piedi la società umana
rispetto al rapporto umano fondato sull' invenzione cristiana dell'esistenza di un fantomatico "amore per il prossimo".

Per "tecnica dell' amore per il prossimo" intendo l'invenzione dell'esistenza di un interesse reale di ogni esemplare della specie Homo Sapiens nei confronti di tutti gli altri, in realtà inesistente in natura, e la successiva diffusione tra gli individui dell' idea che il suddetto amore per il prossimo esista. *

Si può tenere in piedi la società umana fondandola sul RISPETTO FORMALE STANDARD PER TUTTI, dopo aver spiegato a ciascun individuo che il suddetto RISPETTO FORMALE STANDARD è il presupposto necessario per tenere in piedi la convivenza civile e la società umana.

Due realtà egoisticamente utili all'individuo perchè permettono il superamento dello stato di natura di guerra di tutti contro tutti, che costringe ciascun individuo ad impiegare gran parte del suo tempo e della sua energia per la difesa della sua vita, della sua prole e della sua proprietà dall'aggressività degli altri.

Vi spiego perchè lo strumento da me consigliato, cioè il rispetto formale standard  è migliore dell'altro mostrandovi semplicemente che esso richiede meno tempo e meno energia ed ottiene dei risultati migliori.

Provate a pensare quanto tempo e quanta energia si perdono ogni giorno nell'attività di simulazione di un interesse reale per gli altri, il cosiddetto" amore per il prossimo cristiano".

E' indubbio che questa tecnica sia fondata su un presupposto valido, cioè sulla scoperta che approcciando un essere vivente in modo non aggressivo, simulando l'esistenza di un interesse nei suoi confronti, se ne blandisce l'aggressività e si finisce per usarlo meglio ed ottenere di più da lui.

Il funzionamento della tecnica dipende semplicemente dal fatto che essa è stata creata e forgiata dai cristiani partendo dal rapporto tra esemplare adulto e cucciolo della specie.

L'esemplare adulto di ogni specie vivente ha istintivamente un interesse per il cucciolo generato, dipendente e quindi bisognoso di cure, perchè in questo modo aumenta le probabilità della sua sopravvivenza, e, con essa, le probabilità di permanenza del proprio corredo genetico sulla Terra.

Gli esemplari della specie Homo Sapiens, dotati di un cervello più evoluto,  giungono alla consapevolezza di questo rapporto, della sua funzione e dei suoi effetti, e pensano bene di estenderlo agli esemplari adulti.

La trovata cristiana è semplice ma funzionante.

Se io invento e diffondo l'idea che esiste un interesse reale di ogni esemplare della specie per tutti gli altri, chiamato "amore per il prossimo",  mantengo gli esemplari adulti della specie in una condizione infantile di attesa di questo interessamento degli altri per loro.

A quel punto basterà simulare questo interesse per blandire la loro aggressività ed usarli e controllarli meglio.

Questa tecnica costringe però ad impiegare ogni giorno molto tempo e molta energia nell' attività di simulazione di interesse per gli altri, peraltro senza produrre spesso alcun risultato.

Accade infatti spesso che gli altri siano consapevoli della simulazione, semplicemente perchè anche essi la mettono in pratica, e non abbocchino.

Un grosso dispendio di tempo ed energia unito ad una grossa frustrazione, perchè tutto il tempo e l'energia usati non producono alcun risultato.

Un pò come un pescatore che passa molte ore a preparare un' esca che lui considera perfetta per acchiappare un determinato tipo di pesce e poi non ne prende neanche uno.

Provate ora a sostituire tutto questo complicatissimo e dispendioso meccanismo con un semplice rispetto formale standard per tutti.

Ogni individuo vive naturalmente il suo sano egoismo e la sua aggressività, ma è nel contempo consapevole che un' espressione totale del suo egoismo e della sua aggressività, del suo naturale volere tutto per sè, creererebbe inevitabilmente e necessariamente dei conflitti con un identico atteggiamento da parte degli altri.

Ogni individuo è consapevole che questo atteggiamento non permetterebbe l'esistenza stessa della convivenza civile e della società umana, che gli dà tre vantaggi notevoli:

1) Non dover impiegare gran parte del suo tempo e della sua energia per difendere la sua vita, la sua prole e le sue cose dagli altri

2) Utilizzare questo tempo e questa energia per attività utili alla sua vita

3) Usufruire dei servizi degli altri

In questo modo viene giustificato egoisticamente il dare un limite ai propri istinti ed alla propria aggressività ed il rispetto per gli altri è semplicemente lo strumento per dare quel limite, quindi lo strumento per costruire e tenere in piedi la convivenza civile e la società umana.

Ognuno è consapevole, come peraltro lo è anche in una società fondata sulla simulazione dell'amore per il prossimo, di essere interessato solo a se stesso e che gli altri, a loro volta, sono interessati solo a se stessi.

Ma è nel contempo consapevole che la società umana gli è egoisticamente utile e che per tenerla in piedi è necessario rispettare gli altri.

Il rispetto per l'altro è semplicemente uno strumento per tenere in piedi la società umana e la convivenza civile, che mi sono egositicamante utili.

Non c'è alcuna necessità di inventare l'amore per il prossimo e di simularlo ogni giorno, sprecando tempo ed energia in questa inutile attività di simulazione, che peraltro, come detto sopra, molto spesso non raggiunge alcun obiettivo, perchè gli altri, simulando a loro volta, sono consapevoli della simulazione.

In questo modo si guadagna tempo, si risparmiano energie, si ottengono risultati migliori.

Il rispetto formale standard per tutti è uno strumento migliore per tenere in piedi la società umana e la convivenza civile rispetto all' amore per il prossimo inventato dai cristiani.

°
Vedi http://www.ilcannocchiale.it/member/blog/post/post.aspx?post=2518028 per avere maggiori indicazioni sulla tecnica dell'amore per il prossimo, la sua invenzione e diffusione e le modalità del suo funzionamento.




permalink | inviato da __Giamba__ il 1/12/2017 alle 18:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6  >>   gennaio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Il fatto quotidiano
Wikileaks
NO TAV
Anticapitalismo
Altra Informazione
Cambiare stile di vita
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


  Genus fictus natura et historia.

Animale terreno consapevole

in sintonia

con il corpo e con la vita,

con la Natura e la Terra.

  Tutti i miei posts 

sono pubblicati

 anche sul mio profilo facebook

www.facebook.com/giamba.pellei  

  Tutti i miei tweets

sul mio profilo twitter

https://twitter.com/GiambaLibero

   Il corpo

è la mia grande ragione.

  Esso non dice IO.

    Esso fa IO.

   C'è più verità nel corpo 

 che in tutte

le religioni e le filosofie

  della Terra.

L'unica realtà che esiste

è l'individuo.

  La cosiddetta "comunità" 

   è un'invenzione

di ricchi e potenti,

  ed è sempre e comunque

una mafia,

  creata

per annichilire gli individui,

 omologarli in un gregge

  e portarli tutti insieme

a tosare

per far lana per il padrone.

 
 

 

CERCA