Blog: http://Giamba2016.ilcannocchiale.it

Ieri "grande estrazione della grande Lotteria Italia Maiuscolata" come ogni 6 gennaio. Ma voi li avete visti mai i vincitori dei premi ? E se lo stato italiano estraesse i numeri di biglietti non messi in vendita e si tenesse tutto il malloppo ?


Ieri 6 gennaio 2018, come ogni 6 gennaio, "grande estrazione della grande Lotteria Italia Maiuscolata", e, come ogni anno, dopo la grande diffusione mediatica della grande Lotteria Italia Maiuscolata per mesi e mesi sulla tivvi, estrazione in diretta in prima serata su RAI 1.

Prescindo per un attimo da tutti 'sti specchietti per le allodole mediatici, che ormai conosciamo tutti benissimo e sappiamo tutti benissimo a cosa servono, e vi pongo una semplice domanda: "Ma voi li avete visti mai i vincitori dei premi della Lotteria Italia ?",

e siccome la risposta è sicuramente: "No, non li abbiamo mai visti",

faccio seguire alla prima domanda una seconda domanda: "E se lo stato italiano che estrae i numeri dei biglietti vincenti estraesse i numeri di biglietti non messi in vendita e si tenesse tutto il malloppo ?

Dice: "Ma i vincitori non si vedono perchè se ne stanno nascosti per non farsi conoscere".

Dico: "Si vabbè ma lo so...Ma se su 'sta cosa lo stato italiano speculasse per fare quel che ho detto, e cioè estrarre come biglietti vincenti dei biglietti che lo stato stesso trattiene ?"

Per dare un presupposto valido a queste mie considerazioni inizio col dire che il Padre Della Patria Maiuscolato, il Conte Camillo Benso Di Cavour, definiva esplicitamente lotto e lotterie "tassa dei fessi" e, conseguentemente, definiva "fessi" tutti i cittadini italiani che partecipano a lotto e lotterie organizzate dal suddetto stato italiano di cui lui era Padre Della Patria Maiuscolato.

Meditate gente meditate insieme a me, partendo dalla frase del Cavour come presupposto: atteniamoci ai fatti ed ai numeri e facciamo alcune considerazioni sull' ultima Lotteria Italia Maiuscolata, quella che è terminata ieri 6 gennaio 2018 con l' estrazione dei numeri dei biglietti vincenti.

Quel che sappiamo, di certo è che sono stati venduti 8.603.903 milioni di biglietti, al prezzo di 5€ a biglietto, per un incasso totale dello stato italiano di 43.019.515 €,

e che il montepremi, cioè il totale dei soldi distribuiti ai vincitori è stato di 16.000.000 €,

(N.D.R primo premio 5.000.000 €, secondo premio 2.500.000 €, terzo premio 1.500.000 €, quarto premio 1.000.000 €, quinto premio 500.000 €, più 50 premi da 50.000 € e 150 premi da 20.000 €).

Ne consegue che l'incasso totale per lo stato italiano è stato di 43.019.516 €

ed il montepremi, cioè il totale di premi distribuiti dallo stato italiano, è stato di 16.000.000 €,

e siccome, come si dice, la matematica non è un opinione,

e 43.019.516 € - 16.000.000 € = 27.019.516 €

vordì che la tassa pagata dai fessi allo stato italiano è stata di 27.019.516 €,

'nzomma vordì che lo stato italiano trattiene per sè il 62,80% dell' importo totale giocata dai suddetti fessi e ne distribuisce ai suddetti fessi soltanto il rimanente 37,20%.

Detto questo, cioè stabilito matematicamente, in modo chiaro, trasparente ed inoppugnabile, che lo stato italiano trattiene per sè il il 62,80% dell' importo totale giocata dai fessi che comprano biglietti della Lotteria Italia Maiuscolata e ne distribuisce ai suddetti fessi soltanto il rimanente 37,20%.

torniamo alla frase del Padre Della Patria Maiuscolato, il Conte Camillo Benso Di Cavour, il quale definiva esplicitamente lotto e lotterie "tassa dei fessi" e, conseguentemente definiva "fessi" tutti i cittadini italiani che partecipano a lotto e lotterie organizzate dal suddetto stato italiano di cui lui era Padre Della Patria Maiuscolato.

A 'sto punto lo stato italiano, da sempre consapevole della necessaria, inevitabile ed ineluttabile condizione di "fessi" di quelli che giocano al lotto e comprano i biglietti delle lotterie,

fissato per sempre sulla pietra dalla suddetta frase del Padre Della Patria Maiuscolato Conte Camillo Benso Di Cavour,

potrebbe pensare: "Visto e considerato che so' fessi, facciamo una cosa: gli facciamo comprare i biglietti con lo specchietto delle allodole dei premi milionari e poi i soldi dei premi manco glieli diamo, in guisa tale da tenerci tutto il malloppo, 'nzomma tutti i soldi gentilmente e volontariamente elargiti dai suddetti fessi".

O NOOO ??

Dopo di che il 6 gennaoo di ogni anno va in scena l' ammuina e la messinscena della "estrazione dei numeri dei biglietti vincenti"

che possiamo senz' altro equiparare all' altra messinscena ed ammuina delle "elezioni",

'nzomma i "ludi cartacei" in cui sulle schede elettorali ci stanno solo e soltanto simboli di partiti servi e camerieri di banche ed imprese ,

in guisa tale che ogni "cittadino italiano fesso" che va in cabina elettorale a mettere la crocetta sulla scheda,

mette sempre e comunque, necessariamente ed inevitabilmente, la crocetta sul simbolo di un partito servo e cameriere di banche ed imprese, che una volta eletto per governare, governerà per rappresentare gli interssi di banche ed imprese.

Quale ammuina e messinscena va in onda ogni 6 gennaio? E' presto detto.

Lo stato italiano che estrae i numeri dei biglietti vincenti, che è lo stesso stato che organizza la Lotteria Italia Maiuscolata ed incassa i soldi di quelli che comprano i biglietti della Lotteria Italia Maiuscolata,

estrae come numeri vincenti i numeri di biglietti che non ha messo in vendita, ma che ha trattenuto per sè, senza pagare i premi,

(N.D.R Tenete conto che i biglietti vincenti sono 205 e i biglietti venduti sono 8.603.903 e non è poi impresa impossibile far sparire 205 biglietti su 8.603.903. Chi se ne accorge ?

in guisa tale che nella fattispecie dell' ultima Lotteria Lotteria Italia Maiuscolata, quella terminata ieri con l'estrazione dei premi,

lo stato italiano incassa 43.019.516 € e si tiene 43.019.516 €,

ed invece di tenersi il 62,80% del soldi dei suddetti fessi si tiene il 100%.

'Nzomma per concludere...

Nella migliore delle ipotesi lo stato italiano ha raccolto dalla "tassa dei fessi" chiamata Lotteria Italia, cioè dai cittadini italiani fessi, 27.019.516 €.

Nella peggiore delle ipotesi lo stato italiano ha raccolto dalla "tassa dei fessi" chiamata Lotteria Italia, cioè dai cittadini italiani fessi, 43.019.516 €.

ITE MISSA EST...IN MENTE CAPTA ET IN CULO !

AMENNE !

NELLA FOTO:

Un "fesso che paga la tassa dei fessi"
ovverossia
"un partecipante alla Lotteria Italia"

Sotto alla foto, ineluttabile, il
"Teorema di Giamba
sull'ineluttabiltà dell' esistenza
dei coglioni e di coglionatori"



Teorema di Giamba sull’ ineluttabilità dell’ esistenza dei coglioni e dei coglionatori


1. I coglioni sono la stragrande maggioranza degli esemplari della specie Homo Sapiens.

2. Quelli che usano i coglioni , i coglionatori, sono una piccolissima minoranza.

3. I coglioni non reggono la consapevolezza della realtà.

3.1. I coglioni hanno bisogno di illusioni per sopravvivere.

4. I coglionatori sono consapevoli della realtà.

4.1. I coglionatori sono consapevoli del fatto che i coglioni hanno bisogno di illusioni per vivere.

4.2. I coglionatori vendono illusioni ai coglioni per distrarli dalla consapevolezza della realtà.

4.3. I coglionatori vendono ai coglioni le illusioni di cui hanno bisogno per vivere.

4.4. I coglionatori si guadagnano di che vivere vendendo illusioni ai coglioni e/o agendo nella realtà consapevolmente ed argitamente, per fare i propri interessi, senza avere la contrapposizione dei coglioni, tenuti lontano, usando le illusioni, dalla consapevolezza della realtà, dalla realtà tout court e da ogni possibile azione intelligente nella realtà.

5. I coglioni non sono capaci di vivere senza le loro illusioni.

5.1. I coglioni hanno reazioni violente, di rigetto, verso chi cerca di portargli la consapevolezza della realtà.

5.2. I coglionatori sanno che i coglioni non possono vivere senza le loro illusioni.

5.3. I coglionatori sanno che i coglioni hanno reazioni violente, di rigetto, verso chi cerca di portargli la consapevolezza della realtà.

6. I coglioni sono coglioni a seguito di una tara genetica.

6.1 I coglioni restano sempre coglioni.

7. I coglionatori sanno che i coglioni sono coglioni a seguito di una tara genetica.

7.1. I coglionatori sanno che i coglioni restano sempre coglioni.

7.2. I coglionatori sanno che i coglioni si acchiappano sempre con le stesse tecniche

7.3. I coglionatori usano sempre le stesse tecniche per acchiappare i coglioni.

8. I coglionatori esisteranno finchè esisteranno i coglioni.

9. L'eliminazione dei coglioni dalla faccia della Terra è un progetto irrealizzabile.

10. L'eliminazione dei coglionatori dalla faccia della Terra è un progetto irrealizzabile.

Pubblicato il 7/1/2018 alle 18.58 nella rubrica Coglioni e coglionatori.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web