Blog: http://Giamba2016.ilcannocchiale.it

Le tivvi occidentali sono soltanto una "macchina per vendere",


Il problema è che tutti quelli che non vivono in Occidente 

vedono le tivvi dell'Occidente, 

che so' tutto un fantasmagorico scintillio de specchietti per le allodole. 

E quindi poracci chissà che se credono. 

Poi quando arrivano scoprono la sòla... 


Non sanno, i poracci,

che le tivvi occidentali

sono soltanto una "macchina per vendere",

e che quindi tutto il fantasmagorico scintillio 

di specchietti per le allodole

che vedono in tivvi

è semplicemente la riproposizione ossessiva

di modelli di vita consumistici,


trasmessi da mane a sera,

non solo dentro alle pubblicità.

ma pure nei telegiornali, nei films , negli sceneggiati,

nelle trasmissioni di intrattenimento

et ceteras et ceteras


Non sanno, i poracci,

che non vi è alcuna connessione

tra quello che vedono in tivvi

e quel che accade nella vita reale,

perchè la vita reale

è fatta di gente devastata dalla crisi economica,

che nun ce la fa più manco a mette insieme il pranzo con la cena,

mentre la tivvi

è costretta a continuare a fare la tivvi,

cioè a fare la "macchina per vendere",

quindi a mandare in onda

pubblicità, notiziari, scenaggiati e films

che continuano a proporre 

modelli di vita consumistici,

un pò per far credere che la gente viva ancora in quel modo


e/o per far credere alla gente di vivere ancora in quel modo,

un pò per stimolare una fantomatica

"ripresa economica"

di cui continuano a favoleggiare

i politici dei paesi occidentali.


Riepiloghiamo orbene e ordunque...

(pure "orbene" e "ordunque" me piacciono un sacco...)


La tivvi dei paesi occidentali continua a fa' la tivvi,

cioè la "macchina per vendere",

cioè a proporre modelli di vita consumistici,

un pò per far credere che la gente viva ancora in quel modo

e/o per far credere alla gente di vivere ancora in quel modo,

un pò perchè i politici occidentali

vogliono credere e far credere

che in tal guisa

"stimolano la ripresa economica".



La realtà effettiva dei paesi occidentali,

invece,

è fatta di crisi economica, disoccupazione e calo dei consumi,

e peggiora di giorno in giorno.


In questo modo

aumenta il "gap"

(anvedi oh ho detto "gap"...)

tra l'apparenza (quello che si vede in tivvi)

e la sostanza (quello che accade nella vita reale).


Quelli che vivono nei paesi occidentali,

proprio perchè ci vivono,

sono in grado di verificare la differenza

tra l' apparenza e la sostanza

e infatti la tivvi manco se la cacano.

(a parte quei poracci che continuano a guardare la tivvi

per credere ancora di vivere come la tivvi,

perchè loro credono a quello che vedono in tivvi,

mica a quello che vedono nella vita reale).



I poracci che vivono fuori dai pèaesi occidentali,

invece,

non vivono nei paesi occidentali,

quindi vedono solo la tivvi dei paesi occidentali,

quindi non hanno la possibilità di fare il confronto

tra l'apparenza proposta da quella tivvi

e la sostanza, cioè la realtà effettiva,

quindi se credono veramente che nei paesi occidentali

ce sta "il paese del bengodi"

e smaniano per venire qua

e/o per diventare come i paesi occidentali.


Come arrivano qua, però,

accade poi che, lentamente ma inesorailmente,


la realtà avanza,

e, con essa,

affiora la consapevolezza della "sola"

(a parte quei poracci che continuano a guardare la tivvi

per credere ancora di vivere come la tivvi,

perchè loro credono a quello che vedono in tivvi,

mica a quello che vedono nella vita reale).




Ma la vera tragedia

è che i poracci non possono manco tornare indietro,


perchè a quelli che so' rimasti a casa,

approfittando del fatto che i poracci

sono ancora abbagliati dal fanatasmagorico scintillio 

degli specchietti per le allodole della tivvi,

e senza possibilità di verifica,

gli dicono e continuano a dirgli

che stanno a fa' la bella vita.


Quindi rimangono qua,

a fare la fame,

raccontando a quelli che so' rimasti a casa

che fanno la "bella vita"

e/o continuando a guardare la tivvi

per credere di vivere come dice la tivvi

e non come vivono nella vita reale.


Il cerchio si chiude...

Pubblicato il 1/6/2019 alle 18.58 nella rubrica La televisiun la t'endormenta come un cujun.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web