Blog: http://Giamba2016.ilcannocchiale.it

"Chi si offende è fetente" ovverossia "I giornalisti che si offendono se gli dici puttana, pennivendolo e infimo sciacallo sono solo e soltanto i giornalisti che sono delle puttane, dei pennivendoli e degli infimi sciacalli"





Dimostrazione della veridicità dell' affermazione: "I giornalisti che si offendono se gli dici puttana, pennivendolo e infimo sciacallo sono solo e soltanto i giornalisti che sono delle puttane, dei pennivendoli e degli infimi sciacalli".

1) PREMESSA

Ogni volta che un esemplare della specie Homo Sapiens fa una valutazione in cui attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza ad un altro esemplare della specie Homo Sapiens ci sono, naturalmente e ovviamente, due possibilità:

A) Quella valutazione è vera.

B) Quella valutazione è falsa.

2) DEDUZIONE

Nel caso A, cioè se la valutazione in cui un esemplare della specie Homo Sapiens attribuisce ad un altro esemplare della specie Homo Sapiens un aspetto negativo, un difetto, una mancanza è vera,

cioè constata la presenza effettiva in quel particolare esemplare della specie Homo Sapiens quell' aspetto negativo, quel difetto, quella mancanza

non c'è motivo di offendersi, perchè si tratta appunto di una constatazione e di una valutazione vera,

e la risposta migliore di chi riceve quella valutazione, se quella valutazione è vera, e constata cioè effettivamente un suo aspetto negativo, un suo difetto, una sua mancanza,

è di adoperarsi per cancellare quell' aspetto negativo, quel difetto e quella mancanza.

Nel caso B, cioè se la valutazione in cui un esemplare della specie Homo Sapiens attribuisce ad un altro esemplare della specie Homo Sapiens un aspetto negativo, un difetto, una mancanza è falsa,

perchè quel particolare aspetto negativo, quel particolare difetto, quella particolare mancanza non esistono e non sussistono in quel particolare e esemplare della specie Homo Sapiens,

non c'è motivo di offendersi, perchè quell' aspetto negativo, quel difetto, quella mancanza non esistono e non sussistono,

e la risposta migliore di chi riceve una valutazione in cui gli vengono attribuiti un aspetto negativo, difetto, una mancanza, se quella valutazione è falsa perchè quell' aspetto negativo, quel difetto, quella mancanza non esistono e non sussistono,

è di mostrare e dimostrare che quell' aspetto negativo, quel difetto, quella mancanza non esistono e non sussistono in lui e che pertanto quella valutazione è falsa.

3) DOMANDA

Se è vero, come è vero e come è stato dimostrato nel punto 2 qui sopra, che un esemplare della specie Homo Sapiens non ha alcun motivo di offendersi ogni volta che un altro esemplare della specie Homo Sapiens fa una valutazione in cui attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza,

nè se quelle valutazione è vera nè se quella valutazione è falsa,

come spiegare l' atteggiamento degli esemplari della specie Homo Sapiens che si offendono quando un altro esemplare della specie Homo Sapiens fa una valutazione in cui gli attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza ?

4) RISPOSTA

Visto e considerato quanto scritto nel punto 1 qui sopra,

e cioè che ogni volta che un esemplare della specie Homo Sapiens fa una valutazione di un altro esemplare della specie Homo Sapiens ci sono due possibilità: A) Quella valutazione è vera o B) Quella valutazione è falsa;

visto e considerato quanto scritto nel punto 2 qui sopra,

e cioè che non c'è alcun motivo di offendersi ogni volta che un esemplare della specie Homo Sapiens fa una valutazione in cui attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza ad un altro esemplare della specie Homo Sapiens, nè se quella valutazione è vera nè se quelal valutazione è falsa,

la sola risposta possibile è che l' offendersi sia una messinscena di chi non vuol prendere atto di una delle due possibilità,

e le due possibilità, come detto nel punto 1 qui sopra sono:

A) Quella valutazione è vera.

B) Quella valutazione è falsa.

Premesso ciò mi chiedo e vi chiedo:

"Che motivo avrebbe di mettere in atto "la messinscena dell' offeso" un esemplare della specie Homo Sapiens che si vede proposta una valutazione in cui gli si attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza se quella valutazione è falsa, perchè quell' aspetto negativo, quel difetto, quella mancanza non esistono e non sussistono in lui ?"

Naturalmente ed ovviamente nessun motivo, perchè gli basterebbe semplicemente mostrare e dimostrare che quell' aspetto negativo, quel difetto, quella mancanza non esistono e non sussistono in lui, e che pertanto quella valutazione che gli attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza è falsa.

Ne consegue necessariamente che un esemplare della specie Homo Sapiens che si offende allorchè un altro esemplare della specie Homo Sapiens fa una valutazione in cui gli attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza

lo fa perchè quell' aspetto negativo, quel difetto, quella mancanza esistono e sussistono effettivamente in lui e pertanto quella valutazione che gli attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza è vera,

e lui, che ne è consapevole, preferisce proporre "la messinscena dell' offeso" per cercare di fare confusione e nascondere che quella valutazione che gli attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza è vera,

invece di rispondere nel modo migliore, e cioè, come descritto nel caso A del punto 2 qui sopra, adoperarsi per cancellare quell' aspetto negativo, quel difetto e quella mancanza.

CONCLUSIONE

Se un esemplare della specie Homo Sapiens si offende allorchè un altro esemplare della specie Homo Sapiens dà una valutazione di lui in cui gli attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza

vuol dire che quella valutazione in cui gli attribuisce un aspetto negativo, un difetto, una mancanza è vera, constata cioè effettivamente l'esistenza e la sussistenza in lui di quell' aspetto negativo, di quel difetto, di quella mancanza.

ovverossia

CHI SI OFFENDE E' FETENTE

e nella fattispecie:

"I giornalisti che si offendono se gli dici puttana, pennivendolo e infimo sciacallo sono solo e soltanto i giornalisti che sono delle puttane, dei pennivendoli e degli infimi sciacalli"

COME VOLEVASI DIMOSTRARE

O NOOOO ??



Pubblicato il 12/11/2018 alle 8.18 nella rubrica Mass media e manipolazione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web