Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia com il tuo corpo e con la tua vita, con la Natura e con la Terra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto: tra gli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens tratta con rispetto solo quelli che ti trattano con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Il corpo è la mia grande ragione. Esso non dice IO. Esso fa IO. C'è più verità nel corpo che in tutte le religioni e le filosofie della Terra. Siamo una parte della Natura e della Terra. Vivi in sintonia com il tuo corpo e con la tua vita, con la Natura e con la Terra. Tratta tutti gli esseri viventi con rispetto: tra gli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens tratta con rispetto solo quelli che ti trattano con rispetto. Prendi dalla Natura e dalla Terra solo ciò che ti è necessario. Segui sempre i ritmi della Natura. Alzati e ritirati con il sole. Il senso della vita è la vita e non esiste alcuno "senso della vita" al di fuori della vita stessa ERGO chi cerca "il senso della vita" al di fuori del suo corpo e della sua vita è un animale malato che ha perso ogni rapporto con il suo corpo e con la sua vita, con la Natura e con la Terra. AUT AUT O la vita come valore. O il denaro e il profitto come valore. AUT AUT O una società che abbia la vita come valore o una società che abbia il denaro e il profitto come valore. Giamba2016 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Giamba2016
"Animale terreno consapevole" e/o "Genus fictus natura et historia" e/o "Io sono una forza del passato solo nella tradizione è il mio amore" sono tre modi diversi di dire la stessa cosa


Diario


27 marzo 2018

Il presupposto necessario ed indispensabile per l' esistenza dei vampiri è l' esistenza di poveri mentecatti in cui il sano e naturale egoismo è stato colpevolizzato nell' infanzia da religioni ed ideologie contro natura




Il presupposto necessario ed indispensabile per l' esistenza dei vampiri è l' esistenza di poveri mentecatti in cui il sano e naturale egoismo è stato colpevolizzato nell' infanzia da religioni ed ideologie contro natura,

i quali per tutta la vita invece di occuparsi di se stessi, della loro vita, del loro corpo, della loro salute, della loro prole e delle loro cose,

adottano un comportamento contro natura, folle e delirante : si occupano degli altri.

Ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens, come ogni essere vivente nasce con l'energia sufficiente per occuparsi di se stesso, della sua vita, del suo corpo, della sua salute, della sua prole e delle sue cose,

è assolutamente sano e naturale che ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens, come ogni essere vivente, si occupi di se stesso, della sua vita, del suo corpo, della sua salute, della sua prole e delle sue cose.

ed è assolutamente giusto e legittimo che ogni esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens, come ogni essere vivente, si occupi di se stesso, della sua vita, del suo corpo, della sua salute, della sua prole e delle sue cose.

A molti esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens accade purtroppo che nella prima infanzia vengano alienati da se stessi, dal loro corpo, dalla loro vita, dalla natura e dalla Terra

da diseducazioni contro natura e contro la vita fondate su religioni ed ideologie contro natura e contro la vita,

che gli fanno credere che il loro sano e naturale egoismo, la loro sana e naturale tendenza ad occuparsi di se stessi, della loro vita, del loro corpo, della loro salute, della loro prole e delle loro cose

sia una colpa e/o un peccato,

che hanno conseguenze drammatiche sull' esistenza di questi poveri mentecatti:

quel che accadrà è che i poveri mentecatti, per tutta la loro vita, invece di fare ciò che è sano e naturale, cioè occuparsi di se stessi, della loro vita, del loro corpo, della loro salute, della loro prole e delle loro cose,

adotteranno un comportamento malato e contro natura come quello di occuparsi degli altri,

ed a quel punto, conseguentemente, naturalmente, necessariamente ed inevitabilmente cadranno nelle grinfie di altri esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens più sani di loro, che vivono secondo natura e che usano le loro energie per se stessi, per la loro vita, per il loro corpo, per la loro salute, per la loro prole e per le loro cose,

i quali faranno naturalmente quel che gli aggrada e quel che più gli conviene: useranno per se stessi, per la loro vita, per il loro corpo, per la loro salute, per la loro prole e per le loro cose, oltre alle loro proprie energie,

anche quelle dei poveri mentecatti che adottano un comportamento contro natura come quello di occuparsi degli altri.

Si può ben dire dunque che il pianeta Terra è pieno di vampiri, esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens che succhiano per tutta la vita il sangue, la vita e le energie degli altri, i quali vivono felicemente ed a lungo,

solo e soltanto perchè è pieno di mentecatti che adottano un comportamento contro natura come quello di occuparsi degli altri, di nutrire i vampiri con le loro energie,

i quali naturalmente, necessariamente ed inevitabilmente hanno invece una vita piena di dolori e di sofferenze e muoiono sempre prima di chi li vampirizza,

avendo come "tributo" alla loro morte, da parte di loro vampiri,

la frase: "Come era buono", da intendere nel senso: "Come era buono da mangiare ! Come me ne ne sono nutrito bene !",

seguita di solito dall' altra frase ironica : "Sono sempre i migliori che se ne vanno".

Infine, dopo aver celebrato con queste frasi il mentecatto morto di cui si nutriva, ogni vampiro inizierà immediatamente e cercare, per tornare a nutrirsi di lui e delle sue energie, un altro mentecatto che adotta un comportamento contro natura come quello di occuparsi degli altri e di nutrire i vampiri con le sue energie.

Intendiamoci...

Lungi da me qualsiasi stigmatizzazione morale del vampiro...

Come detto, ogni essere vivente nasce con l'energia sufficiente per occuparsi di se stesso, della sua vita, del suo corpo, della sua salute, della sua prole, delle sue cose

e deve occuparsi di se stesso, della sua vita, del suo corpo, della sua salute, della sua prole, delle sue cose.

Se un essere vivente invece di fare ciò che è naturale, cioè occuparsi di se stesso, della sua vita, del suo corpo, della sua salute, della sua prole, delle sue cose,

adotta un comportamento contro natura come quello di occuparsi degli altri,

è naturale, necessario ed inevitabile che troverà sempre e comunque qualcuno più sano di lui, che vive secondo natura ed usa la sua energia per occuparsi di se stesso, della sua vita, del suo corpo, della sua salute, della sua prole e delle sue cose

che userà, oltre alle sue energie, anche quelle del povero mentecatto che adotta un comportamento contro natura come quello di occuparsi degli altri.

La conseguenza naturale, necessaria ed inevitabile sarà che il vampiro potrà disporre delle sue energie e di quelle del povero mentecatto che adotta un comportamento contro natura come quello di occuparsi degli altri,

mentre al povero mentecatto che adotta un comportamento contro natura come quello di occuparsi degli altri verranno a mancare una parte o tutte le proprie energie,

ergo

il mentecatto avrà una vita piena di dolori e di sofferenze e morirà giovane,

mentre il vampiro avrà una vita felice e soddisfacente e morirà vecchio.

Per concludere...

Il presupposto necessario ed indispensabile per l' esistenza dei vampiri è l' esistenza di poveri mentecatti in cui il sano e naturale egoismo è stato colpevolizzato nell' infanzia da religioni ed ideologie contro natura,

i quali per tutta la vita invece di occuparsi di se stessi, della loro vita, del loro corpo, della loro salute, della loro prole e delle loro cose,

adottano un comportamento contro natura, folle e delirante : si occupano degli altri.

P.S.

Se qualcuno consapevole di questo meccanismo volesse decidere di continuare a farsi vampirizzare, una scelta folle, assurda, contro natura e del tutto incomprensibile per tutti gli animali sani come me, è naturalmente libero di farlo.

P.P.S.

Tommaso Diana a commento di quanto sopra scrisse o scrivette:
"Sei un poveraccio".

Giamba Libero Pellei rispose o rispondette:
"Scrivere cose tipo "Sei un poveraccio" a chi avverte dell' esistenza dei vampiri e descrive le loro tecniche di vampirizzazione degli altri è la reazione tipica dei vampiri".

Matteo Forelli scrisse o scriivette:
"Tu sei fuori completamente"

Giamba Libero Pellei ripose o rispondette:
"Scrivere cose tipo "Tu sei fuori completamente" a chi avverte dell' esistenza dei vampiri e descrive le loro tecniche di vampirizzazione degli altri è la reazione tipica dei vampiri".

Ma ben presto grazie alle sollecitazioni di Tommaso e Matteo giunse ineluttabile la consapevolezza della Verità Vera e Giamba Libero Pellei implorò o implorette:

"Mi avete convinto Tommaso e Matteo.
Mi avete convertito.
Ho capito tutto della vita.
Ho capito che sono uno sporco egoista, anzi no un egoista pulito perchè me faccio la doccia tutti i giorni.
Ho capito finalmente che l' ammmore è la sola cosa che conta.
Io vi amo Tommaso e Matteo e per farmi perdonare le mie colpe ed i miei peccati ho deciso che farò qualunque cosa per voi..
Che cosa posso fare per voi ?
Ditemelo vi prego.
Ditemelo presto.
Voglio espiare".



P.P.P.S .

Rosario Cannistrà scrisse o scrivette:

"Lo conosci Van Helsing? esistono anche quelli. e' quello che li impaletta da dietro i vampiri.".

Giamba Libero Pellei rispose o rispondette:

"Non mi interessano draculi, franchesteinne e minchiate varie. 

Mi interessano solo esemplari reali della specie Homo Sapiens Sapiens e uso il termine "vampiro", come avrai certamente capito, e se non l'hai capito te lo dico io, per definire metaforicamente e sinteticamente un tipo di esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens molto diffuso.

Per esempio il Tommaso ed il Matteo qui sopra, che reagiscono violentemente davanti a qualcuno che spiega cosa sono i "vampiri" e come e perchè possono esistere, sfruttando i sensi di colpa dei mentecatti in cui una diseducazione malata e contro natura ha colpevolizzato il sano e naturale egoismo, perchè temono che quella spiegazione riveli il loro modo di operare, impedendogli in tal guisa di continuare ad usarlo.

Il modo migliore di impalettare i vampiri da dietro è spiegare a tutti il loro modo di operare in guisa tale da impedirgli di usarlo. O NOOO ??".






permalink | inviato da _Giamba_ il 27/3/2018 alle 8:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio   <<  6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15  >>   aprile
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Terapia intensiva di disintossicazione musicale
MoVimento Cinque Stelle
Coglioni e coglionatori
Specchietti per le allodole
I misteri della poltica
Le donne e l'amore
Buone notizie
Una risata vi seppellirà
I teoremi dello zio Giamba
Ma quanto so' buoni 'sti ebrei !
L'arte che mi piace
Il cinema che mi piace
Signoraggio bancario
Altra informazione
Il lento ma inesorabile degrado dei sinistri
Ogni comunità è sempre e comunque una mafia
I contributi di Giovan Maria Catalan Belmonte
Mi beo degli zotici
Angoscia. illusione, mistificazione, controllo
Il paese della libertà ? Maddechè ?
Friedrich Wilhelm Nietzsche
Max Stirner
Detti e citazioni latine
Comunicando con gli altri bloggers
Zia Democra
I Taliani
Cultura identitaria
AUT AUT O la vita come valore o il denaro come valore
Il cristianesimo è un delirio contro natura
L'unica realtà che esiste è l'individuo
Pier Paolo Pasolini
I coatti mentecatti della società dei consumi
L’ insostenibile leggerezza dell’ essere
Il gioco E’ le sue regole
Il pericoloso delirio della Fede nell’ Umanità;
Uscire fuori dalla logica economica
Chi crede avvelena anche te ! Digli di smettere !
Il virus Rousseau
Nativi americani
Buffoni di corte
Ezra Pound
Mio figlio è un uomo di successo ! Mi dispiace signora...
Arguti cialtroni
La televisiun la t'endormenta come un cujun
La società umana o è patriarcale o non è
Totò
Vaticano S.P.A.
Pantelleria
Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?
Habere non haberi
Teste di prete
Apologia dello stronzo
Don Matteo Renzie: il pretino democristiano
Luigi Pirandello
Julius Evola
Sub specie aeternitatis
Mass media e manipolazione

VAI A VEDERE

Giamba Facebook
Giamba Twitter
Il fatto quotidiano
Wikileaks
NO TAV
Anticapitalismo
Altra Informazione
Cambiare stile di vita
Manifesto antimodernità
Lettera del capo indiano Seattle al presidente USA


 

 

Tutti i miei posts sono pubblicati

anche sul mio profilo facebook

www.facebook.com/giamba.pellei  

 

Potete trovare tutti i miei tweets

sul mio proiflo twitter

https://twitter.com/GiambaLibero

 

 

Il corpo è la mia grande ragione.

Esso non dice IO.

Esso fa IO.

C'è più verità nel corpo

che in tutte le religioni e le filosofie

della Terra.

L'unica realtà che esiste è l'individuo.

La cosiddetta "comunità" 

è un'invenzione di ricchi e potenti,

ed è sempre e comunque una mafia,

creata per annichilire gli individui,

omologarli in un gregge

e portarli tutti insieme a tosare

per far lana per il padrone.

 

 

CERCA