Blog: http://Giamba2016.ilcannocchiale.it

Domanda: "Come influisce la mancanza di affetto ricevuto nell’infanzia in una donna adulta nella vita affettiva e relazionale con l’altro sesso ?" Risposta: "Cercano per tutta la vita qualcuno che compensi le carenze affettive dell'infanzia...


...disposte a tutto per avere quell' affetto che gli manca,

e trovano quasi sempre qualche furbetto che capisce il loro "essere disposte a tutto" e se ne approfitta per usarle, facendogli credere di amarle profondamente.

Quando il furbetto si stanca di usarle le lascia e loro soffrono.

Ma purtroppo le carenze affettive restano dentro, anzi peggiorano dopo quell' esperienza, che le porta a pensare che il problema siano loro e la loro incapacità di amare,

quindi non si rendono conto che il problema sta proprio nel meccanismo psicologico che le porta ad essere disposte a tutto avere quell' affetto che gli manca,

quindi ricominciano da capo e capitano di nuovo con un altro furbetto che capisce il loro "essere disposte a tutto", se ne approfitta per usarle facendogli credere di amarle profondamente, e alla fine si stanca di usarle. le lascia e loro soffrono.

Per di più se sei loro amico e cerchi di avvertirle, siccome ogni volta sono convinte che il furbetto di turno le ami veramente. ti dicono che sei arido e non sai che così l'amore.

La soluzione ?

Un colpo di fortuna…

Un uomo che le ami realmente, consapevole delle loro carenze affettive, che per amore non si spazientisca di fronte agli eccessi comportamentali a cui quelle carenze affettive le portano, senza approfittarsi del loro "essere disposte a tutto" per usarle".

Minuetto - Mia Martini

https://www.youtube.com/watch?v=1Glf8eyO6HE

È un'incognita ogni sera mia
Un'attesa, pari a un'agonia
Troppe volte vorrei dirti "no"
E poi ti vedo e tanta forza non ce l'ho
Il mio cuore si ribella a te, ma il mio corpo no
Le mani tue, strumenti su di me,
Che dirigi da maestro esperto quale sei
E vieni a casa mia, quando vuoi, nelle notti più che mai
Dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi
Tanto sai che quassù male che ti vada avrai
Tutta me, se ti andrà per una notte
E cresce sempre più la solitudine
Nei grandi vuoti che mi lasci tu
Rinnegare una passione no
Ma non posso dirti sempre sì e sentirmi piccola così
Tutte le volte che mi trovo qui di fronte a te
Troppo cara la felicità per la mia ingenuità
Continuo ad aspettarti nelle sere per elemosinare amore
Sono sempre tua, quando vuoi, nelle notti più che mai
Dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi
Tanto sai che quassù, male che ti vada avrai
Tutta me, se ti andrà, per una notte, sono tua
La notte a casa mia, sono tua, sono mille volte tua
E la vita sta passando su noi, di orizzonti non ne vedo mai
Ne approfitta il tempo e ruba come hai fatto tu
Il resto di una gioventù che ormai non ho più
E continuo sulla stessa via, sempre ubriaca di malinconia
Ora ammetto che la colpa forse è solo mia
Avrei dovuto perderti, invece ti ho cercato
Minuetto suona per noi, la mia mente non si ferma mai
Io non so l'amore vero che sorriso ha
Pensieri vanno e vengono, la vita è così


Pubblicato il 18/7/2019 alle 18.58 nella rubrica Le donne e l'amore.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web