Blog: http://Giamba2016.ilcannocchiale.it

Sull' argomento "immigrazione" si sta usando una tecnica tradizionale, pericolosissima e sempre foriera di tragedie: impedire che si diffondano dialoghi ragionevoli e sensati, fondati sulla consapevolezza della realtà e dei problemi esistenti




Sull' argomento "immigrazione" si sta usando la solita tecnica, quella tradizionale, pericolosissima e sempre foriera di tragedie, 

che si usa per impedire che si diffondano dialoghi ragionevoli e sensati, fondati sulla consapevolezza della realtà e dei problemi esistenti, 

indispensabili per indirizzare la conversazione verso argomenti concreti e pragmatici e consenta poi di occuparsi concretamente e pragmaticamente della realtà esistente e di risolvere concretamente e pragmaticamente i problemi esistenti nella realtà.

due potenti e grandi imperi di Blefuscu e di Lilliput
si sono impegnati in una reciproca ostinatissima guerra per trentasei lune
per decidere quale fosse la parte giusta in cui rompere un uovo.

Una tecnica sempre uguale e da sempre usata, che nella fattispecie si manifesta cercando di fermare chiunque cerchi di proporre dialoghi ragionevoli e sensati sull' argomento "immigrazione", fondati sulla consapevolezza della realtà e dei problemi esistenti, 

che cerchino di indirizzare la conversazione verso argomenti concreti e pragmatici, per poi occuparsi concretamente e pragmaticamente della realtà esistente e risolvere concretamente e pragmaticamente i problemi reali creati nella realtà esistente dall' immigrazione,

in primis cercando di criminalizzarlo usando Religioni, Ideologie. Sistemi Filosofici Tutti Maiuscolati Portatori Di Una Verità Maiuscolata, 'nzomma quelle cose che saprebbero che cos' è il Bene e che cos'è il Male e vogliono insegnarlo a tutti,

in secundis suscitando violenti afflati emotivi contro di lui, per poi cercare di colpevolizzarlo come "insensibile, brutto e cattivo",

per impedirgli di indirizzare la conversazione verso questioni concrete e pragmatiche tipo: 

1) A quanti immigrati l' Italia può dare realmente una vita dignitosa, casa e lavoro ?

2) Conviene agli immigrati venire qui a migliaia senza avere casa e lavoro, per poi vivere in mezzo ad una strada o dentro una struttura chiusa, senza casa, senza lavoro e senza una vita dignitosa ?

3) Conviene agli italiani far venire qui migliaia di immigrati che poi non avranno casa e lavoro, vivranno in mezzo ad una strada o dentro una struttura chiusa, senza casa, senza lavoro e senza una vita dignitosa, creando una situazione che ha necessariamente ed inevitabilmente delle conseguenze sulla tensione sociale e sull ordine pubblico ?

4) Se l' imigrazione indiscriminata non conviene nè agli immigrati nè agli italiani a chi conviene ? Agli imprenditori che hanno a disposizione milioni di immigrati aggiunti ai milioni di italiani disperati, da usare come strumento per diminuire i salari , peggiorare le condizioni di lavoro ed aumentare i loro profitti ? A quelli che gestiscono le strutture di accoglienza ricevendo soldi dallo stato ?

5) Se l' immigrazione indiscriminata alla fin fine non conviene nè agli immigrati nè agli italiani non sarà il caso di chiedersi se tutti quei mass media e quegli enti religiosi che predicano ogni giorno l' immigrazione indiscriminata abbiano veramente l'amore per il prossimo e la solidarietà umana come motivazione, 
e non abbiano piuttosto motivazioni ben diverse, per esempio i finanziamenti che ricevono dagli imprenditori che hanno bisogno di aggiungere milioni di immigrati disperati ai milioni di italiani disperati per usarli come strumento per diminuire i salari , peggiorare le condizioni di lavoro ed aumentare così i loro profitti e/o da quelli che speculano sull' immigrazione gestendo le strutture di accoglienza per cui ricevono cospicui finanziamenti dallo stato ?

6) Premessi i punti 1,2,3,4,5 non  sarà il caso di stabilire delle regole per il flusso migratorio, facendo entrare in Italia solo e soltanto quegli immigrati a cui si è certi di poter dare casa, lavoro ed una vita dignitosa ?

Il modo consueto di bere un uovo, si sa, è di romperlo dalla punta larga;
ma il nonno di Sua Maestà, quando era bambino,
ruppe un uovo dalla parte larga si graffiò un dito:
l'imperatore suo padre emanò un editto col quale si imponeva ai sudditi,
con la minaccia di pene assai rigorose,
di rompere le uova dalla parte della punta stretta.

A chi pone queste domande ragionevoli e sensate sull' argomento "immigrazione", fondate sulla consapevolezza della realtà esistente, cerca di indirizzare la conversazione verso modalità concrete e pragmatiche e di proporre dialoghi ragionevoli e sensati sull' argomento "immigrazione", fondati sulla consapevolezza della realtà e dei problemi esistenti

con lo scopo di occuparsi della realtà esistente e di risolvere i problemi creati nella realtà esistente dall' immigrazione,

si contrappone solo e soltanto la tecnica, pericolosissima e foriera di tragedie, che si usa da sempre per impedire dialoghi ragionevoli e sensati fondati sulla consapevolezza della realtà:

in primis si cerca di criminalizzarlo usando Religioni, Ideologie. Sistemi Filosofici Tutti Maiuscolati, che sarebbero Portatori di Verità Maiuscolate, 'nzomma quelle cose che saprebbero che cos' è il Bene e che cos'è il Male e vogliono insegnarlo a tutti,

in secundis si cerca di suscitare violenti afflati emotivi contro di lui, per poi cercare di colpevolizzarlo come "insensibile, brutto e cattivo".

Ecco così che spuntano come fiori su tutti i mass media

in primis tutti gli -ismi maiuscolati per cercare di criminalizzare chiunque voglia proporre un dialogo ragionevole e sensato sull' argomento "immigrazione", accusandolo di Razzismo, Fascismo, Nazismo et ceteras et similia e chi più ne ha più ne metta;

in secundis immagini e suoni ad alto contenuto emotivo, che raffigurano l' immigrato di colore sempre e comunque come "angelo puro" che cerca in ogni modo di integrarsi e di omologarsi alla cultura delle terre in cui emigra, per farsi accettare, ma che, nonostante questo, continua ad essere cacciato, respinto, umiliato dal "bianco cattivo e violento" nonchè razzista, fascista e nazista et ceteras et similia e chi più ne ha più ne metta.

Il popolo reagì violentemente a questa legge,
tanto che, come ci narrano le storie,
ci furono sei rivoluzioni
durante le quali un imperatore perse la vita e un altro la corona
e non meno di undicimila persone preferirono la morte
piuttosto che accettare di rompere le uova dalla punta stretta.

L'effetto necessario ed inevitabile ottenuto da chi propone questa tecnica è sempre e comunque quello di generare una reazione uguale e contraria,

portando alla fine alla contrapposizione di due gruppi simili di pazzi, fanatici ed esaltati, tutti e due portatori di Religioni, Ideologie. Sistemi Filosofici Tutti Maiuscolati che sarebbero Portatori di Verità Maiuscolate, 'nzomma quelle cose che saprebbero che cos' è il Bene e che cos'è il Male e vogliono insegnarlo a tutti,

una contrapposizione che è necessariamente ed inevitabilmente ostinata ed irriducibile, e che porta necessariamente ed inevitabilmente alla violenza, 

perchè da tutte e due le parti ci stanno dei pazzi fanatici esaltati convinti di possedere la Verità Maiuscolata, 'nzomma quella cosa onde per cui saprebbero che cos' è il Bene e che cos'è il Male e vorrebbero insegnarlo a tutti.

Sulla controversia punta stretta o puntalargha
sono usciti centinaia di grossi volumi,
anche se i libri dei Puntalarga sono stati proibiti da lungo tempo
e gli appartenenti a quel partito siano stati interdetti a termini di legge
da ogni impiego.

Cosa accade necessariamente ed inevitabilmente a 'sto punto ?

Accade che un possibile "dialogo", ragionevole e sensato, tra individui consapevoli della realtà e dei problemi esistenti nella realtà, finalizzato a trovare una soluzione concreta e pragmatica dei problemi esistenti nella realtà,

si trasforma in due monologhi di due gruppi di pazzi fanatici esaltati uno contro l' altro armati, che si vomitano addosso la loro presunta ed ipotetica Verità Maiuscolata, 'nzomma quella cosa  per cui essi saprebbero che cos' è il Bene e che cos'è il Male e vorrebbero insegnarlo a tutti gli altri, per convertire tutti gli altri,

si perde la consapevolezza della realtà e dei problemi esistenti nella realtà. finalizzato a trovare una soluzione dei problemi esistenti nella realtà, 

si perde la capacità di avere un dialogo ragionevole e sensato sulla realtà e sui problemi esistenti nella realtà, che deve essere naturalmente ed ovviamente fondato  fondato sulla consapevolezza della realtà e può esistere solo e soltanto tra individui che hanno una forte consapevolezza della realtà,

perchè invece di occuparsi in modo ragionevole, sensato, concreto e pragmatico della realtà e dei problemi esistenti nella realtà, per risolvere in modo ragionevole, concreto e pragmatico dei problemi esistenti nella realtà,

si passa il tempo a vomitarsi addosso uno contro l'altro la propria presunta ed ipotetica Verità Maiuscolata, 'nzomma quella cosa  per cui ognuno si propone come uno che sa che cos' è il Bene e che cos'è il Male e vorrebbe insegnarlo a tutti gli altri, per convertire tutti gli altri.

Quello che accade in questi casi, necessariamente ed inevitabilmene, è che i problemi esistenti nella realtà, di cui più nessuno si occupa, 

perchè tutti sono "impegnati" a vomitarsi addosso uno contro l'altro la la loro presunta ed ipotetica Verità Maiuscolata, 'nzomma quella cosa  per cui essi saprebbero che cos' è il Bene e che cos'è il Male e vorrebbero insegnarlo a tutti gli altri, per convertire tutti gli altri

si aggravano ogni giorno di più, fino a degenerare, per concludersi con epiloghi drammatici per tutti.

Durante queste discordie
gli imperatori di Blefuscu ci presentarono,
per mano dei loro ambasciatori, numerose proteste,
accusandoci di avere aperto un vero scisma religioso,
poiché avremmo offeso uno dei dogmi della dottrina del nostro profeta Lustrog.
Si ritiene tuttavia che questo sia stato un voler forzare il testo,
poiché le parole dicono esattamente che
"tutti i credenti dovranno rompere le uova dalla parte giusta."


SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO UNO 

#antifascista ? Fascista ? 

Vorrei ricordarvi che siamo nel 2018 
e che si sono tanti tanti tanti problemi 
reali essenziali imprescindibili ed improrogabili 
da risolvere. 

Nun ve fate distrarre ! Nun ve distraete !

Prendiamo per esempio il problema immigrazione 
e quello che sta a succedendo a Macerata.

Io Macerata la conosco bene...

Ce vado spesso perchè ce stanno mi' zio e mi' zia ! 

Fino a poco tempo fa la cronaca nera de Macerata era "Vecchietta cade e si sloga una caviglia"

e mò invece passano da "Ragazza squartata da immigrati spacciatori di drioga" a "Sparano agli immigrati" a" Manifestazioni blindate in piazza ! Polizia dappertutto !".

La differenza tra il prima e il dopo ?

Prima nun ce stavano tanti immigrati e adesso ce stanno.

E moltissimi di questi sono esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens senza casa e senza lavoro, in condizioni disperate, che, come tutti gli esemplari della specie Homo Sapiens Sapiens in condizioni disperate, siano esse neri, bianchi o gialli, nigeriani, tedeschi o thailandesi, ricorrono, per sopravvivere, ad espedienti e/o spesso anche ad attività illegali e criminali, creando, necessariamente ed inevitabilmente, tensione sociale e problemi di ordine pubblico.

Non esito a dire che pure io in siffatte condizioni, senza casa, senza lavoro e in condizioni disperate, in Finlandia o in Senegal o in Bhutan, rischierei di fare la stessa cosa.


Che ve fa veni' in mente 'sta cosa ?

Niente ?

A me invece fa venire in mente una cosa ben precisa.

Regolate l'immigrazione ! 

Presssto che è tardi !!

Far entrare altri immigrati in un' Italia in cui ci sono già tre milioni di disoccupati italiani e cinque milioni di italiani in condizione di povertà conviene solo e soltanto a due piccolissimi gruppetti di italiani:

quell' 1% di italiani che ha tutte le imprese che avrà a disposizione milioni di disperati, italiani ed immigrati, a cui potrà imporre i salari che vuole e le condizioni di lavoro che vuole,

garantendosi in tal guisa forza lavoro a basso prezzo ed aumentando in tal guisa i suoi profitti

e quei pochissimi italiani che guadagnano prendendo soldi dallo stato gestendo quelle centinaia di migliaia di immigrati disperati che non hanno lavoro e sopravvivono dentro a delle apposite strutture, a spese dello stato, quindi di tutti cittadini italiani;

quelle centinaia di migliaia di immigrati disperati che servono al suddetto 1% di italiani che ha tutte le imprese per rivolgersi a quelli che non accettano di lavorare con i salari e alle condizioni di lavoro imposte da loro in tal guisa:

"Se non accetti di lavorare con il salario che voglio io e alle condizioni di lavoro che voglio io ti butto in mezzo alla strada e prendo lavorare, al posto tuo, uno di quei milioni di immigrati e di italiani disperati che stanno in mezzo alla strada, disposti a lavorare con qualunque salario ed in qualunque condizione di lavoro".

Per quanto riguarda i partiti politici, i mass media e le organizzazioni cattoliche che si schierano a favore dell' immigrazione esse semplicemente lo fanno

o perchè traggono direttamente profitto dall' immigrazione, prendendo soldi dallo stato per gestire quelle centinaia di migliaia di immigrati disperati che non hanno lavoro e sopravvivono dentro a delle apposite strutture, a spese dello stato, quindi di tutti cittadini italiani,

o perchè traggono indirettamente profitto dall' immigrazione,

in quanto sostenuti e finanziate da quei due piccolissimi gruppetti di italiani a cui conviene l'immigrazione:

quell' 1% di italiani che ha tutte le imprese che avrà a disposizione milioni di disperati, italiani ed immigrati, a cui potrà imporre i salari che vuole e le condizioni di lavoro che vuole,

garantendosi in tal guisa forza lavoro a basso prezzo ed aumentando in tal guisa i suoi profitti,

e quei pochissimi italiani che guadagnano prendendo soldi dallo stato gestendo quelle centinaia di migliaia di immigrati disperati che non hanno lavoro e sopravvivono dentro a delle apposite strutture, a spese dello stato, quindi di tutti cittadini italiani.

Au contraire

far entrare altri immigrati in un' Italia in cui ci sono già tre milioni di disoccupati italiani e cinque milioni di italiani in condizione di povertà

non conviene nè agli immigrati, per cui non ci sarà nè lavoro nè casa, quindi nessuna possibilità di avere una vita dignitosa,

nè al 99% degli italiani i quali

in primis vedranno giungere in Italia centinaia di migliaia di disperati che si aggiungeranno ai milioni di disperati italiani fornendo a quell' 1% di italiani che ha tutte le imprese milioni di disperati, italiani ed immigrati, a cui potrà imporre i salari che vuole e le condizioni di lavoro che vuole,

una situazione sicuramente svantaggiosa per loro, perchè vedranno ridotti i loro salri e peggiorate le loro condizioni di lavoro,

in secundis perchè vedranno arrivare nelle loro città e nei quartieri in cui vivono migliaia di disperati immigrati che si aggiungeranno ai milioni di disperati italiani,

provocando un necessario ed inevitabile aggravamento della tensione sociale e un necessario ed inevitabile peggioramento delle condizioni di sicurezza e della qualità della vita,

aggravamento della tensione sociale e peggioramento delle condizioni di sicurezza e della qualità della vita di cui invece non soffriranno in alcun modo quei pochissimi italiani che traggono direttamente ed indirettamente vantaggio dall' immigrazione,

i quali a seguito di migliori condizioni economiche vivono in quartieri lontani da quelli in cui vivono gli immigrati:

quell' 1% di italiani che ha tutte le imprese,

quei pochissimi italiani che guadagnano prendendo soldi dallo stato gestendo quelle centinaia di migliaia di immigrati disperati che non hanno lavoro e sopravvivono dentro a delle apposite strutture, a spese dello stato, quindi di tutti cittadini italiani,

e i componenti di partiti politici, mass media e organizzazioni cattoliche che si schierano a favore dell' immigrazione

perchè traggono indirettamente profitto dall' immigrazione,

sostenuti e finanziati da quei due piccolissimi gruppetti di italiani a cui conviene l'immigrazione:

quell' 1% di italiani che ha tutte le imprese che avrà a disposizione milioni di disperati, italiani ed immigrati, a cui potrà imporre i salari che vuole e le condizioni di lavoro che vuole,

garantendosi in tal guisa forza lavoro a basso prezzo ed aumentando in tal guisa i suoi profitti

e quei pochissimi italiani che guadagnano prendendo soldi dallo stato gestendo quelle centinaia di migliaia di immigrati disperati che non hanno lavoro e sopravvivono dentro a delle apposite strutture, a spese dello stato, quindi di tutti cittadini italiani.

SUSSIDIO PEDAGOGICO NUMERO DUE

due potenti e grandi imperi di Blefuscu e di Lilliput si sono impegnati in una reciproca ostinatissima guerra per trentasei lune.

Ora ascolta quale ne fu l'occasione.

E' da tutti ammesso che il modo consueto di bere un uovo è di romperlo dalla punta larga; ma il nonno di Sua Maestà, apprestandosi un giorno, quando era bambino, a bere un uovo e avendolo rotto secondo l'uso degli antichi, si graffiò un dito.

In conseguenza di ciò, l'imperatore suo padre, emanò un editto col quale si imponeva ai sudditi, con la minaccia di pene assai rigorose, di rompere le uova dalla parte della punta stretta.

Il popolo reagì violentemente a questa legge, tanto che, come ci narrano le storie, ci furono sei rivoluzioni durante le quali un imperatore perse la vita e un altro la corona.

A fomentare queste guerre civili furono sempre gli imperatori di Blefuscu, presso i quali trovavano rifugio gli esiliati, non appena veniva soffocata una rivoluzione.

Si calcola che non meno di undicimila persone abbiano preferito la morte,
piuttosto che accettare di rompere le uova dalla punta stretta.

Su questa controversia sono usciti centinaia di grossi volumi, anche se i libri dei Puntalarga sono stati proibiti da lungo tempo e gli appartenenti a quel partito siano stati interdetti a termini di legge da ogni impiego.

Durante queste discordie gli imperatori di Blefuscu ci presentarono, per mano dei loro ambasciatori, numerose proteste, accusandoci di avere aperto un vero scisma religioso, poiché avremmo offeso uno dei dogmi della dottrina del nostro profeta Lustrog.

Si ritiene tuttavia che questo sia stato un voler forzare il testo, poiché le parole dicono esattamente che "tutti i credenti dovranno rompere le uova dalla parte giusta."
Ora, è mia umile opinione che decidere della parte giusta spetti alla coscienza individuale o in ultima istanza al supremo magistrato."

(Jonathan Swift, I viaggi di Gulliver)


Pubblicato il 15/2/2018 alle 18.58 nella rubrica Ma l'Italia è in grado di dare nutrimento a tutti 'sti immigrati ?.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web